Calciomercato Juventus/ News, De Vrij verso il rinnovo, ma Marotta rimane alla finestra (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Juventus, tutte le news, le ultime notizie, le indiscrezioni e gli aggiornamenti sulle trattative del club bianconero, seguile con noi live, in tempo reale

stefan_de_vrij_lazio_pallone_2017_lapresse
Stefan De Vrij La Presse

Corre verso il prolungamento del contratto il difensore centrale della Lazio e della nazionale olandese, Stefan De Vrij. Il giocatore ha l’accordo in scadenza al 30 giugno del 2018, al termine della stagione in corso, ma se tutto andrà come previsto dovrebbe a breve prolungare di altri due anni con annesso ritocco dell’ingaggio. Nel nuovo contratto, come sottolinea l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, verrà inserita una clausola rescissoria da 25 milioni di euro, una cifra che però non mettere al riparo la società di Claudio Lotito. Un difensore centrale di medio livello, tendendo all’alto, costa attorno ai 30 milioni, e di conseguenza De Vrij sarebbe acquistabile quasi in saldo. Ecco perché l’amministratore delegato dei campioni d’Italia in carica, Beppe Marotta, rimane alla finestra, pronto a ripresentarsi alla porta dei biancocelesti fra 12 mesi, se non addirittura già a gennaio. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BONUCCI E DOUGLAS COSTA FLOP

E’ ancora presto per fare bilanci, ma dopo tre giornate si può comunque dare un iniziale giudizio per quanto riguarda i calciatori che hanno cambiato maglia durante il recente calciomercato estivo. Siamo in casa Juventus e ovviamente non si può non parlare di Leonardo Bonucci. Contro la Lazio è stato fra i peggiori in campo, e anche nelle precedenti uscite contro Crotone e Cagliari non aveva convinto al 100%. La Signora ha incassato 42 milioni di euro cedendo il proprio ex, e vedendo questi primi 180 minuti di nuova stagione il sorriso non dovrebbe mancare a Marotta. Situazione completamente opposta, però, per quanto riguarda Douglas Costa, pagato praticamente la stessa cifra a cui è stato venduto Bonucci, sabato titolare per la prima volta in campionato. L’ex Bayern Monaco è apparso decisamente in confusione contro il Chievo, e quando è entrato Dybala al suo posto la partita è cambiata: da lui ci si aspetta molto di più. (aggiornamenti di Davide Giancristofaro)

CONCORRENZA PER VAN DIJK

La Juventus deve lavorare per formare la difesa del futuro e per questo si guarda anche al calciomercato estero. E’ vero che i bianconeri hanno puntato molto forte su Daniele Rugani e Mattia Caldara, ma lo è altrettanto che l’età media dei bianconeri è davvero molto alta. E’ per questo che nel mirino continua ad esserci Virgil van Dijk del Southampton. Secondo quanto racconta il Sunday Mirror i bianconeri considerano il giovane centrale olandese il vero erede di Leonardo Bonucci. Attenzione però perché soprattutto gli occhi dei club inglesi sono attenti su di lui. Van Dijk piace infatti al Chelsea di Antonio Conte, al Manchester City di Pep Guardiola, ma soprattutto al Liverpool di Jurgen Kloop. Il problema è che i Reds torneranno all’assalto a gennaio quando la Juventus sicuramente non avrà bisogno di infoltire un reparto che si sta dimostrando decisamente all’altezza nonostante la partenza di quello che era fino all’anno passato il suo perno, Bonucci appunto.

L’IMPORTANZA DI NON AVER CEDUTO STURARO

Alla vigilia di Barcellona-Juventus si possono fare anche delle riflessioni in merito a come la squadra di Massimiliano Allegri arriva a questo appuntamento. Infatti molti dei titolari di domani sera hanno riposato anche perché è stato fatto un calciomercato che aveva proprio l’intenzione di infoltire le alternative dei bianconeri. E’ così che si può fare un ragionamento su Stefano Sturaro, cercato insistentemente da diverse squadre di Serie A, e non solo, ma rimasto a Torino e diventato di fondamentale importanza per la sua duttilità. Il centrocampista infatti contro il Chievo ha giocato da terzo di destra quando i bianconeri erano a tre e da esterno largo nel 4-2-3-1 quando è entrato Paulo Dybala. All’occorrenza si può anche adattare a giocare come terzino sempre sulla corsia destra se ce ne fosse la necessità. Proprio per questi motivi la Juventus ha deciso di alzare un muro e di non cedere il calciatore nativo di Sanremo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori