CALCIOMERCATO JUVENTUS / News, ufficiale: Pjaca in prestito allo Schalke 04 (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Juventus, ultime notizie legate al club bianconero: la Juventus ha definito il trasferimento in prestito di Marko Pjaca, che chiuderà la stagione in Germania con lo Schalke 04

Pjaca_Juventus_lapresse_2017
Marko Pjaca, 21 anni, esterno croato della Juventus (Foto LaPresse)

E’ arrivata anche l’ufficialità: la Juventus conclude la prima operazione di calciomercato invernale mandando Marko Pjaca a giocare in prestito allo Schalke 04. Ne avevamo già parlato, riportando anche le dichiarazioni del direttore sportivo del club tedesco: l’esterno croato sarà impegnato in Bundesliga fino al termine della stagione, l’operazione è una sorta di indennizzo per il prezzo di Benedikt Howedes (attualmente ai box dopo una sola presenza con i bianconeri). Pjaca non ha mai giocato nella Juventus in questa stagione: il suo percorso di recupero dalla rottura del legamento crociato lo ha portato a quattro partite con la Primavera (due gol) e tre panchine con la prima squadra senza però scendere in campo. La società ha deciso che il talento croato potesse avere più possibilità di tornare ad alti livelli altrove: difficile trovare spazio in una rosa rodata che può contare su Douglas Costa, Federico Bernardeschi e Juan Cuadrado oltre che su Mario Mandzukic, ormai impiegato quasi stabilmente come esterno offensivo. Nello Schalke 04 la concorrenza ci sarà: giocatori come Daniel Caligiuri e Yevhen Konoplyanka saranno difficili da scalzare, ma certo Pjaca avrà le sue occasioni e da luglio, eventualmente, potrà tornare alla Juventus per essere ancora più protagonista. (agg. di Claudio Franceschini)

SFUMANO KEPA E CENK TOSUN

La Juventus è una delle squadre più attive sul calciomercato almeno a sentire i continui rumors che la riguardano. I bianconeri al momento però sembrano davvero avere una rosa completa con l’idea che nuovi acquisti possano anche rompere gli equilibri che Massimiliano Allegri ha rimesso in piedi dopo un inizio di stagione veramente complicato. E’ anche per questo che sfumano due calciatori che sembravano rientrare tra gli obiettivi per giugno prossimo. Secondo quanto riprotato dal Daily Mirror Tosun sarebbe a un passo dall’Everton. Vista l’evoluzione di Mario Mandzukic che si è completamente trasformato negli ultimi due anni si pensava che la punta del Besiktas potesse arrivare a Torino per svolgere il ruolo di vice Gonzalo Higuain. Non sarà così perchè il suo approdo in Premier League appare ormai scontato. Dalla Spagna invece fanno sapere che Kepa Arrizabalaga avrebbe già firmato con il Real Madrid. As è sicuro infatti che il giovane portiere dell’Athletic Bilbao sia destinato a vestire il ruolo di erede di Keylor Navas. Kepa si sta dimostrando portiere di sicura affidabilità e considerato tra i futuribili eredi di Gigi Buffon per diventare il più forte nel ruolo a livello internazionale. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL VALENCIA PIOMBA SU STURARO

Il calciomercato della Juventus potrebbe far registrare anche qualche uscita: si guarda anche alla possibilità di sfoltire la rosa e provare a incassare qualcosa, senza troppa pressione in questa finestra invernale ma sicuramente provando a sfruttare le occasioni che arriveranno. Dalla Spagna – precisamente da Super Deporte – rimbalza la voce secondo cui Stefano Sturaro sarebbe finito nel mirino del Valencia: l’asse tra il club spagnolo e i bianconeri è caldo dalla scorsa estate, quando la Juventus ha venduto Neto e Simone Zaza ai Pipistrelli. Oggi potrebbe tornare di attualità: Sturaro ha giocato davvero poco in questa stagione, venendo utilizzato anche come terzino destro (in Champions League e ieri nella partita di Coppa Italia contro il Torino) e risultando utile soprattutto all’inizio della stagione in situazione di emergenza. Nel suo ruolo però è chiuso da cinque giocatori che lo precedono nelle gerarchie (Khedira, Pjanic, Matuidi, Marchisio e Bentancur) e dunque potrebbe lasciare i campioni d’Italia dopo tre anni (era arrivato nel gennaio 2015); Massimiliano Allegri lo considera comunque importante perchè è un giocatore che sa farsi trovare pronto quando chiamato in causa, ma la società dovrà fare delle scelte. Anche il Valencia deve decidere: l’altro centrocampista sul taccuino, il portoghese André Simoes del’Aek Atene, ha quattro anni in meno di Sturaro ma ingaggio e cartellino sono decisamente inferiori. (agg. di Claudio Franceschini)

DE VRIJ NON RINNOVA CON LA LAZIO

La Juventus non ha perso la speranza di arrivare a Stefan De Vrij: una pista di calciomercato sempre viva quella che conduce al difensore olandese, che dopo qualche tentennamento e vari problemi fisici è diventato un punto fermo della Lazio e uno dei centrali più richiesti in Europa. Giunto alla quarta stagione con la maglia biancoceleste, De Vrij – come riportato dal Corriere.it – avrebbe deciso in via definitiva di non rinnovare il contratto con la sua squadra: un lungo tira e molla quello con la società, e che si sarebbe concluso con l’ultimo rifiuto da parte del giocatore alla proposta che la Lazio ha avanzato nel giorno di Santo Stefano. Avendo il contratto in scadenza a giugno, De Vrij può accasarsi a parametro zero ovunque voglia; in pole position al momento ci sono Inter e Barcellona ma la Juventus, che nella prossima stagione potrà contare su Mattia Caldara ma rischia di perdere Andrea Barzagli – prossimo al ritiro – e deve fare i conti con l’età avanzata di Giorgio Chiellini, continua a monitorare la situazione e potrebbe tentare un affondo, magari (come già fatto con Fernando Llorente a suo tempo) di anticipare la concorrenza firmando un accordo con il difensore olandese già a febbraio. (agg. di Claudio Franceschini)

GORETZKA-BAYERN, NESSUN ACCORDO

Abbiamo riportato in precedenza le parole di Christian Heidel, Direttore Sportivo dello Schalke 04, in merito all’operazione di calciomercato effettuata con la Juventus, per la quale Marko Pjaca si trasferirà a Gelsenkirchen fino al termine della stagione; il dirigente però ha affrontato un altro tema e cioè quello di Leon Goretzka, centrocampista classe ’95 che piace tantissimo alla Juventus e che dopo un avvio di carriera promettente è definitivamente esploso, diventando anche un perno della nazionale tedesca. Promesso al Bayern Monaco, almeno così sembrava: Heidel infatti ha detto, riassumendo una conversazione avuta con Jorg Neubauer – il procuratore del giocatore – che Goretzka non ha alcun accordo con i bavaresi (sia esso verbale o scritto) e che c’è una possibilità che resti allo Schalke. “Per Leon non è un momento facile perchè tanti club sono interessati a lui” ha detto il DS, ricordando al suo calciatore che “sa cosa ha allo Schalke”. Questo però apre una porta alla Juventus: Goretzka rimane sul calciomercato e i bianconeri potrebbero affondare in estate, sperando di dare linfa vitale a una mediana nella quale Sami Khedira e Claudio Marchisio hanno ormai raggiunto (e superato) i 30 anni e hanno bisogno di seconde linee all’altezza, se non addirittura titolari. Che dunque sia prevista una staffetta tutta tedesca in casa Juventus? Staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

PJACA-SCHALKE AI DETTAGLI

Marko Pjaca è ormai ai saluti con la Juventus: il primo affare del calciomercato invernale per i bianconeri è una partenza, quella dell’esterno croato che si accasa in prestito allo Schalke 04. “Ha fatto un’ottima impressione nelle partite che ha giocato con la Primavera dopo la rottura del legamento crociato”: questo quanto riportato da Christian Heidel, DS della squadra tedesca, in un’intervista comparsa sul sito ufficiale dello Schalke. Heidel ha anche fatto sapere come ormai l’affare sia in dirittura di arrivo, che “tutto è stato messo per iscritto insieme alla Juventus e allo staff del giocatore”: insomma, un’operazione definita anche se, ovviamente, legata al fatto che Pjaca dovrà superare i test medici. Da valutare anche la possibilità di una permanenza in Germania anche nella prossima stagione: su questo il DS dello Schalke 04 non si è espresso ma ha comunque detto che “non è stato escluso niente, pur se nei contratti non c’è nulla di fissato” (dunque si tratta al momento attuale di un prestito secco fino al termine della stagione corrente). Sembra difficile che la Juventus possa privarsi a cuor leggero di un giocatore che, prima del grave infortunio, aveva dato prova di poter essere un pezzo importante della squadra bianconera; tuttavia le possibilità di calciomercato cambiano giorno dopo giorno, dunque attenzione a quello che potrà succedere pur se dovremo attendere ancora qualche mese. (agg. di Claudio Franceschini)

OCCHI SU PELLEGRI

La Juventus potrebbe inserirsi nella corsa di calciomercato per Pietro Pellegri: classe 2001, l’attaccante in forza al Genoa sembrava essere ad un passo dall’Inter in estate ma poi l’operazione che era data per chiusa non si era concretizzata. Il ragazzo quest’anno è diventato il più giovane di sempre a realizzare una doppietta in Serie A, timbrando il cartellino contro la Lazio, ma da allora gli spazi per lui si sono ridotti: cercando di non “bruciarlo” dandogli troppe responsabilità, Ivan Juric lo ha tenuto quattro volte in panchina e gli ha concesso 9 minuti contro la Spal, mentre con Davide Ballardini il ragazzo non ha mai giocato. Ora Pellegri è nel mirino delle big: tra queste anche la Juventus, che sta verificando i progressi di Moise Kean nel Verona e potrebbe essere tentata dal mettere le mani su un altro giovane attaccante che può rappresentare il futuro bianconero. Presto per dire se sarà così perchè Pellegri ha ancora 16 anni, ma intanto la Juventus potrebbe decidere – come altre squadre – di mettere sotto contratto il giocatore in questa finestra di calciomercato per poi lasciarlo a Genova per un altro anno e mezzo, o magari decidere per la prossima stagione un’altra destinazione per un prestito che gli faccia maturare esperienza. (agg. di Claudio Franceschini)

PIACE CRISTANTE: PUO’ RIPETERSI L’OPERAZIONE CALDARA?

Il calciomercato invernale è appena iniziato anche per la Juventus: per i campioni d’Italia è difficile aumentare la qualità di una rosa che ha già tante soluzioni numeriche e tattiche, con il rischio di scontentare qualche elemento che giocoforza si troverebbe a vedere meno il campo. Ad ogni modo qualche operazione potrebbe esserci: la Juventus ha infatti Mattia Caldara (e Leonardo Spinazzola) in prestito all’Atalanta, e nella Dea gioca anche Bryan Cristante. Per il difensore, acquistato a gennaio 2017, potrebbe esserci l’eventualità di un arrivo anticipato a Vinovo – l’accordo era che sarebbe rimasto a Bergamo fino a giugno – mentre il centrocampista, autentica rivelazione della stagione, si sta provando a stringere per battere la concorrenza dell’Inter, e questo potrebbe voler dire arrivare ad acquistarlo in questa sessione di calciomercato. Tuttavia a scoraggiare la Juventus sono arrivate le parole dell’Amministratore Delegato dell’Atalanta, Luca Percassi, che parlando al Corriere di Bergamo ha parlato di Caldara e Cristante affermando che “resteranno a Bergamo fino al termine del campionato” e aggiungendo che il centrocampista ex Milan è “uno dei protagonisti della nostra stagione”. Il che non significa che la Juventus non possa provare a replicare l’operazione Caldara: chiudere adesso l’operazione Cristante (qualora si cerchi davvero l’affondo) per poi tenerlo all’Atalanta fino al prossimo giugno. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CHELSEA MOLLA ALEX SANDRO

La Juventus lavora anche sul futuro in questi giorni di calciomercato invernale: abbiamo già detto della pista Emre Can, ma per giugno i bianconeri devono anche risolvere la questione legata al terzino sinistro. Al netto della sempre più probabile partenza di Kwadwo Asamoah, l’obiettivo è trattenere Alex Sandro: il brasiliano, al terzo anno con la maglia dei campioni d’Italia, è stato davvero vicino all’addio la scorsa estate, tentato dai milioni messi sul piatto dal Chelsea. Un affare che si sarebbe potuto ripresentare a gennaio, tanto che la Juventus aveva messo gli occhi su Emerson Palmieri, il cui spazio nella Roma è stato limitato dallo straripante rendimento di Aleksandar Kolarov – e dal recupero dalla rottura del crociato. A oggi però le cose sono cambiate: voci dall’Inghilterra lasciano intendere che il Chelsea abbia mollato la presa su Alex Sandro, e che il motivo possa essere l’incertezza sul futuro di un Antonio Conte in odore di Psg (almeno così sembra). Fosse così, la Juventus avrebbe decisamente più gioco nel confermare in rosa il brasiliano, e dunque cadrebbe anche l’ipotesi Emerson; chiaramente bisognerà valutare quello che succederà, perchè per un Chelsea che si ritira dalla corsa ad Alex Sandro potrebbe sempre emergere un’altra big europea pronta a investire su di lui. (agg. di Claudio Franceschini)

DIFFICOLTA’ PER EMRE CAN

Il Liverpool fa resistenza nei confronti della Juventus, non vuole lasciar partire Emre Can nel calciomercato di gennaio. Il centrocampista tedesco però ha preso la sua decisione e a giugno passerà in bianconero a parametro zero. A Sky Sport Gianluca Di Marzio fa il punto della situazione su Emre Can, primo obiettivo bianconero per il 2018. L’esperto di calciomercato sottolinea come sia rallentato anche l’affare per arrivare a Emerson Palmieri della Roma. Il Chelsea di Antonio Conte non insisterà per Alex Sandro nel calciomercato di gennaio e la corsia sinistra, almeno fino a giugno, resterà condivisa tra il forte brasiliano ex Porto e il ghanese Kwadwo Asamoah. Quest’ultimo sembrava pronto a lasciare i bianconeri per andare al Galatasaray in estate, ma era stato trattenuto dopo il no dell’Atalanta per il rientro anticipato di Leonardo Spinazzola. Alla fine la sua permanenza si è rivelata importante perché l’ex Udinese sta giocando davvero molto bene.

VOCI INFONDATE SU HECTOR

Era dai primi anni novanta che la Juventus non era così tedesca. In quel periodo vestirono il bianconero giocatori come Thomas Hassler, Stefan Reuter, Jurgen Kholer e Andreas Moeller. I teutonici di oggi invece portano il nome di Sami Khedira, Benedikt Howedes e molto presto anche Emre Can. E’ così che i giornali nelle ultime ore hanno accostato un altro calciatore della nazionale tedesca alla Juventus e cioè Jonas Hector. Il terzino del Colonia è fermo ai box dopo la rottura del legamento della caviglia, un infortunio molto particolare e fastidioso. Il calciatore però al momento non è una priorità per la Juventus come sottolinea Calciomercato.it che evidenzia come però in futuro i bianconeri potrebbero tornare a pensarci. In difesa la squadra di Massimiliano Allegri è al completo, a patto però che nel calciomercato di gennaio non parta nessuno. Attenzione all’Arsenal che segue da vicino sia Daniele Rugani che Medhi Benatia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori