Calciomercato Napoli/ News, Ciciretti possibile sacrificio per arrivare a Verdi (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Napoli, ultime notizie legate al club allenato da Maurizio Sarri: Ciciretti è stato prenotato per la prossima stagione ma potrebbe finire al Bologna per Verdi.

sarri_napoli_primopiano_lapresse_2017
Maurizio Sarri (LaPresse)

Come vi abbiamo raccontato anche in precedenza, in questo calciomercato invernale il Napoli sta ragionando sul possibile acquisto di un nuovo esterno offensivo da alternare a Callejon ed Insigne. I nomi più caldi sono due e rimangono quelli di Gerard Deulofeu del Barcellona, seguito pure dall’Inter, e di Simone Verdi del Bologna, restio a lasciare i rossoblu a stagione in corso. Se i partenopei dovessere vincere le resistenze di quest’ultimo, gli azzurri sarebbero pronti a trattare con i felsinei senza risparmiarsi, effettuando anzi anche un sacrificio pur di aggiudicarselo. Secondo i rumors infatti, il Napoli vorrebbe offrire il cartellino di Amato Ciciretti, attaccante ora al Benevento ma prenotato a parametro zero per la prossima stagione. Se il Napoli virerà deciso su Verdi, De Laurentiis pagherà ai giallorossi un indennizzo per avere Ciciretti e girarlo al Bologna.

ANTONELLI SCETTICO SU GRANDI NOMI

La stagione del Napoli sta regalando delle belle soddisfazioni a tutto l’ambiente e dal calciomercato potrebbe ancora arrivare qualcosa per sistemare l’organico. I nomi accostati agli azzurri non mancano ed uno dei più gettonati rimane quello di Simone Verdi, fantasista classe 1992 di proprietà del Bologna. Difficile che il calciatore decida di lasciare subito i rossoblu anche al fine di continuare a crescere in una piazza più tranquilla ed è di questa opinione pure Stefano Antonelli. L’esperto di mercato, interpellato da Tuttomercatoweb.com, è sembrato decisamente scettico in merito all’arrivo al Napoli di elementi già affermati spiegando: “Ha un organico come Sarri lo vuole. Sarri è un allenatore che predilige un determinato numero di calciatori e non vuole alternative importantissime. Per il Napoli immagino qualche giovane che guardi al futuro.”

INGLESE NON E’ MOLTO CONVINTO

In casa Napoli il reparto offensivo è paradossalmente quello che offre forse meno certezze non avendo dei ricambi validi soprattutto per il ruolo di centravanti e, per questa ragione, i partenopei potrebbero chiamare in anticipo alla base, in questa sessione di calciomercato, un profilo su cui hanno messo ormai da tempo le mani. Stiamo parlando di Roberto Inglese, attaccante classe 1991 di proprietà degli azzurri dalla scorsa estate e rimasto in prestito al Chievo Verona, dove ha sin qui collezionato 8 reti e 2 assist in 20 presenze. L’infortunio di Milik, di cui si attende l’esito di un nuovo controllo, starebbe spingendo il Napoli ad integrare Inglese immediatamente nell’organico di mister Sarri, così da offrirgli un’alternativa per la seconda parte della stagione. Interpellato da La Repubblica, Inglese ha commentato con scetticismo il suo passaggio in azzurro: “Sono di proprietà del Napoli, prima o poi andrò lì. Non so se a gennaio o a giugno. Non so se sarò all’altezza, provo a fare un passo in più e vedere dove sono i miei limiti.” Probabile a questo punto che Inglese rimanga in Veneto per completare il suo percorso di maturazione e che il Napoli insista con gli uomini a disposizione fino al termine della stagione.

L’AGENTE DI GIACCHERINI SBOTTA

Oltre ai possibili nuovi innesti, in questa sessione di calciomercato il Napoli è alle prese anche con la questione esuberi. Detto del portiere Rafael, c’è un altro calciatore che potrebbe lasciare i partenopei entro la fine di gennaio, ovvero Emanuele Giaccherini. Il trentaduenne è stato trattenuto ad inizio stagione ed ora, visto il suo scarso impiego, il suo agente Furio Valcareggi, interpellato nel corso di TMW Radio Night Show, ha spiegato senza mezzi termini: “Al 99% lascerà il Napoli a gennaio. Non possiamo stare più lì, lo sa anche il Napoli e anche Sarri sta dicendo che gli esterni alti non sono all’altezza secondo lui. Emanuele è entrato una volta al posto di Callejon e ha fatto anche gol, ora è diventato il 18° e 19° cambio. Ora, con serenità d’animo, io, Giulio Marinelli e il giocatore abbiamo deciso di cambiare. Il 29 agosto la Fiorentina l’ha chiesto e il Napoli l’ha definito incedibile, io sono avvelenato. Ora incedibile non lo sarà più, presumo. Non ho sentito Giuntoli, ma sarebbe da ridere se lo definissero incedibile ora. Mah, lui è a un anno dallo svincolo. Si può fare un po’ di tutto, anche un prestito secco per poi valutare. Non è la burocrazia.”

RAFAEL VERSO LA LIGA SPAGNOLA

La scorsa estate il calciomercato del Napoli è stato a lungo condizionato dalla decisione riguardante il portiere titolare nella stagione in corso, con lo spagnolo Pepe Reina alla fine rimasto in azzurro sebbene in scadenza di contratto. C’è però un altro estremo difensore presente nella rosa azzurra in procinto di salutare la squadra campana, ovvero Rafael Cabral Barbosa. Classe 1990, il portiere brasiliano con passaporto portoghese non ha avuto a disposizione nemmeno un minuto anche in questa stagione e, stando alle indiscrezioni degli ultimi giorni, per lui si potrebbe profilare un trasferimento nel campionato spagnolo, dove piace al Deportivo La Coruna. Rafael lascerà quasi sicuramente il Napoli già entro la fine del calciomercato di gennaio ma i dirigenti partenopei dovranno presto tornare a pensare di rinforzare l’organico in quella posizione.

UNO TRA DEULOFEU E VERDI

Il Napoli sta senza dubbio vivendo una grande stagione e per proseguire questo cammino potrebbe operare nel corso di questo calciomercato invernale. Una delle zone più calde in cui i partenopei sembrano voler aggiungere rinforzi è l’attacco, specialmente sulle corsie, dove piacciono in particolare due elementi: Gerard Deulofeu del Barcellona e Simone Verdi del Bologna. Per quanto riguarda il primo, lo spagnolo classe 1994 sarebbe molto vicino a prendere la decisione di lasciare i blaugrana, dove era voluto fortemente tornare, a causa dello scarso impiego dovuto alla concorrenza di Dembele e dell’imminente arrivo di Coutinho dal Liverpool. L’ex milanista piace anche al tecnico Maurizio Sarri che tuttavia potrebbe essere più orientato a puntare su Verdi: il fantasista classe 1992 sta però facendo resistenza all’eventuale trasferimento al Napoli, desideroso infatti di concludere la stagione con il Bologna per completare il proprio percorso di maturazione, oltre ad altri aspetti extracalcistici che lo tengono legato alla piazza rossoblu, rimandando quindi a giugno i possibili discorsi.

IL TECNICO SCETTICO SU EVENTUALI RINFORZI

Rinforzare il Napoli in questa sessione di calciomercato non sarà di certo facile con il club che difficilmente è migliorabile nel momento della riparazione. Ne ha parlato Maurizio Sarri in conferenza stampa dopo la bella vittoria contro il Verona di Fabio Pecchia. Il tecnico ha sottolineato: “E’ molto difficile migliorare questa squadra”. Un calciomercato dove Sarri ribadisce che servono cifre folli e dove sicuramente l’ideale sarebbe un calciatore con la tecnica di Simone Verdi del Bologna e la velocità di Gerard Deulofeu del Barcellona. Il Presidente Aurelio De Laurentiis poi ha ribadito come stia cercando un nuovo José Maria Callejon perché di certo il club azzurro ha bisogno di qualcosa in più là davanti, in termini anche numerici, per cercare di continuare a vivere una stagione che è stata fino questo momento impeccabile con l’unico cruccio di quella sconfitta in casa al San Paolo proprio contro la Juventus.

TELEFONATA DI SARRI A VERDI?

I calciatori che vengono approcciati dal Napoli sono comunque consci che negli ultimi anni i vari Leonardo Pavoletti, Lorenzo Tonelli e Nikola Maksimovic siano stati pagati anche bene senza però praticamente mai vedere il campo. E’ per questo, come riporta Tuttosport, che il club azzurro ha deciso di tentare un approccio diretto col calciatore del Bologna Simone Verdi. Pare infatti che proprio il tecnico Maurizio Sarri sia pronto a chiamare il ragazzo per spiegargli come eventualmente rientrerebbe nei suoi piani e come non sarebbe assolutamente destinato alla panchina. Sempre secondo il quotidiano sportivo di Torino pare che l’affare sia ormai definito tra i due club con il ragazzo che vuole capire davvero quello che succederà nelle prossime settimane. Simone Verdi sarebbe perfetto per il reparto offensivo del Napoli, abile a giocare da esterno offensivo su entrambe le corsie e giocare magari anche da falso nove.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori