Barella all’Inter?/ Calciomercato news, Pellegrini: “Finirà a Milano!” (Esclusiva)

Nicolò Barella all’Inter è una delle voci di calciomercato che si potrebbe scatenare a gennaio. Per parlare di lui abbiamo sentito il procuratore Sante Pellegrini.

30.11.2018 - int. Sante Pellegrini
Nicolò Barella, centrocampista del Cagliari (Foto LaPresse)

Nicolò Barella all’Inter è una delle voci di calciomercato che si potrebbe scatenare a gennaio. A soli 21 anni sta facendo innamorare tutti i tifosi del Cagliari e della Sardegna calcistica. Sembra destinato a fare la stessa cosa con i tifosi di calcio italiani. E’ infatti ormai un punto fermo della Nazionale di Mancini, un centrocampista dai piedi buoni, ma anche di grande quantità e dinamismo. Barella dovrebbe diventare uno dei giocatori più importanti del prossimo mercato estivo con tante big pronte ad acquistarlo. Per parlare di lui abbiamo sentito il procuratore Sante Pellegrini. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net.

Nicolò Barella partenza sicura nel calciomercato di giugno?

Direi proprio di sì, il Cagliari attuale non è più la grande squadra degli anni ’70 che vinceva lo scudetto e poteva tenersi tutti i suoi campioni. Barella partirà a giugno.

Dove giocherà il talento del Cagliari?

Credo che potrebbe finire all’Inter, i rapporti tra la squadra sarda e quella nerazzurra sono molto buoni. Poi l’agente di Barella è Alessandro Beltrami lo stesso di Nainggolan e questo potrebbe agevolare ancora di più questa trattativa.

Non potrebbe finire quindi anche all’estero?

No credo proprio che rimanga in Italia e vada all’Inter.

Come lo giudica tecnicamente?

E’ un centrocampista completo, forte tecnicamente e di grande quantità. Un giocatore molto valido che sa tenere molto bene questa zona del campo, che ha anche la dote e il merito di non non tirare mai dietro la gamba e essere sempre pronto a lottare su ogni pallone.

Ha già trovato il posto fisso nella Nazionale di Mancini…

E’ vero, Barella ha tanti meriti in questo senso, questo dimostra tutto il suo valore. C’è anche da dire però che rispetto a alcuni anni fa è più facile essere convocati in Nazionale, anche se Barella è destinato a crescere, a diventare un grande calciatore.

Potrebbe ripercorrere la carriera di un altra leggenda della Sardegna, Gigì Riva…

Gigì Riva è un altro discorso, lui è stato unico, inimitabile, un fuoriclasse del calcio. Ripercorrere la carriera di Riva non è facile per nessuno, lui ha fatto parte di un Cagliari eccezionale. Le sue vittoria, le sue imprese sono passate alla storia del calcio. Resta un campione, un giocatore simbolo di tutti i giocatori, di tutta la Sardegna calcistica.

Di chi potrebbe ripercorrere la carriera quindi Barella?

Già essere come Zola sarebbe una grande cosa. E credo che Barella ne abbia tutte le possibilità visto che poi caratterialmente è anche molto forte. Metto Zola però un gradino sopra di lui. Uno Zola che quando andò al Chelsea, alla sua prima stagione in Premier League con i blues ottenne il riconoscimento di miglior giocatore del campionato. Era vice di Baggio in una nazionale che nel 1994 divenne vicecampione del mondo.

E Barella…

Barella sta dimostrando così giovane già di essere un ottimo giocatore ha tutte le
possibilità per fare una grande carriera…

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA