Donnarumma lascia il Milan?/ De Notaris: “È una cosa inevitabile” (Esclusiva)

Donnarumma lascia il Milan? Il portiere potrebbe veramente andarsene in futuro. Per parlarne abbiamo sentito il procuratore Ernesto De Notaris.

15.12.2018 - int. Ernesto De Notaris
Donnarumma lascia il Milan?

Donnarumma lascia il Milan? Il portiere potrebbe veramente andarsene in futuro. Del resto nonostante la scadenza del suo contratto sia quella del giugno 2021 la cessione di Donnarumma aiuterebbe anche le casse del Milan. Insomma una telenovela che sembra non finire mai per un Milan che dopo l’eliminazione dall’Europa League e la sentenza Uefa non sembra ancora avere trovato pace. Per parlarne però di più su tutto questo abbiamo sentito il procuratore Ernesto De Notaris. Eccolo in questa intervista a Ilsussidiario.net.

Quale sarà il futuro di Donnarumma?

Da tempo si parla della sua partenza e credo proprio che il portiere del Milan possa lasciare la formazione rossonera. Mi sembra proprio una cosa inevitabile!

Una cifra importante potrebbe convincere la società rossonera quindi a cederlo…

Certo di fronte a una cifra importante il Milan potrebbe venderlo, riuscirebbe a incassare anche molti soldi in un momento non ideale dal punto di vista economico. Donnarumma ha il contratto che gli scadrà il 30 giugno 2021 ma si sa che i contratti valgono fino a un certo punto di fronte a offerte veramente rilevanti.

Dove potrebbe andare a giocare?

Credo che sia la Premier League il campionato dove Donnarumma potrebbe andare a giocare, credo che proprio l’Inghilterra sarebbe il campionato ideale per lui.

Il Milan con chi potrebbe sostituirlo?

In Italia i portieri di buon valore tecnico ci sono. Reina mi sembra ormai troppo avanti in età per puntare su di lui come sostituto di Donnarumma. Mi viene in mente Scuffet ma sono tanti i numeri di ottimo valore nel nostro campionato.

Lo ritiene già un portiere tra i più forti del mondo?

Gli manca ancora qualcosa per essere considerato uno dei portieri più forti del mondo. Per esempio Donnarumma nelle uscite non è ancora sicuro, non riesce sempre a disimpegnarsi nel migliore dei modi!

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA