MURIEL ALLA FIORENTINA, NON SI È ALLENATO A SIVIGLIA/ La viola ha fretta di chiudere

Dalla Spagna sono sicuri, Luis Muriel al Milan è cosa fatta. Accordo vicino col Siviglia: si tratta il prestito oneroso con diritto di riscatto.

30.12.2018, agg. il 31.12.2018 alle 22:16 - Matteo Fantozzi
Luis Muriel alla Fiorentina (La Presse)

Luis Muriel alla Fiorentina è solo questione di ore, il calciatore colombiano infatti non si è allenato a Siviglia. La viola ha fretta di chiudere e potrebbe farlo già nelle prossime ore. Sarà poi il momento di definire qualche colpo in uscita. Tra i calciatori più in voga c’è sicuramente Marko Pjaca che arrivato in prestito dalla Juventus con grandissime prospettive e la maglia numero 10 sulle spalle non è riuscito a imporsi, facendo molta panchina. Il croato potrebbe tornare a Torino per essere poi rigirato in prestito magari all’estero. Non è da escludere che Muriel possa addirittura ereditare la maglia numero dieci visto che comunque c’è molto tempo dalla data del suo possibile arrivo e quella della prossima partita della Fiorentina. Muriel regalerebbe rapidità e tecnica a un reparto offensivo che lo vedrebbe perfettamente integrato con due figli d’arte, Federico Chiesa e Giovanni Simeone. (agg. di Matteo Fantozzi)

PROBLEMI PER I ROSSONERI, VIOLA IN POLE

Luis Muriel è pronto a lasciare Siviglia per tornare in Italia. Il Milan si è defilato e al momento sembra essere in pole position la Fiorentina. Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb si parla di un prestito oneroso, da 1-2 milioni di euro, con un diritto di riscatto fissato a tredici. Non sarà inserita nel contratto ma sarà solo un obbligo morale trasformando il diritto in obbligo in caso di qualificazione in Europa. I rossoneri al momento non sembrano essere all’altezza economica di arrivare a quest’affare con l’obbligo a lavorare praticamente a costo zero. Inoltre l’Uefa sembra essere pronta a dare ulteriori restrizioni al club meneghino per l’arrivo del brasiliano Paquetà. Luis Muriel dunque dovrebbe giocare nella Fiorentina, una squadra che gli permetterà di tornare a lavorare nel campionato italiano dove aveva fatto bene con Lecce, Udinese e Sampdoria. Nelle prossime ore potrebbe arrivare l’ufficialità. (agg. di Matteo Fantozzi)

DUELLO FIORENTINA MILAN

Per Luis Muriel è scattato un duello tra Fiorentina e Milan, sicuramente questa è la prima sfida di calciomercato per la sessione di gennaio che si prefigura piena di colpi di scena. Molto importante è anche il volere del calciatore che al momento sembra essere orientato a scegliere la maglia dei viola dove troverebbe più spazio rispetto a quella rossonera. In nessuno dei due casi il calciatore colombiano avrebbe la possibilità di giocare in Europa, anche se non è da escludere che possa arrivare una terza squadra interessata e che possa dargli spazio in Champions o Europa League. Muriel è una seconda punta rapida e dotata di una grande tecnica che può fare la differenza soprattutto quando la sua squadra gioca di rimessa. Nelle prossime ore si potrà capire il suo futuro con la Fiorentina che farebbe davvero un colpo importante in vista della seconda parte della stagione. (agg. di Matteo Fantozzi)

PIÙ CHANCE DI GIOCARE

La possibilità di poter giocare di più e avere più chance di essere titolare starebbero portando Luis Muriel a pianificare il suo ritorno in Italia non al Milan, come si era vociferato, ma alla Fiorentina. Nonostante questo, il gradimento di Gennaro Gattuso, tecnico rossonero, per la punta colombiana sarebbe assoluto, tanto che le sue parole non lascerebbero spazio ad equivoci: “Può giocare esterno, può fare la seconda punta, ma anche la prima. Per farlo rendere al meglio, però, bisogna fargli attaccare la porta. Non so se lo abbiamo preso, ma ne abbiamo parlato. Sia di lui, sia di altri calciatori.” Nonostante il fair play finanziario, il Milan è pronto a buttarsi sul mercato per rincorrere il sogno Champions. Basterà Gattuso per convincere Muriel? (agg. di Fabio Belli)

IL COLOMBIANO VEDE VIOLA

Colpo di scena nella trattativa Luis Muriel al Milan, il colombiano avrebbe scelto la Fiorentina di Stefano Pioli. Secondo Sky Sport 24 sarebbe saltato il primo acquisto della sessione di calciomercato di gennaio dei rossoneri. Il calciatore preferirebbe la viola per il suo ritorno in Italia rispetto alla possibilità di andare a giocare in rossonero. Ora toccherà al Siviglia trovare l’accordo con la squadra toscana, che cercherà di prendere l’attaccante in prestito con diritto di riscatto. Non sono da escludere altri possibili colpi di scena visto che la sessione di riparazione di gennaio rimane da sempre quella più imprevedibile. Il Milan intanto deve valutare piste alternative perché serve un attaccante rapido e tecnico proprio come l’ex Sampdoria da affiancare a Gonzalo Higuain. Al momento sono diverse le piste che si stanno valutando anche se Luis Muriel era in assoluto in cima alla lista delle preferenze. (agg. di Matteo Fantozzi)

Pista caldissima

Conferme su tutta la linea, Luis Muriel è una pista caldissima per il Milan. L’attaccante colombiano non sta trovando grande spazio al Siviglia ed è pronto a tornare in Italia: secondo Milan News, i due club hanno raggiunto un’intesa di massima nelle scorse ore. Leonardo può contare sugli ottimi rapporti con la dirigenza spagnola dopo l’affare Andrè Silva in estate e avrebbe raggiunto un accordo per il prestito oneroso con diritto di riscatto a giugno. Poi sarà determinante l’ingresso in Champions e l’andamento del giocatore per il riscatto in estate. Sull’ex Sampdoria ci sono anche Roma e Fiorentina, ma il Diavolo è sempre più vicino a mettere le mani sul sudamericano. Un giocatore duttile per Gattuso, che potrebbe schierarlo sia da attaccante centrale che da esterno. In caso di fumata bianca a stretto giro di posta, appare probabile la cessione di Fabio Borini ai cinesi dello Shenzhen. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Gattuso: “Ne abbiamo parlato”

«Ne abbiamo parlato», l’ammissione di Gennaro Gattuso sull’affare Luis Muriel riportata da La Gazzetta dello Sport. Ringhio ha poi aggiunto in conferenza stampa a proposito delle mosse in chiave mercato della dirigenza Milan: «Un centrocampista, un attaccante che possa fare la prima punta, ma anche l’esterno all’occorrenza. Non aspettatevi tanto. Si può fare poco, ascoltate quello che dice Leonardo». Tuttosport sottolinea che Leonardo ha già raggiunto l’accordo con il calciatore, pronto a rientrare in Italia dopo un anno e mezzo, ma bisogna ancora trovare l’intesa con il Siviglia: il direttore tecnico punta a strappare un prestito secco per poi valutare la situazione nel corso del mercato estivo. Ma non è ancora chiaro se i Nervionenses condividono le stesse vedute: ciò che è certo è che Muriel ha detto no alla Fiorentina per poter sposare il progetto meneghino. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

“Muriel-Milan: è fatta”

Dalla Spagna sono sicuri, Luis Muriel al Milan è cosa fatta. I rossoneri, come riporta TuttoMercatoWeb, sarebbero pronti a riportare in Italia il talento colombiano. Si parla di un accordo con il Siviglia per il prestito oneroso a circa mezzo milione con poi un riscatto che dovrebbe non essere obbligatorio. Sicuramente il calciatore darebbe a Gennaro Gattuso quello che manca davanti. La squadra rossonera infatti non prevede mezze misure davanti nella sua rosa, che si divide tra prime punte come Gonzalo Higuain e Patrick Cutrone e giocatori adatti a fare le ali come Samu Castillejo, Suso, Hakan Calhanoglu e l’infortunato Giacomo Bonaventura. In rosa non ci sono ragazzi abili a muoversi come seconda punta in appoggio di un giocatore più fisico. Per questo sarebbe importante andare a pescare un ragazzo come Muriel, perfetta spalla per il Pipita tornato ieri al gol nella sfida contro la Spal dopo un lungo digiuno.

Muriel al Milan, Calciomercato: un passato importante in Serie A

Muriel al Milan sarebbe sicuramente un colpo di calciomercato importante per la squadra di Gennaro Gattuso che metterebbe nel motore un attaccante rapido e tecnico. Soprattutto però si punterebbe sull’usato sicuro, visto che il colombiano conosce e bene la nostra Serie A. Nonostante sia solo un 1991 il ragazzo ha una lunga esperienza nel campionato italiano. A notarlo fu la famiglia Pozzo che lo porto in Italia con l’Udinese. Prima però di arrivare in Friuli il calciatore passò da un prestito prima all’altra società di famiglia, il Granada, e poi a Lecce dove fu in grado di stupire all’esordio in Serie A. Dal 2012 al 2015 Muriel ha fatto cose molto importanti all’Udinese, tanto da meritarsi il passaggio alla Sampdoria. Coi blucerchiati ha collezionato 21 reti in 79 presenze che hanno portato a fare un investimento importante per lui a una big d’Europa il Siviglia. Ora in Spagna però Muriel non riesce più a trovare continuità e sarebbe felice lui stesso di tornare in Italia dove ha dato per ora il meglio di sé.

© RIPRODUZIONE RISERVATA