Kane alla Juventus?/ Calciomercato news, bomba dalla Spagna: pronti 250 milioni per l’attaccante del Tottenham

Una bomba di calciomercato in arrivo dalla Spagna: la Juventus sarebbe pronta a sborsare addirittura 250 milioni di euro per Harry Kane, prossimo avversario in Champions League

12.02.2018 - Claudio Franceschini
Kane_esultanza_Tottenham_Everton_lapresse_2018
Diretta Tottenham Psv (LaPresse, repertorio)

Harry Kane alla Juventus: verità o bufala? Quando si parla di calciomercato non ci sono “regole”, soprattutto se a metà febbraio arrivano indiscrezioni, sogni o tentazioni che si riferiscono alla finestra estiva. Sia come sia, la Juventus in Italia è la società che più di ogni altra è attesa a un calciomercato importante in estate: dopo aver dominato per sei anni in ambito nazionale, e in attesa di sapere come si chiuderà questa stagione, tante cose potrebbero cambiare ma i bianconeri hanno sicuramente la forza e le possibilità per operare grandi cambiamenti in seno alla rosa. In uscita – ne parleremo – come in entrata: se l’anno scorso gli acquisti di punta sono stati Douglas Costa e Federico Bernardeschi (per qualità e prezzo), a luglio o agosto 2018 la Juventus potrebbe andare alla ricerca, appunto, di Harry Kane. Lo scrive Don Balon: secondo il quotidiano spagnolo i campioni d’Italia “sarebbero pronti” a mettere sul piatto 250 milioni di euro per arrivare al centravanti inglese, che ha numeri da superstar e sta riscrivendo tutti i numeri realizzativi di Premier League. Hurricane sarebbe un acquisto boom: il valore tecnico è sotto gli occhi di tutti, l’upgrade nel reparto offensivo una certezza, addirittura si mormora che il già tentennante Gigi Buffon potrebbe essere persuaso a giocare almeno un’altra stagione in bianconero. Fino a qui il sogno; poi però c’è la realtà, che va analizzata scrupolosamente, perchè ogni singola operazione si lega ad altre e in questo caso specifico stiamo parlando di un acquisto che diventerebbe il più costoso nella storia del calcio. Se quindi 250 milioni basterebbero (recentemente il Tottenham ha parlato di 225), altri fattori potrebbero tarpare le ali alla Juventus.

LE POSSIBILITA’ BIANCONERE PER KANE

Prima domanda: può la Juventus permettersi 250 milioni da investire su un solo giocatore? Difficile: non è solo il prezzo del cartellino, ovviamente bisogna considerare l’ingaggio. Che al momento non è eccessivo (appena più di 6 milioni) ma farebbe lievitare l’operazione complessiva. Insomma: non stiamo parlando di un affare alla Neymar (impossibile) ma nemmeno di una bazzecola perchè, inevitabilmente, un Kane bianconero chiederebbe anche un aumento dell’ingaggio. Oggi per esempio Paulo Dybala guadagna 7 milioni: quantomeno la cifra dovrebbe essere pareggiata, se non superata. Preso in termini assoluti, dunque, lo stipendio di Kane è nella norma o comunque assorbibile; la Juventus però dovrebbe anche racimolare quei famosi 250 milioni, e non potrebbe farlo se non attraverso cessioni illustri (anche per i soliti problemi legati al fair play finanziario). Dunque: l’operazione Kane porterebbe quasi inevitabilmente all’addio dello stesso Dybala, che sarebbe il sacrificato di lusso. Magari la Joya sarebbe offerta al Real Madrid, che è al momento la candidata più seria a mettere le mani sull’attaccante del Tottenham: una sorta di triangolo di calciomercato che accontenterebbe tutti. Però, altro problema: se Kane arriva, non arriva per fare la riserva. A cedergli il posto dovrebbe essere Gonzalo Higuain: il Pipita ha pur sempre segnato 50 gol in 88 partite bianconere, quindi non sarebbe un giocatore da mandar via troppo a cuor leggero. Supponiamo però che la cosa vada in porto: la Juventus si troverebbe con un Kane in più ma due argentini in meno, al momento i migliori realizzatori della squadra. Sarebbe davvero un reparto offensivo più competitivo di quello attuale?

I DUBBI SU KANE-JUVENTUS

A dirla tutta quindi l’operazione Kane-Juventus, che economicamente potrebbe anche stare in piedi (ricordiamoci che la Juventus nell’estate 2016 ha speso 145 milioni per Higuain, Miralem Pjanic e Marko Pjaca incassandone 72 e mezzo per Paul Pogba; in proporzione, le cessioni potrebbero fruttare un tesoretto maggiore), dal punto di vista delle opportunità potrebbe non essere così fruttifera. I bianconeri non sono il Psg o il Manchester City: a oggi non possono ancora permettersi una spesa simile senza toccare la loro rosa, avrebbero necessariamente bisogno – per l’appunto – se non di smantellare di vendere almeno due o tre elementi determinanti. Il tutto, per un solo attaccante che, per quanto straordinario sia (a 24 anni sta per superare i 100 gol in Premier League), non cambia da solo la realtà di una squadra che è già di livello assoluto. Intendiamoci: a oggi, gli acquisti “boom” della Juventus vanno intesi come operazioni mirate a rendere i bianconeri davvero competitivi per vincere la Champions League. Posto che nemmeno Leo Messi o Cristiano Ronaldo darebbero il 100% dell’assicurazione (sia pure avendo vinto le ultime quattro coppe), Harry Kane sarebbe in grado di aumentare esponenzialmente le possibilità bianconere? La nostra risposta: se arrivasse senza cessioni sì; in caso contrario, forse no perchè si passerebbe dal sacrificio di due-tre colonne portanti. Siccome prendere Kane a 250 milioni senza vendere è impossibile per la Juventus, Beppe Marotta e Fabio Paratici devono considerare un altro fattore: scommettere su un singolo calciatore a una somma esorbitante porta con sè tanti, forse troppi rischi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori