Calciomercato Lazio/ Miele: il Papu Gomez non arriverà come Freuler, mentre per Petagna… (esclusiva)

- int. Mario Miele

Calciomercato Lazio: intervista esclusiva a Mario Miele sulle prossime mosse dei biancocelesti. Si cercano i nerazzurri Petagna, Papu Gomez e Freuler: chi arriverà?.

petagna_gasperini_atalanta_lapresse_2017
Pagelle Atalanta Torino (LaPresse)

La Lazio sogna di ripetere un’altra stagione importante, puntando anche sulla Champions League  e ovviamente la dirigenza è al lavoro per trovare i rinforzi necessari alla rosa biancoceleste di Inzaghi. Ecco quindi che in questa finestra estiva del calciomercato la Lazio bussa a casa dell’Atalanta, in cerca dei suoi gioielli più preziosi come Gomez, Petagna Freuler per migliorare la sua rosa. Non mancano però anche le voci in uscita dalla capitale: il Manchester United è sulle tracce di Milikovic Savic mentre Felipe Anderson sembra invece ormai vicino al West Ham. Per parlare di tutto questo abbiamo sentito il procuratore Mario Miele: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Vede possibile l’arrivo di Gomez dall’Atalanta? Credo che sia difficile che Lotito spendi tanti soldi. Non è abituato a investire tanto per la Lazio! Non credo quindi che Gomez dovrebbe arrivare.

E Petagna sarà biancoceleste? Lui potrebbe arrivare alla Lazio, potrebbe essere un’alternativa a Immobile. Un attaccante importante da inserire nel reparto offensivo della formazione di Simone Inzaghi.?? 

Freuler invece? No, non credo che lui possa essere acquistato dalla società capitolina.

Felipe Anderson verso l’addio? Sì dovrebbe andarsene e in direzione West Ham che offre tanti soldi. Non è una big della Premier League ma ha una buona possibilità economica, potrebbe prendere Felipe Anderson.

Dove andrà Milinkovic Savic? Non alla Juventus, costa veramente tanto, vale 120 milioni. Penso che possa andare all’estero in qualche big del calcio europeo. 

Valutazioni di calciomercato molto alte? Anche più alte, anche se c’è da aggiungere che Lotito quando cerca di cedere i suoi giocatori parte sempre da valutazioni molto alte, poi diminuisce il prezzo del loro cartellino. 

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori