Nainggolan all’Inter/ L’AD Antonello: “Al di là dei singoli, la nostra priorità è rinforzare la squadra”

- Matteo Fantozzi

Nainggolan all’Inter, calciomercato: oggi arriva l’ufficialità dell’affare? Il Ninja della Roma ha sottolineato che vuole solo i nerazzurri per tornare a giocare con Luciano Spalletti.

radja_nainggolan_asroma_lapresse_2017
Nainggolan, Lapresse

Sulla prospettiva che Radja Nainggolan possa arrivare a vestire la maglia dell’Inter, si è espresso anche l’amministratore delegato della società nerazzurra, Alessandro Antonello: “Non vorrei parlare di un singolo giocatore sul mercato come Nainggolan. L’obiettivo sul mercato è di rinforzare la squadra, siamo l’Inter e dobbiamo avere una squadra competitiva per il campionato e per la Champions League.” La pista che porta uno dei giocatori preferiti da Luciano Spalletti verso la Pinetina è sicuramente aperta, ma Antonello, a margine della presentazione del libro “La fine del calcio italiano” di Marco Bellinazzo, ha sottolineato come il mercato dell’Inter dovrà essere condotto all’insegna dell’equilibrio: “Per ora siamo concentrati sulle plusvalenze, entro il 30 giugno dobbiamo raggiungere l’obiettivo per rispettare il financial fair play, stiamo lavorando in questa direzione e pensiamo di poter raggiungere gli obiettivi.” (agg. di Fabio Belli)

LA FRETTA DELLA ROMA PORTERA’ A UNO SCONTO?

Si tinge di nuovi particolari la vicenda di calciomercato che riguarda Radja Nainggolan: il belga ha accettato la proposta dell’Inter ma al momento i nerazzurri non hanno ancora trovato l’accordo con la Roma. Stando a quanto riporta il Corriere dello Sport, domani dovrebbe esserci un incontro presso la Lega Calcio per parlare dell’operazione; apprendiamo che i giallorossi avrebbero chiesto informazioni non solo su Nicolò Zaniolo ma anche su altri elementi della Primavera nerazzurra tra cui Davide Merola e, soprattutto, Marco Pompetti e il terzino destro Federico Valietti. Il nodo però resta il fair play finanziario, non solo da parte dell’Inter: la Roma infatti deve sistemare il suo bilancio e vorrebbe farlo con il sacrificio del solo Nainggolan. Da questo punto di vista, per il presidente James Pallotta vorrebbe dire chiudere l’operazione entro il primo luglio e dunque dover trovarsi eventualmente a concedere uno sconto sul cartellino del centrocampista belga; l’Inter dal canto suo non ha fretta di ufficializzare per i motivi che abbiamo riportato ma, dovesse firmare Nainggolan prima della fine di giugno, dovrebbe eventualmente esercitare un maggior numero di cessioni e plusvalenze rispetto a quelle previste. Insomma: l’orologio corre spedito in casa Roma, e anche per questo l’operazione potrebbe presto arrivare alla sua naturale conclusione. (agg. di Claudio Franceschini)

AUSILIO E IL FAIR PLAY FINANZIARIO

Radja Nainggolan sarà un calciatore dell’Inter? Probabilmente sì, ma prima la società nerazzurra dovrà sistemare il fair play finanziario. Non si scappa: per le operazioni di calciomercato che riguardino acquisti l’Inter dovrà mettere i conti a posto, e questo è lo stesso motivo per cui al momento Piero Ausilio non può riscattare i cartellini di Joao Cancelo e Rafinha Alcantara (si vedrà più avanti, anche se c’è pessimismo per entrambi e sul laterale del Valencia è piombata anche la Juventus). Nainggolan è il primo obiettivo sulla lista tracciata da Luciano Spalletti: abbiamo già parlato dello stato della trattativa, del fatto che il centrocampista belga abbia già accettato l’eventuale destinazione e della richiesta di 40 milioni fatta dalla Roma. I dettagli saranno facilmente limati e anche il prezzo non dovrebbe essere un grande problema (i giallorossi sanno che la cessione rappresenta una sorta di necessità), ma entro il 30 giugno l’Inter dovrà operare 30 milioni di plusvalenze andando così al pareggio di bilancio. Al momento una corsa contro il tempo, poi Nainggolan si potrà tingere di nerazzurro. (agg. di Claudio Franceschini)

ZANIOLO FUORI DALL’AFFARE?

Continuano le trattative di calciomercato tra Inter e Roma per il cartellino di Radja Nainggolan: non ci sono novità rispetto al precedente aggiornamento, la società nerazzurra non può comunque fare operazioni prima del 30 giugno e ha in mano l’accordo con il calciatore belga. Ha risolto parte del problema, non tutto: la volontà del Ninja è chiara e, se fosse per lui, probabilmente sarebbe già ad allenarsi ad Appiano Gentile ma bisogna convincere la Roma, che ha storto il naso di fronte alla richiesta dell’Inter (29 milioni e il cartellino di Nicolò Zaniolo), e a questo punto probabilmente i giallorossi preferiscono che il 100% della valutazione sia versata cash, nonostante il profilo del trequartista della Primavera sia senza dubbio gradito. Intanto da più parti si pensa che Nainggolan sia il calciatore perfetto per Luciano Spalletti: ne è convinto anche Andrea Elefante, giornalista della Gazzetta dello Sport, che individua nella versatilità del belga e nel suo “essere un animale” (l’espressione la utilizzò una volta proprio Spalletti) le chiavi per il successo dell’operazione, ipotizzando anche che “se fosse stato nerazzurro l’anno scorso, l’Inter si sarebbe qualificata in Champions League qualche giornata prima”. (agg. di Claudio Franceschini)

LA ROMA PREFERISCE L’ESTERO

Le parti si avvicinano? Radja Nainggolan, come già detto, in precedenza, ha già accettato la proposta di calciomercato dell’Inter e anzi avrebbe fatto sapere alla sua dirigenza di voler vestire la maglia nerazzurra nella prossima stagione. Ritroverebbe Luciano Spalletti con cui ha giocato una grande stagione arrivando a 11 gol in Serie A, e sarebbe per lui uno stimolo maggiore rispetto all’avventura nel campionato cinese. A tale proposito, le offerte dall’Asia continuano a esserci; la Roma, non è un segreto, preferirebbe vendere il Ninja all’estero evitando di rinforzare una diretta concorrente (quest’anno Roma e Inter hanno lottato per un posto in Champions League, andandoci alla fine entrambe) ma probabilmente dovrà accettare di assecondare la volontà del calciatore. Nainggolan vuole l’Inter, i giallorossi chiedono 40 milioni ma la cifra potrebbe abbassarsi ulteriormente; nei prossimi giorni potrebbero arrivare inoltre novità importanti circa l’operazione. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PAROLE DI BERGOMI

Continua la pressione dell’Inter su Radja Nainggolan: il centrocampista belga ha già accettato la proposta di calciomercato fatta dai nerazzurri, ora però bisogna convincere la Roma che non si smuove dalla richiesta di 40 milioni di euro. I giallorossi sanno bene che Nainggolan non è incedibile, ma vogliono chiaramente incassare il più possibile dalla sua cessione; per questo al netto della contropartita tecnica (Nicolò Zaniolo) l’Inter deve alzare la parte fissa dell’offerta. Intanto Giuseppe Bergomi, storico ex capitano della Beneamata, a margine di un evento cui ha partecipato ha sponsorizzato l’acquisto del Ninja, sostenendo che l’Inter abbia bisogno di un calciatore in grado di arrivare in doppia cifra di reti perchè “l’anno scorso a parte i gol di Icardi e Perisic c’è stato poco”. Qualora non dovesse arrivare Nainggolan, per Bergomi sarebbe da tenere stretto – dunque riscattare – Rafinha Alcantara, che “è entrato subito nel cuore dei tifosi ma è un giocatore diverso, l’Inter ha bisogno di vincere subito”. L’ipotesi di riscattare il brasiliano al fianco dell’acquisto del belga è invece molto più complicata: “E’ quello che di solito fa la Juventus, non penso che l’Inter ne abbia al momento la forza”. (agg. di Claudio Franceschini)

NAINGGOLAN SEMPRE PIU’ VICINO ALL’INTER

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport pare che Radja Nainggolan sia stato chiaro con la Roma, vuole solo l’Inter. Il calciatore infatti sarebbe felice di riabbracciare Luciano Spalletti che proprio in giallorosso l’ha esaltato avanzandolo in campo e facendolo giocare in mezzo ai tre trequartisti. Proprio con Eusebio Di Francesco il Ninja ha sofferto l’idea di dover tornare a giocare in mezzo al campo a rubare palloni e correre invece di muoversi tra le linee con meno compiti difensivi. Secondo il Corriere dello Sport l’affare si dovrebbe chiudere entro il primo luglio per motivi legati al fairplay finanziario per il quale i giallorossi sarebbero felici di incassare un bell’assegno proprio dalla squadra nerazzurra.

OGGI L’UFFICIALITÀ?

Oggi Radja Nainggolan potrebbe diventare un calciatore dell’Inter ufficialmente. Si attende infatti oggi una svolta in questa trattativa di calciomercato che a lungo ha smosso diversi rumors. Non sappiamo ancora quale saranno i dettagli dell’affare anche se c’è la sensazione che possano esserci delle contropartite tecniche, il giovane Zaniolo ex Entella su tutti. La Roma ha deciso di sacrificare il Ninja dopo aver acquistato in mezzo al campo prima Ante Coric e poi Bryan Cristante. Il calciatore ex Cagliari era stato davvero molto vicino alla cessione nella sessione di calciomercato dello scorso gennaio quando su di lui c’erano i cinesi del Guanghzou Evergrande. Nainggolan sarà un acquisto davvero molto importante per i nerazzurri che non in grado di riscattare Rafinha hanno puntato su di lui per farlo giocare al centro dei tre trequartisti dietro alla punta centrale nel 4-2-3-1 di Luciano Spalletti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori