Calciomercato/ Caccese: il colpaccio? Vidal al Napoli. Cr7? solo fantamercato (esclusiva)

Calciomercato estivo 2017-2018: intervista esclusiva a Antonio Caccese sugli sviluppi del prossimo mercato, con un occhio di riguardo verso i club italiani.

14.06.2018 - int. Antonio Caccese
Vidal_Bayern_Real_lapresse_2017
Video Borussia Dortmund-Bayern Monaco - La Presse

Mondiali a parte si accenderà tra pochi giorni ufficialmente la stagione del calciomercato estivo: i club della Serie A per non si faranno trovare impreparati visto che molti di questi si sono già ampiamente mesi per assicurare ai primi allenatori una rosa adeguata alle ambizioni. Ecco quindi che sia Inter, che Napoli che Juventus si stanno muovendo molto bene nel mercato, con tanti nuovi nuovi arrivati sotto i nuovi colori. Eppure le colonne della cronaca sono piene di nomi altisonanti com quelli di Bale e Cristiano Ronaldo: possiamo immaginare il Real senza di loro? Staremo a vedere cosa succederà! Per parlare del calciomercato estivo abbiamo sentito l’agente Fifa Antonio Caccese: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Quale sarà il colpo di questo calciomercato? Credo veramente che possa essere Vidal al  Napoli: il club potrebbe acquistarlo dal Bayern Monaco. Sarebbe veramente un arrivo importante per il centrocampo della squadra di Ancelotti. Del resto il Napoli potrebbe permettersi quest’acquisto visto che venderà Jorginho a cinquanta milioni!

E la squadra regina del mercato? E’ vero che in questo momento è l’Inter la società che si sta muovendo di più ma alla fine sarà sempre la Juventus la squadra che effettuerà il mercato migliore. Cedendo per esempio Higuain che aveva comprato per vincere la Champions, potrebbe trovare i soldi per prendere Morata, molto più giovane di lui. Potrebbe fare altri acquisti di rilievo. Anche il  Napoli che ha ufficializzato Verdi ed è pronto a fare altri acquisti di valore. Dovrebbero essere le squadre regine del mercato.

Tanti soldi spesi, ma non è meglio puntare sui giovani come fa l’Atalanta? E’ una cosa che condivido, l’ideale per disputare campionati di alto livello sarebbe avere in squadra un mix di giovani e giocatori esperti. E’ vero anche che puntare sui giovani è la cosa migliore come fa l’Atalanta che ha un vivaio incredibile. Ci sono del resto altre squadre come l’Inter che ha rivinto il campionato e la Fiorentina stessa che ha fatto la finale e altre ancora che hanno squadre giovanili molto buone.

Quindi cosa si dovrebbe fare alla fine?  Puntare proprio sui giovani. È una cosa molto buona, consente anche di fare delle plusvalenze di valore, portare questi giocatori da una cifra di dieci, dodici, milioni a cifre più alte. Rivenderli, tirarli su. E’ sempre meglio avere in squadra un talento di vent’anni che sta diventando un campione che un giocatore con tutto il rispetto a fine carriera.

Magari bisognerebbe puntare di più sui giocatori italiani? Sarebbe una cosa che avrebbe evitato le sconfitte della nostra Nazionale in questi anni. I club italiani hanno scelto di puntare sui giocatori stranieri spesso. Io dico che bisognava dare spazio ai giovani giocatori italiani e tirarli su. Invece spesso si è andato a cercare giocatori, per esempio nel mercato sudamericano, in quello dell’est. Così ne abbiamo pagato le conseguenze!

A proposito di mercato internazionale crede invece che Bale e Cristiano Ronaldo possano partire? Potrebbero partire tutti due. Magari Bale potrebbe andare a giocare in Premier League. Penso invece che Cristiano Ronaldo possa andar via dal Real Madrid  più facilmente di Bale. Non in Cina però perchè lì è stata anche messa una legge per cui non potranno essere fatti acquisti anche sensazionali se non a parametro zero.

Quindi dove potrebbe andare Cr7? Non in Italia come è stato scritto. E’ fantamercato. Magari si potrebbe anche comprare Cristiano Ronaldo ma il suo ingaggio è decisamente alto e non sarebbe possibile mantenerlo. I club italiani non potrebbero permetterselo! Vedo un arrivo di Cristiano Ronaldo magari al Paris Saint Germain, uno dei pochi club in grado di poterlo pagare.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori