GOLOVIN ALLA JUVENTUS/ Calciomercato, i bianconeri hanno paura di un Krasic-bis (Ultime notizie)

- Claudio Franceschini

La Juventus continua a inseguire Aleksandr Golovin, che ha incantato all’esordio nei Mondiali: il Cska Mosca chiede 25 milioni ma una clausola sulla rivendita può sbloccare l’affare

Golovin_Russia_applauso_lapresse_2018
Qualificate agli ottavi dei Mondiali 2018, Golovin - La Presse

Aleksandr Golovin è uno degli obiettivi di calciomercato della Juventus che durante le ultime settimane ha tentato un approccio con il Cska Mosca proprietario del suo cartellino. Il calciatore intanto ha iniziato come meglio poteva il suo Mondiale in casa, realizzando un gol e completando due assist nel match d’esordio contro l’Arabia Saudita. Da quel momento è esplosa la curiosità del pubblico pronto a mettere a segno un colpo interessante non solo in vista del futuro. Il calciatore infatti si è dimostrato già pronto per il salto di qualità, ma i bianconeri sono preoccupati che si possa verificare un Krasic-bis. L’ultimo calciatore che si è trasferito in bianconero dal Cska è proprio l’esterno serbo nell’estate del 2010, probabilmente la più grande delusione della gestione di Beppe Marotta insieme a Jorge Martinez. Certo si tratta di due calciatori diversi, ma i bianconeri vogliono evitare un’altra cocente delusione e capire se davvero Aleksandr Golovin è un calciatore di assoluto livello. (agg. di Matteo Fantozzi)

ALEJNIKOV LO BOCCIA

Trattativa calda quella che porta il talento russo Aleksandr Golovin alla Juventus. Il calciatore, in forza al Cska Mosca, ha brillato nell’esordio dei mondiali piazzando due assist ed un gol su punizione nel finale di gara. Alejnikov, attraverso un’intervista alla Gazzetta dello Sport, non ha dubbi sul talento di Golovin: “Il talento è da grande squadra, ma non basta: prima di definirlo “forte” o “fortissimo” vediamolo all’opera in una partita di livello più alto rispetto a quella contro l’Arabia o in una grande squadra come la Juventus, che fa bene a cercarlo. Lui ha tutto, ma ci sono tanti fattori che possono portare all’esplosione di un giocatore. Uno su tutti, che non gli si metta fretta, che abbia il tempo di adattarsi ad un ambiente diverso. Il giudizio non deve variare se, per caso, non andasse bene nei primi mesi: se ha faticato Platini, potrebbe farlo anche Golovin…”. (agg. Umberto Tessier)

CAPELLO CONSIGLIA L’ACQUISTO DI GOLOVIN

Fabio Capello è tra quelli che sostengono che Aleksandr Golovin farebbe molto bene alla Juventus. Il centrocampista del Cska Mosca si è presentato al Mondiale 2018 nella gara d’apertura contro l’Arabia Saudita con due assist e un gol, dimostrandosi calciatore di assoluto valore anche per il futuro. Fabio Capello ha lavorato a lungo come commissario tecnico della Russia, dimostrando di conoscere bene il calcio dove Aleksandr Golovin è cresciuto. L’ex tecnico di Juventus e Milan ha parlato a Radio Anch’io lo sport, sottolineando: “Golovin è da Juventus perché ha grandi potenzialità e grinta. Il problema è che è russo e quando escono dalla Russia incontrano sempre qualche problema. Bisogna capire bene cosa farà fuori dal suo paese. Purtroppo tutti i calciatori russi che sono usciti dalla Russia non hanno mostrato di valere la stessa qualità che avevano fatto vedere in patria”. Per fugare ogni dubbio c’è un Mondiale da giocare, la Juventus attende. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI TRATTA

Aleksandr Golovin si avvicina alla Juventus: l’operazione di calciomercato estivo che dovrebbe portare l’esterno russo del Cska Mosca a Vinovo è in pieno svolgimento. Il grande esordio ai Mondiali 2018 (due assist e un gol su punizione contro l’Arabia Saudita) non spaventa i bianconeri: Beppe Marotta si era mosso in anticipo bruciando la concorrenza, il prezzo non dovrebbe lievitare più di tanto ma adesso è davvero importante trovare l’accordo tra le parti per evitare di prolungare la telenovela, e che altre big europee bussino alla porta del Cska chiedendo informazioni. Quello che sappiamo in questo momento è che la Juventus, come ricorda Tuttosport, ha proposto 15 milioni di euro ma potrebbe anche salire fino a 20, sfruttando qualche bonus da inserire nel contratto. Il Cska Mosca è inflessibile: per meno di 25 Golovin non si muove dalla capitale russa. Certamente la distanza non è ampia e potrebbe essere agilmente limata, ma in realtà ci sarebbe un’altra strategia per assicurarsi le prestazioni del calciatore; un’opzione di calciomercato che la Juventus ha già utilizzato in passato, per esempio per chiudere con la Fiorentina l’acquisto di Federico Bernardeschi.

LA RICHIESTA DEL CSKA PER GOLOVIN

Il Cska Mosca chiede che nel contratto di Golovin sia inserita una clausola su una futura rivendita: di fatto, se entro un certo numero di anni la Juventus dovesse cedere il calciatore ad un’altra squadra, ai russi spetterebbe comunque una percentuale su quanto incassato dai campioni d’Italia. Ovviamente si tratta di una formula che Beppe Marotta non accetterebbe troppo di buon grado, pensando a eventuali plusvalenze future; tuttavia potrebbe davvero essere il modo ideale per non far salire troppo il prezzo del cartellino di Golovin e assicurarsi i servigi di un giocatore che all’esordio ai Mondiali, come dicevamo, ha dimostrato di avere grande talento e personalità. Nella Juventus Golovin potrebbe essere una delle alternative sugli esterni offensivi, ma nel corso della carriera ha giocato anche come mezzala e, almeno secondo le indiscrezioni e guardando la rosa dei bianconeri, è qui che Massimiliano Allegri avrebbe soprattutto intenzione di testarlo, volendo e dovendo ringiovanire un centrocampo che inizia ad accusare il peso dell’età. Prima di tutto comunque bisognerà vedere se Golovin diventerà un calciatore della Juventus…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori