Roma, Skorupski al Bologna per Mirante / Calciomercato, i giallorossi hanno trovato il nuovo numero 12

- Matteo Fantozzi

Roma, Skorupski al Bologna per Mirante, calciomercato: i giallorossi hanno trovato il loro nuovo numero 12. Con i felsinei è stato formalizzato lo scambio tra estremi difensori.

Napoli Bologna Mertens
Diretta Bologna Napoli - LaPresse

Anche se non ha bisogno di presentazioni andiamo a conoscere un po’ più da vicino il nuovo numero 12 della Roma Antonio Mirante. L’estremo difensore è nato a Castellammare di Stabia l’8 luglio del 1983 ed è cresciuto nelle giovanili del Sorrento dove la Juventus lo nota e decide di acquistarlo ad appena diciassette anni. Dopo la trafila nella primavera bianconera viene girato in prestito prima al Crotone e poi al Siena, per tornare in bianconero nell’anno della Serie B dove colleziona 7 presenze. Col ritorno in bianconero viene ceduto alla Sampdoria dove in due stagioni gioca poco e decide allora di andare al Parma. In gialloblù colleziona ben 204 presenze fino al 2015 quando la società fallisce e lui si trasferisce al Bologna. In rossoblù ha collezionato 87 presenze, dimostrando di essere portiere di grande personalità ed esperienza.

ACCORDO RAGGIUNTO COI FELSINEI

La Roma ha trovato l’accordo con il Bologna per lo scambio tra Lucasz Skorupski e Antonio Mirante, a riportarlo è Sky Sport. L’ex portiere dell’Empoli da tempo aveva chiesto di lasciare il club giallorosso per giocare da titolare, chiuso anche dall’esplosione in giallorosso di Alisson Becker. Una scelta che l’ha portato a ritornare in una squadra di minor livello dove però potrà svolgere un ruolo da vero protagonista. I giallorossi incassano così un assegno da cinque milioni di euro e un perfetto numero dodici che si accomoderà in panchina alle spalle proprio del brasiliano o del suo sostituto nel caso questo venisse davvero ceduto al Real Madrid come si vocifera nelle ultime ore. Sicuramente Antonio Mirante rappresenta una soluzione valida come numero 12 anche perché è un portiere di grande esperienza e dotato di un bagaglio tecnico da invidiare. Sarà interessante vedere invece come se la caverà in Emilia il polacco pronto dopo due stagioni a tornare titolare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori