HIGUAIN E CALDARA AL MILAN, BONUCCI ALLA JUVENTUS/ Ultime notizie, tutte le cifre dell’accordo

- Carmine Massimo Balsamo

Higuain al Milan: accordo con la Juventus. Ultime notizie, Leonardo Bonucci-Mattia Caldara: scambio concluso, firme nelle prossime ore e annuncio in serata

Higuain_Bonucci_Juventus_Milan_lapresse_2018
Diretta Juventus Milan, finale Coppa Italia (Foto LaPresse)

Queste le cifre dell’affare che ha portato Leonardo Bonucci a vestire di nuovo la maglia della Juventus, portando Caldara e Higuain al Milan. Si parte dal Pipita, arrivato a Milanello per un prestito a 18 milioni di euro più riscatto fissato a 36. I rossoneri cedono Bonucci alla Juventus per 40 milioni, facendo plusvalenza considerando i 40 milioni spesi per lui nella stagione precedente. Caldara è costato alla Juventus, bonus compresi, poco più di 20 milioni di euro, e con una valutazione da 40 milioni ha quasi raddoppiato il suo valore. Col riscatto, la Juventus otterrà un’importante plusvalenza anche da Higuain, che al Milan ora guadagnerà 7,5 milioni netti l’anno. Per Caldara stipendio al Milan da 2,2 milioni l’anno, mentre Bonucci, prendeva 4,5 dalla Juventus e al Milan era salito intorno agli 8, guadagnerà ora circa 6 milioni l’anno, riducendosi lo stipendio anche se con i premi potrebbe raggiungere i livelli d’ingaggio rossoneri (agg. di Fabio Belli)

DOMANI LE VISITE MEDICHE

La trattativa che ha portato Higuain e Caldara al Milan e Bonucci alla Juventus ha subito l’accelerazione decisiva, e i club sembrano non aver tempo da perdere. Già nella mattinata di domani, giovedì 2 agosto, Gonzalo Higuain effettuerà le visite mediche presso la clinica ‘La Madonnina’, come riferito anche da Sky Sport. E anche Mattia Caldara effettuerà i test e sarà dunque, entro l’ora di pranzo, a tutti gli effetti un nuovo giocatore rossonero. Il giovane difensore ex Atalanta ha già lasciato il ritiro statunitense della Juventus proprio per aggregarsi con la sua nuova squadra. Stessa sorte per Leo Bonucci, che invece si unirà ai suoi nuovi (ma anche vecchi…) compagni al ritorno dagli States della squadra di Massimiliano Allegri. (agg. di Fabio Belli)

I TRE GIA’ IN VIAGGIO

Si chiude il cerchio attorno a Leonardo Bonucci, Gonzalo Higuain e Mattia Caldara. Juventus e Milan hanno raggiunto l’accordo, e così con i giocatori, quindi ogni tassello sta andando al suo posto. L’attaccante argentino ha già lasciato la Continassa con il vice capo security della Juventus per trasferirsi nella sua abitazione, nel cuore di Torino, dove prenderà gli effetti personali prima di trasferirsi a Milano. Il suo arrivo nel capoluogo meneghino, secondo SkySport, è previsto alle 21 circa. Per i due difensori il discorso è diverso, visto che si trovano entrambi negli Stati Uniti. Secondo Sportitalia, Bonucci partirà tra quattro ore circa da Minneapolis per arrivare nella mattinata di domani a Torino. Caldara, invece, partirà da Atlanta quando in Italia saranno le 23 per unirsi al Milan. Mediaset ha fornito le cifre della maxi operazione di calciomercato: Higuain va al Milan in prestito oneroso per 18 milioni di euro con diritto di riscatto a 36 milioni di euro. Invece lo scambio Caldara-Bonucci è a titolo definitivo. La valutazione è per entrambi di 40 milioni di euro, quindi lo scambio è alla pari. Inoltre, non è presente alcuna recompra sul cartellino di Caldara. (agg. di Silvana Palazzo)

PIPITA A MILANO IN SERATA

Come vi abbiamo raccontato, manca solo l’ufficialità: Gonzalo Higuain sarà un nuovo calciatore del Milan, che ha inoltre concluso con la Juventus lo scambio Mattia Caldara-Leonardo Bonucci. Alle 18.00 l’amministratore delegato bianconero Giuseppe Marotta ha fatto il suo ingresso a Casa Milan per definire gli ultimi dettagli e mettere le firme sull’operazione. E c’è di più: se Caldara e Bonucci sono attualmente in ritiro all’estero con le rispettive squadre, Gonzalo Higuain è alla Continassa, in quanto appena rientrato dalle vacanze dopo le fatiche del Mondiale; secondo quanto sottolineato da Sky Sport, un autista del club meneghino è andato a prelevare a Torino il Pipita al centro sportivo bianconero. In serata arriverà nel capoluogo lombardo, destinazione Westin Palace. E’ tutto fatto, attendiamo soltanto i comunicati ufficiali: ecco la maxi-operazione tra Juventus e Milan giunta a compimento. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ACCORDO CONCLUSO TRA MILAN E JUVENTUS

La notizia era nell’aria da diverse ore, ora giunge la conferma: Juventus e Milan hanno raggiunto l’accordo totale per il maxi-scambio imbastito negli scorsi giorni. Intesa per lo scambio di difensori a titolo definitivo, con Leonardo Bonucci che ritorna a Torino e Mattia Caldara che vola agli ordini di Gennaro Gattuso, con i rossoneri che si sono assicurati anche le prestazioni di Gonzalo Higuain: l’attaccante argentino arriva al Diavolo in prestito con diritto di riscatto, operazione da 54 milioni di euro complessivi. Nelle prossime ore, come sottolineato da Sky Sport, le firme dei diretti interessati: l’annuncio potrebbe arrivare già nel corso della serata, ma non è da escludere che slitti tutto a domani. Pochi minuti fa il direttore sportivo Fabio Paratici ha lasciato gli uffici legali bianconeri: bocche cucite, ma ormai l’intesa tra i due club è arrivata. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FILTRA OTTIMISMO

E’ in programma nelle prossime ore il vertice decisivo tra Juventus e Milan per il maxi-affare: scambio Mattia Caldara-Leonardo Bonucci e Gonzalo Higuain in rossonero. Il Pipita è alla Continassa in attesa di aggiornamenti, da Milano filtra grande ottimismo per la riuscita dell’affare. Il giornalista Niccolò Ceccarini, esperto di mercato, si è sbilanciato: “Higuain è virtualmente un giocatore del Milan, ormai è tutto in discesa, la maxi operazione si farà con Bonucci alla Juve e Caldara in rossonero”. Questa, invece, l’analisi di Mario Sconcerti sul Corriere della Sera: “Higuain è quella penale, mai darlo a un grande avversario, anche se dormiente. Saperlo vendere era più importante di averlo saputo comprare. E venderlo è nel gioco un danno per lo stesso affare Ronaldo. Adesso Ronaldo non è più solo l’ultimo addendo di una grande somma, alla fine quel che resta è il risultato di una sottrazione, Ronaldo meno Higuain. Il risultato è per forza diverso. La Juve poi vincerà come sempre, ma è il principio che non è da Juve. È un passo indietro nel concetto del lusso, dell’arroganza come parte integrante della forza. Questa è un’operazione necessaria, non furba”. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

HIGUAIN APRE AL PRESTITO

Gonzalo Higuain al Milan: il Pipita ha detto sì al prestito, si è sbloccata la trattativa con la Juventus. Affare in discesa tra i due club, al lavoro anche per lo scambio tra Leonardo Bonucci e Mattia Caldara: il Pipita ha accettato la formula del trasferimento e la fumata bianca e dietro l’angolo, come sottolineato da La Gazzetta dello Sport. Indiscrezione confermata anche da Gianluca Di Marzio, esperto di mercato di Sky Sport, che ha confermato che la volontà di Milan e Juventus è quella di arrivare alla definizione totale dell’affare entro questa sera. “Si sta per chiudere definitivamente la maxi operazione tra Milan e Juventus e che coinvolge Bonucci, Caldara e Higuain. L’accordo tra le due società c’era, con lo scambio tra i due difensori e il passaggio del ‘Pipita’ in rossonero in prestito con diritto di riscatto (18/20 milioni di prestito oneroso più 36 per il riscatto)”, ha aggiunto Di Marzio. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

BRUSCA FRENATA?

Si rischia una frenata per il maxi affare che dovrebbe portare Gonzalo Higuain al Milan, un colpo che ieri sembrava fatto e per il quale invece nelle ultime ore sono emerse difficoltà, espresse proprio dallo stesso Higuain, come riferisce La Gazzetta dello Sport in edicola oggi. Significative le parole di Beppe Marotta: “Tutto fatto? Mica tanto…”. Sostanzialmente, Higuain non vuole un prestito e chiede una cessione definitiva, ma ciò imporrebbe al Milan di spendere subito i 54 milioni di euro necessari per acquistare l’attaccante argentino, cifra troppo alta per una società che notoriamente non naviga in ottime acque dal punto di vista economico, con la Uefa a vigilare attentamente. Inoltre, pare che il Pipita chiederebbe 9 milioni come stipendio, anche questa richiesta sarebbe un problema per i rossoneri, che al massimo vorrebbero spingersi ai 7,5 milioni che attualmente Higuain prende alla Juventus. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NUOVO SUMMIT PER HIGUAIN

Sono le ore decisive per il futuro di Gonzalo Higuain. L’attaccnate argentino è ad un passo dall’addio alla Juventus, il suo futuro sarà con ogni probabilità tinto di rossonero: oggi pomeriggio è andato in scena un summit tra il Milan e la dirigenza bianconera, con Marotta e Paratici che pochi minuti fa hanno lasciato la sede del club meneghino. Attualmente il Pipita è alla Continassa per sostenere regolarmente la seduta di allenamento pomeridiana con la Vecchia Signora: l’ex Real Madrid attende di conoscere gli ultimi sviluppi della trattativa tra i due club. Gianluca Di Marzio, esperto di mercato di Sky Sport, sottolinea che l’incontro tra i due club è stato positivo: non è giunto ancora il sì definitivo, manca ancora l’intesa definitiva per ciò che concerne la buonuscita che il Pipita vuole dalla Juventus. Le parti si riaggiorneranno nelle prossime ore, ma filtra grande ottimismo. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

HIGUAIN AL MILAN: LE ULTIME

Higuain al Milan, sì al prestito del Pipita: accelerata nella trattativa con la Juventus. I due club sono al lavoro per lo scambio Leonardo Bonucci-Mattia Caldara, ma i rossoneri puntano ad assicurarsi le prestazioni del centravanti argentino, in uscita dalla Vecchia Signora dopo l’arrivo a Torino di Cristiano Ronaldo. Dopo una titubanza iniziale, Gonzalo Higuain ha deciso di accettare la formula del prestito con diritto di riscatto: decisivo l’incontro nella notte tra il direttore tecnico rossonero Leonardo e il fratello-agente Nicolas. E’ già stato inoltre raggiunto l’accordo sulla componente contrattuale: intesa su un quadriennale da 7,5 milioni di euro a stagione. Oggi pomeriggio, martedì 31 luglio 2018, in programma il summit tra i due club per tentare di chiudere la trattativa: iniziato alle 16.30, è terminato dopo quasi un’ora…

HIGUAIN, CHIESTA BUONUSCITA ALLA JUVENTUS

Giuseppe Marotta e Fabio Paratici si sono recati a Casa Milan per provare a definire i dettagli della trattativa con la dirigenza rossonera. Previsti nuovi contatti nel corso delle prossime ore, con il Milan che ha messo sul piatto un prestito super oneroso di 18 milioni con diritto di riscatto fissato attorno ai 36 milioni di euro. Nicolas Higuain, assistito dal suo avvocato, ha già avuto alcuni contatti con la dirigenza bianconera e spunta un retroscena: secondo quanto riportato dai colleghi di Milan News, le parti hanno trattato senza sosta per la buonuscita. Il centravanti argentino infatti avrebbe chiesto alla Vecchia Signora una buonuscita di 6-7 milioni di euro: la sensazione è che si possa trovare un accordo totale per una cifra più ridotta. Ore decisive, dunque, per il futuro del Pipita: dopo due anni a Torino, la sua carriera potrebbe proseguire nella Milano rossonera…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori