Roma, Florenzi ha rinnovato fino al 2023: è ufficiale/ Ultime notizie: contratto senza clausola rescissoria

- Silvana Palazzo

Roma, Florenzi ha rinnovato fino al 2023: è ufficiale. Ultime notizie: contratto senza clausola rescissoria, il direttore sportivo Monchi lo ha convinto anche ad abbassare le richieste

Florenzi_Stoian_Roma_Crotone_lapresse_2018
Probabili formazioni Crotone Roma, Serie A 29^ giornata (Foto LaPresse)

Alessandro Florenzi resta alla Roma: il vice capitano ha firmato il rinnovo del contratto con il club giallorosso. La notizia era nell’aria da tempo, ma oggi è arrivata l’ufficialità. Il nuovo accordo lo lega alla Roma fino al 30 giugno 2023. Ad annunciarlo è il club giallorosso con un comunicato ufficiale nel quale sono riportate anche le parole del direttore sportivo Ramon Monchi. «Sono molto felice della decisione di Florenzi», il commento del dirigente della Roma. «Eravamo entrambi determinati a continuare insieme questa bellissima storia. Alessandro per noi non rappresenta solo un calciatore importante, ma è una delle nostre bandiere», ha aggiunto il ds. La fumata bianca è arrivata dopo l’incontro tra l’agente del centrocampista, Alessandro Lucci, e il ds della Roma. Alle ore 20 l’ex Crotone parlerà in conferenza stampa al fianco del dirigente: slitta a sabato la presentazione del portiere svedese Olsen.

ROMA, FLORENZI RINNOVA FINO AL 2023: È UFFICIALE

La firma sul nuovo contratto di Alessandro Florenzi è stata a lungo in discussione, infatti il centrocampista è stato anche contestato duramente dai tifosi della Roma. Diverse squadre si sono fatte avanti per acquistarlo, come l’Inter, ma oggi arriva la firma che mette la parola fine a questa vicenda. Come riportato da Fox Sports, l’esterno classe 1991 guadagnerà 2,8 milioni più bonus a stagione. Nel contratto non sarebbe stata inserita alcuna clausola rescissoria: questo è un chiaro segnale che l’intenzione del giocatore sia quella di restare a lungo in giallorosso. Il direttore sportivo Monchi, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, ha convinto Florenzi ad abbassare le richieste economiche (partiva da 4 milioni di euro l’anno) e a non ascoltare le tante voci in città che lo dipingevano come un calciatore non attaccato davvero alla maglia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori