STROOTMAN AL MARSIGLIA, FURIOSO CON LA ROMA: “MI HANNO VENDUTO”/ Monchi: “Non aveva la pistola alla testa…”

- Matteo Fantozzi

Strootman ceduto al Marsiglia, la Roma vende l’olandese che è pronto a riabbracciare Rudi Garcia. Clamorosa trattativa di calciomercato scuote la capitale giallorossoa.

Gagliardini_Strootman_Roma_Inter_lapresse_2017
Kevin Strootman (LaPresse)

E’ tornato a parlare del trasferimento di Kevin Strootman al Marsiglia anche il direttore sportivo della Roma, Monchi, che ha sottolineato come in realtà la società non abbia spinto a tutti i costi per il trasferimento del centrocampista olandese in Francia, come il diretto interessato ha invece evidenziato. “Strootman è forte, ha giocato tante partite anche lo scorso anno. Questa è stata una decisione presa tutti insieme, giocatori, società e allenatore. Non voglio entrare nella questione tecnico-tattica-economica: chi va via è anche perché vuole, nessuno mette una pistola alla testa dicendo di andare via“. Questa la spiegazione di Monchi nel pregara del Monday Night di Serie A tra Roma e Atalanta, col dirigente spagnolo che sembra non aver digerito le dichiarazioni di Strootman, che senza mezzi termini aveva fatto capire di aver accettato il passaggio a Marsiglia solo perché aveva trovato ormai porte chiuse nella Roma. (agg. di Fabio Belli)

LA SUPPLICA DI SICKWOLF

Tra i tanti tifosi della Roma che si sono agitati per la cessione di Kevin Strootman c’è anche Sickwolf, noto youtuber romano diventato famoso per un video-sfogo dopo la cessione di Miralem Pjanic alla Juventus nell’estate del 2016. Oggi il suo è un appello disperato al campione olandese colto in lacrime prima di lasciare la Roma. Una supplica in cui chiede al calciatore di puntare i piedi e di non farsi cedere all’Olympique Marsiglia. L’affare ormai è fatto, ma quello che dice Sickwolf rappresenta un po’ il pensiero comune dei tifosi giallorossi che sembrano trovarsi d’accordo sul fatto che l’olandese non andava ceduto soprattutto per motivi legati allo spogliatoio. Se anche era chiaro che le prestazioni di Kevin Strootman erano in declino dopo i due brutti infortuni che lo avevano frenato per oltre un anno, lo era altrettanto il fatto che il calciatore fosse stato decisivo a livello carismatico per il club giallorosso. Al suo posto ora dovranno pensare a non farlo rimpiangere Cristante, Pellegrini, Coric e soprattutto N’Zonzi. (agg. di Matteo Fantozzi)

A BREVE VISITE MEDICHE E FIRMA

La rabbia non solo da parte dei tifosi giallorossi, scatenati sui social contro James Pallotta per via di un’altra cessione ritenuta non dovuta a esigenze di bilancio ma per precisa volontà di fare cassa, ma anche quella dello stesso calciatore olandese: e le lacrime, dato che è uno Strootman particolarmente provato quello che, stando a siti di informazione sportiva vicino alla Roma, oggi è partito da Ciampino alla volta di Marsiglia, dove è arrivato da poco. A breve dunque, a seguito delle visite mediche, il 28enne capitano degli oranje dovrebbe diventare un nuovo giocatore dell’Olympique Marsiglia allenato proprio dal suo ex mentore, Rudi Garcia: “Attendiamo l’ufficializzazione” ha detto il tecnico francese, mentre ora si attendono le parole del ds romanista Monchi dopo che ieri, presentando il match di campionato col Torino, il tecnico Eusebio Di Francesco aveva evitato di commentare la vicenda, ammettendo solo lo stato avanzato della trattativa per la cessione di Strootman. (agg. di R. G. Flore)

TIFOSI IN RIVOLTA SUI SOCIAL 

I tifosi della Roma sono letteralmente infuriati con la società per la decisione di cedere Kevin Strootman all’Olympique Marsiglia. Il centrocampista olandese è rimasto nel cuore dei sostenitori giallorossi, che hanno invaso i social network per esprimere il proprio dissenso: “Io la cessione di Strootman, adesso, a quelle cifre non la comprendo proprio”, “Ci sono coric e zaniolo pronti a subentrare che problema ceeee daje co sti 28 milioni e il portafoglio si gonfia assai…buona fortuna @Kevin_strootman”, “Se non sono d’accordo con la cessione di strootman Non vuol dire che non sono romanista Io penso che se vuoi vincere Giocatori come strootman devono fare parte della rosa. E poi cederlo a mercato chiuso boh mi fa schifo sinceramente”, “E’ stato uno di noi. Calvario compreso. L’hai difesa, l’hai onorata, l’hai esaltata quella maglia. Per noi è un piccolo lutto perché di uomini con la tua grinta, la tua mentalità, ce ne sarebbe bisogno sempre @Kevin_strootman In bocca al lupo e SEMPRE FORZA ROMA”. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

IL CONTATTO CON BENATIA

Una cessione per certi versi inattesa quella di Kevin Strootman all’Olympique di Marsiglia. La Roma ha venduto il centrocampista della nazionale olandese a mercato chiuso in Italia (non ovviamente in altre parti dell’Europa), per una cifra compresa fra i 25 e i 30 milioni di euro. Un trasferimento che sta facendo discutere anche perché il giocatore avrebbe lasciato Trigoria in lacrime, non contento della sua cessione. Sulla questione è intervenuto Mehdi Benatia, difensore centrale della nazionale marocchina, di proprietà della Juventus, che avrebbe fatto in qualche modo da mediatore nell’operazione Strootman, lui che vanta un passato importante fra le fila proprio dell’OM: «L’ho sentito al telefono e abbiamo parlato del Velodrome – ha spiegato l’ex giallorosso ai microfoni del quotidiano sportivo francese L’Equipe – lui ama queste sfide. Gli ho detto cosa l’aspettava e lui era contento. E’ un leader, una forza della natura, molto dotato tecnicamente». Non ci resta che attendere l’ufficialità (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

“MI HANNO VENDUTO”

“Mi hanno venduto”: Kevin Strootman racconta, o avrebbe raccontato, la verità sul suo imminente passaggio all’Olympique Marsiglia dell’ex allenatore Rudi Garcia. Dopo cinque stagioni e tanta sfortuna, il centrocampista olandese lascia la Roma e i tifosi non l’hanno presa affatto bene, attaccandolo sui social network per aver abbandonato la nave. In realtà, stando alle indiscrezioni del Corriere dello Sport, Strootman avrebbe voluto rimanere in giallorosso ma la società ha deciso di cederlo, vista la vantaggiosa offerta arrivata sul tavolo. La Roma, ricordiamo, incasserà 28 milioni di euro ed eviterà così eventuali problemi legati al Fair Play Finanziario; per quanto riguarda la sostituzione del centrocampista, James Pallotta aveva già ammesso come non fosse necessario sostituirlo (anche se adesso la coperta è inevitabilmente più corta, perchè a partire sono le due mezzali titolari dello scorso campionato). In più il calciomercato in entrata è chiuso per la Serie A: bisognerà aspettare gennaio, sempre che la società giallorossa voglia inserire un altro elemento in rosa. (agg. di Claudio Franceschini)

STROOTMAN, TUTTO FATTO CON IL MARSIGLIA

Kevin Strootman al Marsiglia, accordo con la Roma: è tutto fatto per il trasferimento in Ligue 1 del centrocampista olandese, manca solo la nota ufficiale. Sulla trattativa non ha voluto sbilanciarsi il tecnico dell’OM Rudi Garcia, che in passato ha guidato proprio la compagine capitolina: “Bisogna essere prudenti sul fronte mercato, ma sembra che ci sia un accordo: aspettiamo l’ufficialità. Sarebbe una grande notizia, ma se non dovesse concretizzarsi troveremo un’altra pista da seguire”, il commento dell’allenatore dopo il 2-2 contro il Rennes. Arrabbiato e commosso, Strootman ieri sera è uscito dal centro tecnico Fulvio Bernardini di Trigoria tra le lacrime: l’ex PSV non avrebbe voluto lasciare la Capitale, con i tifosi infuriati sui social network per l’imminente cessione di uno dei cardini del centrocampo della Roma delle ultime stagioni. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

LE VISITE MEDICHE

Kevin Strootman all’Olympique Marsiglia: la Roma ha deciso di cedere il centrocampista olandese, che infatti non compare nell’elenco dei convocati per il match contro l’Atalanta. «Aspettiamo la conferma della Roma», aveva dichiarato il direttore sportivo del club francese, Andoni Zubizarreta, a Tele Radio Stereo. Ma la cessione è vicina: secondo Gianluca Di Marzio, l’operazione è ai dettagli per 25 milioni di euro più bonus. Per la cessione di Strootman esulta anche il PSV Eindhoven. Lo rivela il portale olandese Eindhovens Dagblad, secondo cui in base ad accordi presi nel trasferimento alla Roma, la società giallorossa dovrà corrispondere il 15% della plusvalenza della rivendita di Strootman. Domani il centrocampista dovrebbe essere già in Francia per le visite mediche e la firma sul contratto quinquennale da poco meno di 4 milioni di euro all’anno. «Non nascondiamo nulla, la trattativa è concreta», ha ammesso Eusebio Di Francesco nella conferenza stampa di presentazione della sfida di domani. (agg. di Silvana Palazzo)

ROMA, STROOTMAN VENDUTO AL MARSIGLIA

Kevin Strootman è a un passo dal lasciare la Roma, ceduto al Marsiglia di Rudi Garcia. Alessandro Austini de Il Tempo ha sottolineato che sarebbe stato raggiunto un accordo tra il calciatore olandese e il club francese con proprio il centrocampista a spingere su Monchi per partire. I giallorossi stanno trattando con l’Om anche se al momento l’offerta tra i 22 e i 23 milioni di euro viene ritenuta troppo bassa per essere accettata. Se però dovesse essere alzata allora il direttore sportivo potrebbe anche decidere di aprire le porte alla cessione. Ulteriori informazioni arrivano da Niccolò Ceccarini che ha sottolineato come la Roma avrebbe rifiutato la prima offerta del Marsiglia, ma anche che i francesi sarebbero intenzionati a rilanciare molto presto. Ricordiamo che il calciomercato in Francia è ancora aperto e per questo la trattativa si potrà fare nei prossimi giorni.

SALTERÀ LA GARA CON L’ATALANTA?

Nelle ultime ore si è sparsa la voce che Kevin Strootman non sarà convocato per la sfida contro l’Atalanta di domani sera. Il centrocampista olandese infatti potrebbe essere preservato per evitare problemi visto che sta per essere ceduto all’Olympique Marsiglia. In Ligue 1 riabbraccerebbe Rudi Garcia con cui ha lavorato, e bene, in Italia proprio con la maglia della squadra capitolina. Centrocampista dotato di grande tecnica e fisicità nella capitale è stato ribattezzato “Lavatrice” per la grande capacità di ripulire i palloni sporchi e trasformarli in puliti. Un soprannome che era stato già dato in passato a Tiago Mendes, centrocampista portoghese autore di un’ottima carriera ma che in Italia con la maglia della Juventus non riuscì a conquistare tifosi e critica.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori