Marcelo alla Juventus? “Voglio chiudere la carriera al Real Madrid”/ Il brasiliano resta in Spagna!

- Matteo Fantozzi

Marcelo è stato accostato a lungo alla Juventus, il calciatore brasiliano però svela a Real Madrid Tv di voler chiudere la sua carriera in Spagna per poter dimostrare ancora molto.

Ronaldo_Ramos_Marcelo_Real_lapresse_2017
Real Madrid, Ronaldo: Grazie ai tifosi della Juventus (Foto: LaPresse)

Marcelo ha deciso di prendere in mano la situazione dopo che per settimane il suo nome è stato accostato alla Juventus. Il difensore brasiliano ha parlato ai microfoni di Real Madrid Tv specificando: “La Juventus? Ho sentito davvero tante stupidaggini. Credo che qualcuno dovrebbe imparare a raccontare come vanno le cose. Alcuni si fanno opinion leader per creare delle cose che non esistono. Io sono carico per il Real Madrid e voglio chiudere la mia carriera qui. Sono davvero molto carico per l’arrivo di Vinicius”. Marcelo si è detto soddisfatto del progetto madrileno e non vuole assolutamente abbandonarlo, nonostante le tante voci che lo continuano ad accostare alla squadra bianconera. Dall’addio di Cristiano Ronaldo infatti si è parlato non poco del suo possibile passaggio in bianconero per raggiungere quello che è stato a lungo anche un amico fuori dal rettangolo verde di gioco.

MARCELO, “LE CRITICHE MI GASANO”

Marcelo ha voluto chiarire diverse cose e in una lunga intervista a Real Madrid Tv ha espresso le sue emozioni: “Le critiche mi gasano e mi caricano. Continuo a fare il mio lavoro, senza pensare ad altro. In campo do sempre tutto. Sfrutto la situazione per giocare in un club importante come il Real Madrid. Ho fatto il mio possibile per essere felice a Madrid e per fare felici anche i tifosi. Voglio stare ancora qui per molto tempo e ogni anno ne do la dimostrazione. Sono molto tranquillo, voglio solo pensare a giocare”. Negli ultimi giorni si era parlato a lungo di un possibile scambio tra il calciatore del Real Madrid e Alex Sandro con la Juventus. Un affare che però evidentemente non si farà.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori