CALCIOMERCATO INTER / Ultime notizie, in estate sarà rivoluzione: Perisic e Keita possono lasciare

Calciomercato Inter, ultime notizie: azione di disturbo alla Juventus su Cristian Romero, l’agente di Emerson Palmieri chiude al momento le porte.

10.01.2019, agg. alle 18:29 - Matteo Fantozzi
Infortunio Perisic
Perisic lascia l'Inter? (Foto LaPresse)

Non solo colpi per l’inverno: il calciomercato Inter sta già pensando a quello che potrebbe succedere a giugno, quando inevitabilmente la rosa verrà modificata in maniera sostanziale. Parte tutto dal desiderio di mettere le mani su Rodrigo De Paul: il potenziale arrivo dell’argentino dovrà necessariamente essere accompagnato da una sorta di rivoluzione sugli esterni. Dovendo racimolare almeno 25 milioni di euro da versare nelle casse dell’Udinese, l’Inter sarà costretta a vendere: il primo nome sulla lista è quello di Antonio Candreva, che potrebbe lasciare già a gennaio anche se, al momento, è più probabile che chiuda la stagione con la maglia nerazzurra. Rischiano però altri due elementi: Ivan Perisic è tentato dal Manchester United e, a prescindere dalla destinazione, con lui la società riuscirebbe a fare cassa, mentre per Keita Baldé Diao è previsto un riscatto da 34 milioni di euro e, per questo motivo, il senegalese potrebbe tornare al Monaco. Staremo a vedere: c’è anche la possibilità di una vera e propria rivoluzione, il che significherebbe cedere tutti i tre giocatori esterni. (agg. di Claudio Franceschini)

CALCIOMERCATO INTER: IL MANCHESTER UNITED VUOLE SKRINIAR

Nel raccontare le mosse del calciomercato Inter, ieri avevamo parlato anche di come Milan Skriniar avesse smontato alcune indiscrezioni emerse in Slovacchia circa il desiderio di cambiare aria. Il difensore centrale non ha intenzione di lasciare i nerazzurri, ma questo non significa che le big europee siano indifferenti al suo rendimento in campo: anzi, nelle ultime ore alcune fonti hanno accostato a ESPN il nome di Skriniar al Manchester United. I Red Devils sono a caccia di un centrale di ottimo livello: con l’esonero di José Mourinho si è allontanata l’ipotesi Nikola Milenkovic che era il primo desiderio dello Special One, il grande sogno di Ole Gunnar Solskjaer sarebbe Kalidou Koulibaly (si è parlato di un’offerta da 100 milioni di euro, anche se probabilmente nemmeno lo United avrebbe intenzione di mettere una tale cifra sul piatto) ma anche lo slovacco dell’Inter sarebbe nei pensieri del club inglese. Staremo a vedere: di sicuro i nerazzurri faranno di tutto per trattenere quello che è uno dei pezzi pregiati della rosa, eventualmente potranno valutare proposte (di un certo grado economico) soltanto la prossima estate. (agg. di Claudio Franceschini)

LE CONTROPARTITE PER DE PAUL

Si approfondisce di altri dettagli l’affare che il calciomercato Inter sta provando a imbastire con l’Udinese per il cartellino di Rodrigo De Paul. Il punto lo ha fatto la Gazzetta dello Sport: il costo del cartellino per arrivare a De Paul, che comunque non lascerà il Friuli prima di luglio, si aggira sui 25-30 milioni di euro: la scorsa estate infatti l’Udinese ne aveva rifiutati 20 dalla Fiorentina e in questa stagione l’argentino ha dimostrato di poter elevare ancor più il suo rendimento. L’Inter starebbe però ragionando con l’idea di abbassare questa cifra, inserendo contropartite tecniche: i nomi che vanno per la maggiore sono quelli di Zinho Vanheusden, che lo scorso anno era stato portato in prima squadra ma poi si era rotto il crociato (oggi gioca nello Standard Liegi, in prestito) e Andrea Pinamonti, prolifico bomber nella sua esperienza con la Primavera nerazzurra e impegnato con il Frosinone, autore di un gol splendido per un pareggio che i ciociari hanno raccolto nel girone di andata contro la Fiorentina. Il “rischio” è che con uno di loro possa finire come con Nicolò Zaniolo, lasciato partire quasi a cuor leggero e poi esploso nella Roma; De Paul però è una priorità e l’Inter farà di tutto per acquistarlo. (agg. di Claudio Franceschini)

PREVISTO UN INCONTRO CON MIRANDA

Come riporta il Corriere dello Sport, una delle priorità del calciomercato Inter è quella di trattenere Joao Miranda: il trentaquattrenne difensore brasiliano ha trovato poco spazio da quando Stefan De Vrij è arrivato ad Appiano Gentile, e vorrebbe giocare di più. Da questo nascono i suoi propositi di addio (a breve è previsto un incontro con la dirigenza per chiarire il futuro), anche se giusto ieri lo stesso Miranda avrebbe rifiutato l’offerta del Flamengo; il calciatore sente di poter dare ancora il suo contributo in un club europeo. L’Inter è intenzionata a confermare il brasiliano, almeno fino a giugno: se arrivasse un’offerta ritenuta idonea con il profilo, Miranda potrebbe partire già in questa sessione invernale di calciomercato ma, appunto, i soldi messi sul piatto dovranno essere sufficienti per arrivare ad un sostituto. Dunque, staremo a vedere: per ora la società nerazzurra non ha intenzione di indebolire la sua rosa, anche perché i papabili (Joachim Andersen su tutti) per il momento non sono facilmente trattabili e mancheranno anche i tempi tecnici per metterli sotto contratto entro il 31 gennaio. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PAROLE DI ANDERSEN

Come abbiamo detto nei giorni scorsi, il calciomercato Inter ha registrato l’interesse per Joachim Andersen: il difensore danese della Sampdoria sarebbe uno dei primi nomi sulla lista per sostituire un Joao Miranda sul piede di partenza. La società nerazzurra spera con lui di ripetere l’operazione Milan Skriniar, arrivato dai blucerchiati e diventato subito un pilastro della squadra; tuttavia lo stesso Andersen ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport e, pur ammettendo come il paragone con Skriniar non gli dia fastidio, al momento pensa soltanto alla Sampdoria: “Certamente spero di poter fare lo stesso percorso del mio predecessore, ma ho in testa solo i blucerchiati”: queste le parole del danese, che ha ammesso come in questo particolare periodo voglia solo far bene con la squadra che gli ha dato fiducia. “Il calcio italiano mi piace e la Sampdoria ha un bellissimo gioco: sono concentrato su questo club”. Dunque, per ora l’Inter deve rinunciare ai propositi di mettere le mani sul centrale. (agg. di Claudio Franceschini)

LA STRATEGIA PER DE PAUL

Nonostante le dichiarazioni di Daniele Pradè riportate ieri, il calciomercato Inter non ha perso le speranze di mettere sotto contratto Rodrigo De Paul in questa sessione invernale. La Gazzetta dello Sport riporta in ogni caso che il piano della società nerazzurra è quello di lasciare l’argentino all’Udinese fino al termine della stagione: su queste basi la società friulana potrebbe decisamente ragionare e aprire alla trattativa. Pradè aveva appunto chiuso le porte alla cessione del numero 10 sul calciomercato di gennaio: ci sono anche ragioni pratiche per il rifiuto, visto che l’Udinese sta lottando per salvarsi e De Paul è il leader tecnico della squadra. L’Inter però ragiona tirando acqua al proprio mulino, e vuole evitare che in estate si apra un’asta per il calciatore con l’effetto di farne aumentare il prezzo del cartellino; per questo motivo Beppe Marotta e Piero Ausilio si muoveranno ora, nel tentativo di far firmare De Paul e poi concedere all’Udinese quello che diventerebbe un prestito fino a giugno. Da vedere in che modo i friulani risponderanno all’eventuale offerta che partirà dalla società nerazzurra, ma adesso si possono mettere le carte in tavola. (agg. di Claudio Franceschini)

CALCIOMERCATO INTER: RINNOVO ICARDI, SI TRATTA SENZA WANDA NARA?

Come abbiamo detto ieri, la grande novità del calciomercato Inter riguarda le difficoltà nell’arrivare al rinnovo di Mauro Icardi: Wanda Nara è stata chiara nel riferire ad un’emittente argentina come le parti siano ancora lontane, ci siano due squadre spagnole interessante all’attaccante e dunque al momento la permanenza del numero 9 in nerazzurro non sia affatto scontata. L’Inter ovviamente ha tutte le intenzioni di arrivare al rinnovo di Icardi, anche e soprattutto per evitare che scatti quella famosa clausola rescissoria da 110 milioni; dunque, come riporta La Gazzetta dello Sport, la società meneghina avrebbe intenzione di allontanare Wanda Nara dalla trattativa: l’influenza della moglie, che è anche l’agente di Icardi, sarebbe troppo difficile da gestire a livello emotivo. A Maurito sarà dunque chiesto di poter discutere il prolungamento del contratto con un altro intermediario; difficile però che l’attaccante argentino accetti, a meno che ovviamente la volontà di continuare la sua avventura con l’Inter non abbia la meglio sui rapporti di lavoro con la moglie. Staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

ROMERO PUO’ ESSERE SOFFIATO ALLA JUVENTUS

L’Inter potrebbe rendersi protagonista sul calciomercato di uno sgarbo alla Juventus. Secondo FcInterNews i nerazzurri sarebbero sulle tracce di Cristian Romero, difensore centrale del Genoa che i bianconeri trattano ormai da diverse settimane. Il club campione d’Italia è al momento decisamente in vantaggio, ma la squadra meneghina sta tentando in queste ore l’azione di disturbo, proponendosi direttamente al Grifone. Non è chiaro ancora se la manovra sia solamente di disturbo nei confronti dei rivali, oppure se nasconda un interesse reale per il calciatore. Romero fino a questo momento ha avuto un impatto importante con il calcio italiano, dimostrandosi centrale di assoluta prospettiva. Il suo debutto è arrivato proprio contro la Juventus all’Allianz Stadium in una delle due partite pareggiate dalla squadra di Massimiliano Allegri nel girone d’andata di Serie A. L’Inter, proprio come i bianconeri, ha ottimo rapporti con la squadra rossoblù.

PARLA L’AGENTE DI EMERSON PALMIERI

Si è parlato per il calciomercato dellInter di Emerson Palmieri, terzino sinistro del Chelsea che bene aveva fatto in Italia con la maglia della Roma. In merito a questa possibilità ha espresso il suo parere l’agente del calciatore Fernando Garcia. Questi ai microfoni di FcInterNews ha specificato: “Penso che tutte le grandi squadre europee vorrebbero avere nella propria rosa un grande giocatore come Emerson Palmieri. Ci sono stati alcuni interessamenti, ma niente di formale per adesso. Non posso parlare dei club che ci hanno contattato e non penso che il calciatore possa lasciare il Chelsea nel calciomercato di gennaio”. Il terzino dei blues però ha giocato appena 11 partite tra Premier League, Fa Cup, Europa League ed Efl Cup. Molte di queste inoltre le ha iniziate dalla panchina, arrivando a collezionare appena 823 minuti. La sensazione però è che il Chelsea aspetterà giugno prima di cedere un giocatore comunque importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA