Pogba alla Juventus?/ Calciomercato, Miele: affare possibile e arriverebbe al posto di Pjanic (esclusiva)

Paul Pogba alla Juventus? Intervista esclusiva all’operatore di mercato Mario Miele su questo possibile colpo di bianconeri per il calciomercato invernale.

10.01.2019, agg. alle 12:19 - int. Mario Miele
Paul Pogba alla Juventus? (LaPresse)

La Juventus sta lavorando a un grande colpo di calciomercato per questa finestra invernale: il grande ritorno di Paul Pogba al Torino. Benchè l’addio di Mourinho abbia dato un forte segnale che il Manchester United ha tutte le intenzioni di tenersi stretto il centrocampista, la pista di mercato rimane rovente per la gioia dei tifosi della Vecchia Signora. Sono però tanti i dettagli da comprendere e molto potrebbe accadere già nei prossimi giorni. Per approfondire la questione del ritorno di Pogba alla Juventus, abbiamo sentito l’operatore di mercato Mario Miele: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Pogba potrebbe lasciare il Manchester United? La possibilità in effetti che Pogba possa lasciare lo United c’è, non è quindi da escludere che avvenga!

Quanto cambia con l’addio di Mourinho e l’arrivo di Solskjaer per Pogba? Poco perchè poi quello che conterà sarà il volere di Raiola e gli obiettivi dello United. I Red Devils rischiano di non andare in Champions la prossima stagione e questo non piacerebbe certo a Pogba.

La Juventus potrebbe riportarlo a Torino? E’ una possibilità concreta questa e Allegri in effetti lo conosce bene. Certo le minestre riscaldate non sono sempre il massimo ma Pogba è un grande giocatore e i grandi giocatori aiutano sempre le grandi squadre.

Come si inserirebbe nella formazione bianconera? Pogba potrebbe prendere il posto di Pjanic che ha molto mercato, potrebbe giocare in questo ruolo nella formazione bianconera.

Considera Pogba già un fuoriclasse del calcio mondiale? Non ancora, anche se nella sua carriera ha già vinto un Mondiale. In effetti manca di continuità e stando a quello che si dice ha troppe distrazioni fuori dal campo, cosa che non è ideale anche per i suoi allenamenti. E poi non è un vero leader, una cosa molto importante per essere un fuoriclasse!

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA