Calciomercato Inter / Ultime notizie: scambio Candreva-Teixeira con lo Jiangsu Suning? L’allenatore nega

Calciomercato Inter, ultime notizie: si accelera per Andersen magari già a gennaio, in Cina si parla di uno scambio Candreva-Teixeira ma…

04.01.2019, agg. alle 19:07 - Matteo Fantozzi
DAmbrosio_Candreva_Inter_gol_Bologna_lapresse_2018
Antonio Candreva (a destra) con Danilo D'Ambrosio (LaPresse)

Il calciomercato dell’Inter si lega naturalmente alle strategie del gruppo Suning e dunque ecco che possono avere un significato le parole dell’allenatore dell’altra squadra di proprietà del colosso economico cinese, cioè lo Jiangsu Suning, che in panchina è guidato dal rumeno Cosmin Olaroiu. Telekom Sport ha intervistato Olaroiu e ha chiesto conto al tecnico delle voci su un possibile scambio tra le due società di Suning, con Antonio Candreva allo Jiangsu in cambio di Alex Teixeira in nerazzurro: “Non penso che sia qualcosa in programma in questo momento”. In effetti, Teixeira è extracomunitario e l’Inter non ha posti liberi, dunque questa ipotesi che circola in Cina è impraticabile. Al di là dei singoli affari, è comunque interessante il giudizio sulla galassia Suning che arriva da un uomo che lavora al suo interno: “Le relazioni tra Jiangsu e Inter ci aiutano, è normale. Sono nostri partner e colleghi, abbiamo una buona relazione – è stato il commento di Olaroiu -. Suning è una società molto grande, l’ultima volta che ho parlato con il presidente mi ha detto che sperava di poter giocare per il titolo con il Jiangsu nei prossimi tre anni. E’ normale, ognuno vuole vincere, ma ovviamente c’è molta pressione sulle spalle di un giocatore che non è abituato a giocare ogni partita per vincere. All’Inter succede la stessa cosa. Suning segue una politica dei piccoli passi. Non vogliono fare il salto più lungo della gamba. Rispetto all’annata precedente è bene porre un obiettivo più grande di quello che avevi. Loro si erano posti l’obiettivo di qualificarsi in Champions League”. Traguardo raggiunto dall’Inter l’anno scorso, ma sarà fondamentale che questa diventi una costante. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE MOSSE PER ANDERSEN

Joachim Andersen possibile già in questa sessione di calciomercato per l’Inter? La società nerazzurra vuole anticipare la concorrenza e battere tutti sul tempo per assicurarsi subito il centrale danese, nome emergente del nostro campionato. I dirigenti nerazzurri sperano di ripetere con la Sampdoria l’operazione già riuscita, sempre con i blucerchiati, per Skriniar. Andersen però nell’immediato sarebbe l’erede di Miranda, che potrebbe lasciare l’Inter già a gennaio o al massimo al termine della stagione. Anticipare l’acquisto di Andersen a gennaio potrebbe servire sia a sostituire Miranda, sia a battere la concorrenza sul danese, che in estate potrebbe essere più folta. La Sampdoria quota Andersen 30 milioni di euro e questo è un problema da non trascurare per l’Inter, ancora in regime di fairplay finanziario. Secondo il Corriere dello Sport però si potrebbe risolvere il problema con un prestito con diritto di riscatto fissato attorno ai 30 milioni con la promessa che il giocatore venga riscattato una volta risolti i problemi con la Uefa. L’Inter, come garanzia, è pronta ad inserire nella trattativa Zinho Vanheusden, promettente difensore belga uscito dal settore giovanile nerazzurro e oggi in prestito allo Standard Liegi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL FUTURO DI GABIGOL

Il futuro di Gabigol è uno dei tanti temi d’interesse a proposito del calciomercato dell’Inter, ma rischia di diventare un rebus. Gabriel Barbosa nella sua ancora breve carriera è stato un grande talento in Brasile, ma poi un flop in Europa, perché anche al Benfica non ha dato dimostrazione delle sue capacità. A inizio settimana è in programma un summit tra Gabigol e il tecnico Luciano Spalletti per valutare un eventuale (pur difficile) reintegro del brasiliano in prima squadra all’Inter. In caso di cessione definitiva invece la società nerazzurra chiede circa 20 milioni di euro, anche per realizzare una buona plusvalenza sul mercato. Chi però potrebbe spendere così tanto per un giocatore che raramente ha convinto? Ci sono alcune piste inglesi come quelle legate a West Hai e Fulham, tuttavia difficilmente sarà concesso a Gabigol il permesso di lavoro nel Regno Unito, non avendo presenze con la Nazionale brasiliana. Le esperienze in Italia e Portogallo potrebbero bloccarlo definitivamente, mentre in Brasile non vuole tornare, nonostante il pressing del Flamengo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL RINNOVO DI SKRINIAR

Milan Skriniar è uno dei pezzi pregiati del calciomercato dell’Inter, nel senso che i nerazzurri dovranno scegliere se blindare il difensore slovacco oppure se sacrificare proprio Skriniar sull’altare del fair-play finanziario, che vede l’Inter a ottimo punto con il cammino di risanamento, ma con qualche sforzo ancora da fare per chiudere definitivamente questo capitolo. Di certo Skriniar è uno dei difensori più quotati in circolazione e l’attuale contratto scadrà solamente nel 2022, quindi a dire il vero il rinnovo non è un’urgenza. Sono comunque in corso le trattative tra l’entourage dello slovacco e la società per un adeguamento dello stipendio: attualmente Skriniar guadagna 1,7 milioni di euro all’anno, Beppe Marotta ha pronta una proposta da 2,5 milioni ma il difensore punta ad avvicinarsi ai 4 milioni. Se le cose dovessero mettersi male, per l’Inter tutto sommato non sarebbe un dramma: una cessione porterebbe nelle casse nerazzurre almeno 70 milioni di euro, forse anche di più, con Psg e Manchester United in primo piano tra le società maggiormente interessate. Comunque vada, dovrebbe essere un successo… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

JANKTO, SI LAVORA PER GIUGNO

Jakub Jankto piace all’Inter, ma la Sampdoria non ha alcuna intenzione di privarsi del centrocampista ceco già a gennaio, dunque se ne riparlerà eventualmente per giugno. Sembra dunque destinata già a tramontare, almeno per la sessione di gennaio, una delle ipotesi più stuzzicanti per il calciomercato del’Inter. C’è anche da dire che in questo momento tecnicamente Jankto è ancora un giocatore dell’Udinese, dal momento che in estate la Sampdoria lo ha acquistato in prestito, però con obbligo di riscatto nella prossima estate, fissato a 15 milioni di euro. La Sampdoria crede molto in Jankto anche se il rendimento del ceco nella prima metà della stagione non è stato all’altezza di quanto il classe 1996 aveva fatto vedere con la maglia dell’Udinese. Marco Giampaolo dunque si augura di avere da gennaio in poi un contributo importante da parte di Jankto, che potrebbe diventare una variabile importante per i blucerchiati nella corsa ad un posto in Europa. Se ne riparlerà dunque a giugno, fermo restando che il centrocampista piace molto a Luciano Spalletti e questo potrebbe essere un punto di forza per l’Inter nella futura trattativa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BRAZAO SI AVVICINA GRAZIE A RONALDO?

Sappiamo che Gabriel Brazao è uno dei nomi caldi attualmente per il calciomercato dell’Inter, che segue con grande attenzione il giovanissimo portiere del Cruzeiro, che ha appena 18 anni ma è un talento sulla rampa di lancio. Il nome circola già da diversi giorni, oggi le novità arrivano dall’edizione di Tuttosport in edicola questa mattina. Il quotidiano sportivo torinese scrive che il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, vuole bloccare il portiere del Cruzeiro, tuttavia Brazao è extracomunitario e l’Inter non può acquistarlo subito. Si cerca un club amico per tesserarlo, che potrebbe essere il Chievo – come era successo oltre 10 anni fa per Julio Cesar, precedente di sicuro ben augurante – ma anche il Valladolid, società spagnola di metà classifica nella Liga, il cui proprietario è l’ex interista Ronaldo. I discorsi sono avviati e con un partner di questa rilevanza (in particolare con il Brasile) l’Inter può essere considerata in pole position per Brazao… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CONTATTI PER TCHOUAMENI

L’Inter fa sul serio per Aurelien Tchouameni, nome che i tifosi nerazzurri devono cominciare a tenere presente per il calciomercato dell’Inter. Per chi non lo conoscesse, si tratta di uno dei talenti più interessanti nel panorama europeo: Tchouameni è un centrocampista francese di origini camerunesi, classe 2000 e gioca nel Bordeaux, con cui finora in stagione ha accumulato 15 presenze, trovando spazio in Europa League più che in campionato (minutaggio comunque ottimo per un diciottenne). Il contatto tra le parti è stato confermato da una visita dell’agente del giocatore, Gregoire Akcelrod, nella sede dell’Inter qualche settimana fa; sono comunque molte le società interessate ad uno dei talenti più interessanti del panorama continentale, anche in Italia. Suning però punta molto sui profili più importanti del calcio del domani per rendere più forte l’Inter futura, dunque sicuramente i nerazzurri sono tra le società più attive per Tchouameni. Il Bordeaux ha fatto sapere che “non ci sono giocatori incedibili”, dunque attenzione agli sviluppi possibili già a gennaio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PISTA BENASSI: KARAMOH NELLO SCAMBIO?

L’Inter punta a riprendere Marco Benassi e sarebbe disposta a mettere sul piatto Yann Karamoh per convincere la Fiorentina: questa è la principale notizia che si può leggere sull’edizione odierna di Tuttosport per quanto riguarda il calciomercato dell’Inter. Un affare che a dire il vero è pensato per giugno, anche perché in questo momento Karamoh è in prestito al Bordeaux. Al termine del campionato il giovane francese farà rientro all’Inter, ma la sua prossima destinazione potrebbe essere la Fiorentina, nell’ambito dello scambio che invece riporterebbe a Milano il centrocampista viola Marco Benassi, cresciuto nelle giovanili nerazzurre e con 13 presenze anche in prima squadra nella stagione 2012-2013. Negli ultimi anni Benassi si è dimostrato un centrocampista di sicuro affidamento e anche con un ottimo feeling con il gol – quest’anno è già a quota 6 al termine del girone d’andata ed è il migliore marcatore della Fiorentina in campionato. Se ne riparlerà comunque nei prossimi mesi, visto che l’ipotesi non è all’ordine del giorno per gennaio… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VALENCIA A PARAMETRO ZERO?

L’Inter per il calciomercato della prossima estate valuta anche alcune occasioni a parametro zero. Tra queste c’è l’esterno e capitano del Manchester United, Luis Antonio Valencia. Gianluca Di Marzio a Sky Sport 24, durante la trasmissione Calciomercato – L’Originale, ribadisce come la trattativa sia ben avviata e come i nerazzurri siano intenzionati a farci un pensiero a parametro zero. L’esperto di Premier League Massimo Marianella aggiunge: “E’ un calciatore ancora integro nonostante abbia 33 anni. Dobbiamo ricordare che è il capitano del Manchester United”. Valencia è in grado di giocare su tutta la corsia destra e potrebbe arrivare nel caso per sostituire Sime Vrsaljko in caso di mancato riscatto oppure per affiancarlo in rosa. In carriera è stato soprannominato El Ferrari per la sua velocità, l’Uefa nel 2013 lo nominò calciatore più veloce del mondo in grado di arrivare a 35 chilometri orari palla al piede.

Calciomercato Inter, Ultime notizie: nerazzurri in pole per De Paul

Sarà un’asta di calciomercato a cui l‘Inter parteciperà quella che vedrà protagonista Rodrigo de Paul. Sul talento argentino classe 1994 dell’Udinese ci sono diversi club tra cui anche il Milan e la Roma. Gianluca Di Marzio durante Calciomercato – L’originale, su Sky Sport 24, ha specificato come i nerazzurri siano in pole per fare l’affare anche se ha sottolineato che servirà pagarlo caro. L’Udinese infatti sa di avere in mano un talento da cui può guadagnare una cifra importante, andando a realizzare una clamorosa plusvalenza visto che nel 2016 l’aveva pagato appena 3 milioni di euro. Il ragazzo ha il passaporto italiano e quindi è comunitario, non servirà dunque liberare una casella per acquistarlo. I nerazzurri intanto si muovono anche in uscita perché Joao Miranda chiede la cessione e potrebbe tornare presto in Brasile. Il centrale ha iniziato a giocare decisamente meno dopo l’arrivo a Milano in estate di Stefan de Vrij.

© RIPRODUZIONE RISERVATA