CALCIOMERCATO MILAN / Ultime notizie, ag. Locatelli: “Lasciare i rossoneri è stata la scelta giusta”

Calciomercato Milan, ultime notizie: parla l’agente di Manuel Locatelli, che non sembra avere alcun rimpianto per il passato rossonero

04.01.2019, agg. alle 19:24 - Dario D'Angelo
locatelli_paletta
Manuel Locatelli ai tempi del Milan (Foto LaPresse)

Il futuro di Manuel Locatelli appare sempre più lontano dal Milan, secondo le interessanti dichiarazioni dell’agente del giocatore cresciuto nel vivaio rossonero. Stefano Castelnovo ha parlato a gazzetta.it ed è stato molto chiaro sulle mosse di Locatelli e su quale dovrebbe essere il futuro del suo assistito: “Manuel ha avuto coraggio a lasciare il Milan, non è da tutti. Scelta, secondo me, vincente. È grato alla sua ex squadra, ma era giusto guardare avanti. Il Sassuolo lo acquisterà per 12 milioni (più 2 di bonus, ndR), poi vedremo. Ma credo proprio resterà per almeno un’altra stagione”. Ricordiamo che Manuel Locatelli si è trasferito al Sassuolo nella scorsa sessione di calciomercato: il Milan lo aveva ceduto in prestito ma con obbligo di riscatto, dunque solo formalmente il classe 1998 è ancora un giocatore rossonero. In estate il centrocampista neroverde diventerà a tutti gli effetti un giocatore di proprietà del Sassuolo e, stando alle parole del suo procuratore, Locatelli non ha alcun rimpianto per quella che avrebbe potuto essere la sua storia al Milan. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IDEA JOHANSEN DEL FULHAM

Non è però rivolta solo gli addii l’attenzione della dirigenza rossonera per questa sessione di calciomercato: il Milan infatti è a caccia di nuovi e giovani talenti da mettere al servizio di Gennaro Gattuso. Ecco quindi che secondo Sky.sport.it il club del Diavolo sta guardando ai giovani talenti della Premier league e in particolare a Stefan Johansen del Fulham. Il centrocampista classe 1991 infatti pare trovare ben poco spazio nella formazione di Ranieri e potrebbe valutare un trasferimento in Serie A. Da non dimenticare che proprio il centrocampista di origini norvegese è anche in scadenza a fine giugno: per la dirigenza del Milan sarebbe un ottimo colpo a parametro zero, che potrebbe anche soddisfare i paletti fissati dalla uefa per il Fair play finanziario. (agg Michela Colombo)

HALILOVIC PRONTO ALL’ADDO: RICHIESTE DALLA SPAGNA

Alen Halilovic non passerà di certo alla storia come uno dei migliori colpi di calciomercato del Milan, rischia anzi di essere ricordato come un bidone, o nella migliore delle ipotesi una meteora rossonera. I numeri sono impietosi: tre presenze in Europa League, di cui una sola da titolare e per un totale di 60 minuti in campo, in Serie A invece nemmeno una presenza, numerose panchine e a volte anche in tribuna. Considerata l’eliminazione dall’Europa, gli spazi per Halilovic rischiano di essere ancora più scarsi nella seconda metà della stagione e di conseguenza l’addio sembra praticamente inevitabile tra i rossoneri e colui che anni fa era considerato il “Messi croato”, etichetta che non gli ha portato per niente bene. Halilovic dovrebbe salutare il Milan già nei prossimi giorni, perché nonostante tutto non mancano le società interessate a lui, sia nella natia Croazia sia in Spagna, dove ha già avuto varie esperienze. Lo riferisce il Corriere dello Sport, dando per scontato che per lui al Milan non ci sia futuro. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SARRI PARLA DI HIGUAIN E MORATA

Il possibile scambio di calciomercato tra Gonzalo Higuain e Alvaro Morata è sicuramente già da qualche tempo una delle ipotesi più suggestive per la sessione di gennaio, ma sembra ormai assodato che Higuain resterà al Milan e non andrà al Chelsea, così come d’altro canto Morata non dovrebbe più lasciare Londra. Nelle scorse ore ha parlato anche Maurizio Sarri e l’allenatore del Chelsea ha confermato che non arriverà ai Blues un nuovo attaccante in questa finestra di mercato invernale: “C’è Morata e non arriverà un nuovo attaccante, anche se abbiamo un problema in zona gol. Il club conosce la mia opinione, ma il mercato non dipende da me…”, le parole dell’allenatore dei Blues riportate questa mattina da Il Giornale. Dunque Morata resta al Chelsea e Higuain non si muove dal Milan dopo avere ritrovato la gioia del gol contro la Spal: sarà davvero arrivato il momento di mettere la parola fine a questo tormentone di calciomercato? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MONTOLIVO NON SI MUOVE

Riccardo Montolivo è destinato a non muoversi nemmeno nella sessione di calciomercato di gennaio, dunque la sua storia al Milan finirà a giugno, quando scadrà il contratto che lega ai rossoneri l’ex capitano. Una storia triste quella di Montolivo, che è ormai con tutta evidenza un separato in casa al Milan, dal momento che l’allenatore Gennaro Gattuso non lo ha preso in considerazione nemmeno nelle peggiori situazioni di emergenza a centrocampo, come in vista della partita con la sua ex Fiorentina. C’è dunque il concreto rischio che la stagione di Montolivo possa chiudersi senza nemmeno un minuto giocato ed era di conseguenza logico attendersi che il centrocampista cambiasse aria già a gennaio, senza attendere la scadenza di contratto. Tuttavia, Tuttosport riferisce che non ci sono piste concrete legate al nome di Montolivo, che dunque dovrebbe presentarsi in estate da svincolato, a meno che da qui alla fine del mese qualche squadra si dimostri concretamente interessata a un regista che dal punto di vista tecnico potrebbe ancora fare comodo a molti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FABREGAS SI ALLONTANA

Un altro nome che ciclicamente ritorna per il calciomercato del Milan è quello di Cesc Fabregas, il centrocampista spagnolo la cui avventura al Chelsea dovrebbe davvero essere al capolinea, anche perché il contratto che lo lega al club londinese scadrà a giugno. Normale dunque pensare a Fabregas nel mirino del Milan, al quale un centrocampista di grande qualità farebbe naturalmente molto comodo in quella che si annuncia come una lunga e difficile battaglia da qui a maggio per la conquista del quarto posto. Fabregas però adesso è ad un passo dal Monaco, che può mettere sul piatto un contratto più stuzzicante e dalla durata di due anni e mezzo, inoltre ha in panchina Thierry Henry, che di Fabregas è amico. Va detto che la situazione del Monaco in questo momento è molto peggiore di quella del Milan, come dimostra la classifica della Ligue 1, tuttavia la società monegasca è in netto vantaggio sullo spagnolo e per il Milan la pista si fa tutta in salita. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL SOGNO MILINKOVIC-SAVIC

Sergej Milinkovic-Savic torna a fare capolino nel calciomercato del Milan, ma per i tifosi rossoneri è bene dire che il serbo della Lazio è per il momento da catalogare fra i sogni. Sappiamo bene che il Milan già in passato ha seguito Milinkovic-Savic e gli inizi della gestione di Yonghong Li avrebbero autorizzato i tifosi a sperare nel colpaccio: come sia finito il Milan cinese è però noto a tutti e adesso la società di via Aldo Rossi è sotto stretta osservazione da parte della Uefa, che infatti ha già mostrato di non gradire l’investimento fatto per Paquetà. Insomma, siamo chiari: Milinkovic Savic a gennaio è un sogno, anche se Il Giornale riferisce che nella giornata di ieri ci sarebbe stato un primo contatto tra le parti. Forse qualche speranza in più potrebbe esserci in estate, a patto naturalmente che il Milan si qualifichi per la prossima edizione della Champions League, presupposto fondamentale sia dal punto di vista sportivo sia da quello economico per progettare un assalto al serbo, che di certo verrebbe ceduto da Claudio Lotito solo a fronte di un’offerta impossibile da rifiutare… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

KESSIE PIACE A MOLTI: POSSIBILE ADDIO?

Franck Kessie potrebbe lasciare il Milan nel calciomercato di gennaio? La Gazzetta dello Sport si pone questa domanda considerando che sono numerose le richieste arrivate alla società rossonera per Kessie, che piace molto sia in Inghilterra sia in Cina. I nomi delle pretendenti inglesi sono davvero affascinanti: Chelsea, Arsenal e Tottenham sono interessate al centrocampista ex Atalanta, che naturalmente potrebbe essere tentato da un’esperienza in Premier League e magari pure in Champions, nel caso degli Spurs. La Cina potrebbe invece mettere sul piatto offerte economicamente molto allettanti e qui il club più interessato a Kessie sarebbe il Beijing Guoan. Il Milan in ogni caso punta a rinviare ogni discorso all’estate, perché l’ivoriano è un elemento chiave nell’inseguimento al quarto posto. A giugno poi si vedrà, e se il Milan raggiungesse la Champions League anche le sirene estere diventerebbero meno affascinanti… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SENSI E CARRASCO IN PRIMO PIANO

Non sono probabilmente all’altezza delle speranze dei tifosi i nomi che ruotano attorno al Milan in questi primi giorni di calciomercato. Non sono in tanti, ad esempio, a parlare del sogno Milinkovic-Savic, neanche Gianluca Di Marzio, che nell’ultima puntata di Calciomercato – L’Originale ha fatto un po’ il punto sulle trattative condotte finora da Leonardo e Maldini. Secondo l’esperto di mercato di Sky Sport, è vero che la coppia-mercato rossonera ha fatto un tentativo per Stefano Sensi del Sassuolo. Né il giocatore, né la società neroverde sarebbero però convinti di un trasferimento in prestito con diritto di riscatto e in questo senso sarà importante capire se il Milan, con la spada di Damocle della sentenza Uefa sempre presente in attesa del responso del Tas, potrà o meno condurre operazioni anche con obbligo di riscatto. Operazione complicata anche quella che porta a Yannick Carrasco: l’ex Atletico Madrid non vuole rinunciare ai 10 milioni di euro di ingaggio percepiti in Cina e anche il Dalian Yifang vorrebbe non meno di 40 milioni per lasciarlo partire…

CALCIOMERCATO MILAN, CHIESTO KEAN ALLA JUVENTUS

Il discorso della punta è quello che in questo momento sembra di più complicata lettura per quanto riguarda il calciomercato del Milan. Secondo quanto riportato da Sky Sport, il Milan avrebbe chiesto alla Juventus il giovane Moise Kean, un giocatore che piace molto a Gattuso, evidentemente convinto della capacità del millennial italiano di presentarsi come un’alternativa pronta fin da subito ad Higuain (suo ex compagno alla Juventus) e a Cutrone (suo compagno in under 21). Nel frattempo il Milan sta anche cercando di pianificare il futuro con dei colpi di prospettiva: occhi in questo senso su Leroy Abanda, giovane terzino sinistro del Monaco che i rossoneri stanno provando a chiudere proprio in queste ore. Per il mercato di giugno occhio invece a Niccolò Barella: secondo Gianluca Di Marzio, per quanto in questi mesi il centrocampista del Cagliari sia stato associato a tutte le big italiane meno che al Milan, attenzione a Leonardo. I contatti con Giulini ci sono: i rossoneri sono in corsa per Barella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA