Milan, Paquetà “Kakà è un idolo”/ Calciomercato, il brasiliano si presenta: quando potrà giocare?

- Matteo Fantozzi

Lucas Paquetà è arrivato in Italia e si è presentato al Milan omaggiando un campione indimenticabile dalle parti di Milanello: “Kakà è un idolo”.

Paquetà all'aeroporto: è arrivato questa mattina
Fratello Paquetà al Monza

Lucas Paquetà è arrivato in Italia e si è presentato al Milan omaggiando un campione indimenticabile dalle parti di Milanello: “Kakà è un idolo“. Il giovane brasiliano vestirà la maglia numero 39 e potrebbe essere già in campo sabato per la Coppa Italia o al più tardi per la gara di Supercoppa Italiana della settimana successiva. Il 21enne è atterrato a Malpensa con la sua famiglia. Con lui c’erano il padre Marcelo, la madre Cris, il fratello Matheus e la moglie Duda. All’arrivo a Malpensa è stato accordo dal direttore tecnico e suo connazionale Leonardo, poi si è spostato in albergo. Visiterà insieme ai suoi familiari diversi appartamenti per decidere dove andare ad abitare. Sempre domani poi sarà a Milanello per conoscere Gennaro Gattuso e iniziare gli allenamenti con i suoi nuovi compagni. Sicuramente si tratta di un acquisto importante visto che i rossoneri per metterlo a disposizione di Ringhio l’hanno pagato 35 milioni di euro più bonus.

Milan, Paquetà “Kakà è un idolo”: dove può giocare nella squadra di Gattuso?

Nell’ambiente attorno al Milan c’è grande curiosità per Paquetà che nonostante abbia parlato di Kakà è molto diverso dal suo connazionale. C’è chi già si chiede se lo potrà vedere in campo sabato contro la Sampdoria e soprattutto che posizione occuperà in campo. Lucas Paquetà può giocare da trequartista anche se nel Flamengo si è disimpegnato più come centrale in un centrocampo a quattro oppure come centrocampista largo a sinistra. Proprio questo potrebbe essere il suo ruolo nel Milan di Gattuso, soprattutto a partire dalla Supercoppa Italiana quando i rossoneri dovranno fare a meno dello squalificato Suso. A quel punto Paquetà potrà tornare molto utile e diventare una mina impazzita, vista la sua imprevedibilità. Il calciatore brasiliano non è un brevilineo come molti l’hanno erroneamente descritto, anzi può contare su un fisico importante visto che è alto 180 centimetri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA