CALCIOMERCATO INTER / Ultime notizie: Candreva ai saluti, il West Ham lo vuole ma spunta il Fenerbahçe

Calciomercato Inter, ultime notizie: in mezzo al campo si punta sul parametro zero Hector Herrera, ma anche sul costoso Nicolò Barella.

07.01.2019, agg. il 08.01.2019 alle 00:17 - Matteo Fantozzi
Calciomercato Inter, ultime notizie

Antonio Candreva potrebbe essere il giocatore sacrificato dalla società per il calciomercato Inter che riguarda la sessione invernale: parlano per questo le cifre stagionali, che ci raccontano di 12 presenze (sulle 25 disponibili) e appena due apparizioni da titolare negli ultimi tre mesi e mezzo. Già in estate l’Inter aveva cercato di piazzarlo al Monaco per arrivare a Keita Baldé Diao; il senegalese ha effettivamente vestito la maglia nerazzurra ma Candreva ha rifiutato il Principato e la Ligue 1. Adesso però i tempi potrebbero essere maturi per la cessione: si parla infatti di un duplice interesse per l’esterno. Il West Ham sarebbe sulle sue tracce, e potrebbe essere una bella occasione per giocare in Premier League e in una società comunque storica e che ha qualità. Non solo: le ultime notizie ci dicono che l’agente avrebbe offerto il suo assistito al Fenerbahçe, dove certamente Candreva sarebbe protagonista sia pure in un campionato molto meno competitivo (ma appassionante e infuocato in certi incroci). La società turca starebbe valutando l’ipotesi: non resta che aspettare per vedere se l’affare potrà eventualmente andare in porto. (agg. di Claudio Franceschini)

Calciomercato Inter, ultime notizie: Ranocchia rifiuta l’Empoli

Mentre il calciomercato Inter pensa alle possibili entrate, si parla ovviamente anche dello sfoltimento della rosa: l’eliminazione dalla Champions League può avere l’effetto di “alleggerire” lo spogliatoio di quei giocatori che hanno visto molto poco il campo. E’ il caso di Andrea Ranocchia, la cui posizione è messa ancor più in discussione dall’affare Diego Godin che sembra essere in fase decisamente avanzata; il centrale umbro potrebbe liberare spazio già in questa sessione invernale di calciomercato, ridando lustro alla sua carriera in una squadra che lo faccia tornare protagonista. A caccia di un difensore di esperienza c’è l’Empoli, risollevatosi con Beppe Iachini ma ancora pericolosamente vicino alla zona retrocessione: Ranocchia è stato proposto alla società toscana che ha mostrato interesse, ma il calciatore non avrebbe mostrato troppo entusiasmo all’idea di finire a Empoli. L’effetto di ciò è stato che gli azzurri hanno virato le loro attenzioni su Mattia Bani, emerso nel Chievo; per Ranocchia potrebbe profilarsi un’altra metà stagione nella panchina dell’Inter, ma al termine del calciomercato di gennaio manca ancora parecchio tempo… (agg. di Claudio Franceschini)

Koke parla di Godin

Come ben sappiamo, il grande colpo del calciomercato Inter per giugno è l’arrivo di Diego Godin: Beppe Marotta ha confermato la sua abilità nel trattare i parametri zero riuscendo a mettere le mani sul difensore uruguaiano dell’Atletico Madrid. Tuttavia l’operazione non è ancora in porto: bisogna ufficializzare, e dalle parti del Wanda Metropolitano c’è chi non ha ancora perso le speranze di rivedere Godin con la maglia dei Colchoneros. Per esempio Koke, compagno di mille battaglie: il centrocampista ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la partita che l’Atletico ha giocato in campionato contro il Siviglia, e si è detto fiducioso della permanenza del difensore. “Credo che Diego voglia restare a Madrid e che lui e la società troveranno un accordo per rinnovare il contratto” ha detto Koke, che ha parlato di Godin come di un elemento importante dentro e fuori lo spogliatoio e lo ha accostato ad altri due veterani come Juanfran e Filipe Luis, altri protagonisti del grande ciclo dell’Atletico Madrid. “Ormai siamo abituati alle richieste di grandi club per i nostri giocatori” ha detto Koke, che ha rimarcato come la decisione spetti ai calciatori interessanti: “Chi vuole restare deve prendere un impegno e dare tutto, come facciamo sempre”. (agg. di Claudio Franceschini)

Marotta su De Paul

Il calciomercato Inter si muove in direzione di Rodrigo De Paul: questo il nome caldo e sottolineato sul taccuino di Beppe Marotta, ovviamente un’operazione che il nuovo dirigente nerazzurro farebbe per giugno visto che al momento l’argentino sembra comunque destinato a rimanere all’Udinese. Potrebbe allora aprirsi una sorta di derby tra Inter e Milan: De Paul infatti è anche un obiettivo dei rossoneri, ma Marotta lo segue da tempo e potrebbe provare a chiudere adesso lasciando poi il trequartista alla Dacia Arena fino al termine della stagione. Tra le varie operazioni a parametro zero spunta allora anche un acquisto che sarebbe molto importante: De Paul infatti può giostrare sia come trequartista “classico” in un 4-2-3-1 che accompagnare due prime punte nel centrocampo a rombo, ma nell’Udinese ha anche dimostrato di poter stare al fianco di un centravanti di ruolo e, eventualmente, è pronto per fare la mezzala offensiva. Il suo arrivo potrebbe prescindere dalla sorte di Luciano Spalletti proprio per la versatilità che De Paul è in grado di garantire; vedremo allora se così sarà, e se il calciomercato Inter farà registrare questo ottimo acquisto già nel corso della sessione invernale. (agg. di Claudio Franceschini)

Lucas Ribeiro per la difesa

Con l’arrivo di Beppe Marotta, il calciomercato Inter si mette in moto per registrare grandi colpi: tra questi potrebbe esserci anche quello di un giovane difensore. Si parla infatti di Lucas Ribeiro, come confermato da Tuttosport. Il centrale piace anche a Napoli e Roma, ma l’Inter potrebbe spuntarla nella corsa al suo cartellino; eventualmente dovrà chiudere in fretta perchè tra poco il calciatore sarà impegnato nel Sudamericano Under 20, e i 5 milioni previsti per acquistarlo potrebbero non bastare più. Ad ogni modo Marotta sta provando a preparare la strategia, che prevede tre possibilità: al momento infatti l’Inter non potrebbe acquistarlo visto che il passaporto è da extracomunitario, dunque dovrebbe eventualmente “parcheggiarlo” altrove. Nella prima ipotesi Lucas Ribeiro resterebbe al Cruzeiro fino a giugno, nella seconda giocherebbe la seconda parte della stagione con il Valladolid, iniziando a saggiare il calcio europeo, mentre nella terza l’Inter potrebbe replicare quanto fatto a suo tempo con Julio Cesar, che era stato mandato per qualche mese al Chievo. I veneti parrebbero interessanti, l’operazione potrebbe andare in porto… (agg. di Claudio Franceschini)

Pronto l’assalto a Hector Herrera

Sul calciomercato dell’Inter si nota già la mano di Beppe Marotta, soprattutto nel lavoro astuto e attento nei confronti dei parametro zero. Dopo aver definito praticamente l’acquisto di Diego Godin i nerazzurri sarebbero pronti a mettere le mani su Hector Herrera. Secondo Sport Italia il club nerazzurro sarebbe in azione per il centrocampista che piace anche a Roma e Milan già da novembre. Nei prossimi giorni ci dovrebbe essere l’affondo decisivo per il messicano del Porto che a giugno va a parametro zero. Herrera è un profilo internazionale nonostante sia un classe 1990. Può giocare in mezzo al campo un po’ in tutti i ruoli da interno, mediano a regista fino addirittura a trequartista. Herrera può essere considerato perfetto per il 4-2-3-1 di Luciano Spalletti per giocare sia nei due in mezzo che dietro a Mauro Icardi al centro dei tre trequartisti. Di certo per i nerazzurri sarebbe un colpo importante anche per far crescere l’esperienza della squadra in campo europeo.

Barella ha scelto i nerazzurri?

Secondo FcInterNews il colpo di calciomercato dell’Inter per giugno prossimo sarà Nicolò Barella. Il centrocampista del Cagliari sembra poco allettato dalla possibilità di andare a giocare all’estero e in questo momento considererebbe i nerazzurri come la prima opzione. Ora c’è da accordarsi sul prezzo del calciatore che il presidente dei sardi Tommaso Giulini valuta attorno ai cinquanta milioni di euro. Nell’affare potrebbe essere inserito il cartellino di Eder, ora al Jiangsu sempre di proprietà di Suning, e il prestito magari biennale del giovane Bastoni. Per il Cagliari sarebbe il colpo del secolo a livello di plusvalenza, considerando anche il fatto che il giovane Barella è un prodotto del vivaio. Nonostante sia appena un classe 1997 ha già collezionato 88 presenze in Serie A e 4 con la maglia della nazionale. Può giocare sia da trequartista che da interno di centrocampo con egual impatto e rendimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA