Calciomercato Inter/ Ultime notizie, Gabigol futuro a Milano se parte Icardi?

Calciomercato Inter, ultime notizie: nuovi contatti con l’Udinese per Rodrigo de Paul. L’argentino non arriverebbe prima di giugno.

08.01.2019, agg. alle 20:48 - Matteo Fantozzi
Gabigol, attaccante brasiliano di proprietà dell’Inter (Foto LaPresse)

C’è una notizia di calciomercato Inter che non riguarda direttamente l’attuale rosa nerazzurra, ma che potrebbe essere importante in prospettiva futura: pare infatti che sia arrivato l’accordo definitivo tra Gabigol e il Flamengo per il prestito dell’attaccante. La società rubronegra è disposta a pagare interamente l’ingaggio del classe ’96, che a questo punto si trasferirà dal Santos dove ha giocato nell’ultimo anno solare (53 presenze e 27 gol) rimanendo in patria; ricordiamo che Gabriel Barbosa aveva lasciato l’Inter nell’estate 2017, andando a titolo temporaneo al Benfica dove però aveva giocato pochissimo; recentemente ha rivelato che il suo obiettivo è quello di tornare a vestire la maglia nerazzurra, questo prestito al Flamengo potrebbe aiutarlo a risalire di colpi e convincere l’Inter a puntare nuovamente su di lui, magari nell’eventualità di un addio di Mauro Icardi sul quale, come abbiamo già detto in precedenza, continua il discreto ma concreto pressing da parte del Real Madrid. (agg. di Claudio Franceschini)

CALCIOMERCATO INTER, RADU PER IL POST-HANDANOVIC?

Nei giorni scorsi, parlando delle mosse del calciomercato Inter, avevamo anche affrontato il discorso legato al portiere: giunto alla settima stagione con la maglia nerazzurra, Samir Handanovic (che compirà 35 anni il prossimo luglio) potrebbe essere ai saluti e dunque la società dovrà trovare un sostituto all’altezza. Si parla in ogni caso dell’estate e, stando a quanto riporta FcInterNews, il post-Handanovic potrebbe arrivare dall’interno: Ionut Radu, che ha giocato con la Primavera dell’Inter, sta convincendo come portiere titolare del Genoa. Capace di soffiare il posto a un veterano come Federico Marchetti, il rumeno è stato autore di un’ottima prima parte di campionato (nonostante qualche errore evidente, il rendimento è ampiamente positivo) e dunque l’Inter potrebbe davvero decidere di farne il suo portiere, una mossa che sarebbe utile anche per la lista da presentare alla UEFA per le coppe europee. I nerazzurri dovranno versare nelle casse del Genoa la cifra del controriscatto (il Grifone ha l’obbligo di riscatto), poi si vedrà se eventualmente Radu potrà essere subito il titolare. (agg. di Claudio Franceschini)

KOVACIC TORNA DI MODA

Mentre il calciomercato Inter ragiona su possibili colpi in difesa (abbiamo accennato in precedenza ad Eliaquim Mangala), la lista dei centrocampisti sui quali i nerazzurri potrebbero mettere le mani si allunga. Tuttosport ha fatto il punto sui potenziali obiettivi: i profili noti rispondono ai nomi di Luka Modric (telenovela della scorsa estate) e Sergej Milinkovic-Savic sul quale a dire il vero ci sono praticamente tutte le big di Serie A, ma a sorpresa spunta anche Mateo Kovacic. Il croato nell’Inter ha già giocato, prima di essere venduto al Real Madrid perchè considerato non del tutto pronto; era quella una squadra nerazzurra allenata da Walter Mazzarri e in seguito da Roberto Mancini, oggi in sella c’è Luciano Spalletti e con lui la dirigenza starebbe riconsiderando di riportare a casa Kovacic. Ci sarebbe da superare il problema del cartellino; come ingaggio la cifra si aggira intorno ai 4,5 milioni di euro che sono quelli che percepisce al Chelsea, i Blues non dovrebbero riscattarlo e allora l’Inter, che continua a sognare Modric – il quale costerebbe poco o nulla ma avrebbe uno stipendio da almeno 10 milioni – ci ragiona, aspettando che i discorsi diventino sempre più concreti. (agg. di Claudio Franceschini)

MANGALA IDEA PER LA DIFESA

Il calciomercato Inter sembra essere rivolto in questo momento alla difesa: sappiamo bene che Diego Godin è un affare praticamente fatto in attesa delle firme, ma Beppe Marotta non si accontenta e sta provando a rintuzzare il reparto arretrato dei nerazzurri già in questa sessione invernale. Con Joao Miranda sul piede di partenza, servirebbe un centrale anche solo numericamente: la scelta dell’Inter potrebbe cadere su Eliaquim Mangala, ventisettenne che gioca nel Manchester City. Quando gli Sky Blues lo hanno acquistato dal Porto (era l’agosto del 2014) il francese era uno degli elementi più interessanti nel suo ruolo; peccato che Mangala non sia riuscito a imporsi. I prestiti con Valencia ed Everton non lo hanno rilanciato, tanto che al momento il centrale gioca nella squadra riserve. A gennaio potrebbe partire e l’occasione di un affare low cost fa gola all’Inter; prima però bisognerà eventualmente piazzare Miranda, la preferenza dei nerazzurri è quella di confermare il difensore brasiliano che, nonostante lo scarso impiego, conosce già l’ambiente e la nostra Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

IL RINNOVO DI ICARDI

Non solo acquisti e cessioni nel calciomercato Inter di questi giorni: si parla anche di rinnovi, e quello più pressante e discusso è ovviamente quello di Mauro Icardi. Il tira e molla tra Wanda Nara e la società potrebbe presto trovare una conclusione a lieto fine: la moglie-agente dell’attaccante argentino dovrebbe infatti incontrare la dirigenza nerazzurra la prossima settimana, sperando di trovare un accordo per prolungare il contratto. Ballano due milioni tra la richiesta (8) e quanto offerto dall’Inter, che non è mai arrivata oltre i 6 milioni; su queste premesse arrivare alla firma non sarebbe impossibile, ma il problema è che sullo sfondo rimane sempre vigile il Real Madrid che non ha mai fatto mistero di voler acquistare il bomber. Qualora non si arrivasse all’accordo entro l’estate, scatterebbe automaticamente una clausola rescissoria da 110 milioni: Florentino Perez potrebbe pagarla senza particolari problemi, ed è anche per questo che l’Inter ha bisogno di stringere i tempi e riuscire a rinnovare un Icardi la cui partenza sarebbe deleteria per la squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

SI PROVA PER IL PRESTITO DI EMERSON

Tra le varie piste che il calciomercato Inter sta provando a percorrere, c’è anche quella che riguarda Emerson Palmieri: il terzino sinistro italo-brasiliano, recentemente convocato da Roberto Mancini in Nazionale, gioca nel Chelsea ma con i Blues, complice anche l’infortunio che si portava dietro, non ha mai trovato il giusto feeling tanto da disputare appena 13 minuti in Premier League (spalmati su due presenze) e quattro gare da titolare in Fa Cup e Carabao Cup. A caccia di un laterale su quella fascia, visto che Dalbert non convince in pieno, l’Inter ci starebbe facendo un pensierino; tuttavia, come riporta La Repubblica, la società nerazzurra non può andare oltre la richiesta di prestito per esigenze di bilancio. Questo rende complicato l’affare: al netto dei pochi minuti in campo Emerson rimane l’unico sostituto di Marcos Alonso, e per Maurizio Sarri la cessione non è contemplata se non a titolo definitivo. Difficile dunque che in questa sessione di calciomercato l’Inter possa riuscire a piazzare il colpo Emerson Palmieri, a meno che i Blues non riescano a trovare un’alternativa… (agg. di Claudio Franceschini)

SI STRINGE PER DE PAUL

Benché già nei giorni scorsi si è spesso ribadito la difficoltà per l’Udinese di separarsi da Rodrigo de Paul, ecco che l’esterno offensivo bianconero rimane un nome più che mai caldo in questa sessione di calciomercato. Dopo il Milan e la Roma ecco che è stata l’Inter a mettere gli occhi sull’argentino e secondo le ultime voci che ci arrivano ala redazione di Sky Sport, pare che i nerazzurri non abbiano intenzione di mollare l’obbiettivo. Pare infatti che nelle ultime ore sei siano stati assidui contatti tra l’Inter e l’Udinese, proprio per discutere dello stesso De Paul, il quale però non metterebbe piede a Milano prima di giugno. In ogni caso la dirigenza della squadra bianconera pare ferma nelle sue richieste a livello economico: il cartellino dell’argentino non vale meno di 25-30 milioni di euro. (agg Michela Colombo)

MODRIC RIFIIUTA IL RINNOVO CON I BLANCOS

Il calciomercato dell’Inter dell’ultima estate è ruotato attorno al nome di Luka Modric, centrocampista croato che sarebbe dovuto arrivare dal Real Madrid ma che alla fine è rimasto in Spagna. I tifosi nerazzurri però continuano a sognare un calciatore in grado di spostare decisamente gli equilibri. Secondo FcInterNews il croato avrebbe di recente rifiutato un prolungamento fino al 2022 con il Real Madrid che gli offriva ben 12 milioni di euro netti a stagione. Questo apre a un possibile ritorno dell’Inter con i nerazzurri pronti a fare un nuovo assalto l’estate prossima grazie anche ai buoni uffici di Beppe Marotta. Il club meneghino sarebbe pronto a mettere sul piatto della bilancia 10 milioni di euro e nonostante i due in meno del Real potrebbe stuzzicare la fantasia del centrocampista che sarebbe anche curioso di trovarsi di fronte all’ex compagno Cristiano Ronaldo ora alla Juventus. Di certo se il colpo dovesse andare in porto la squadra meneghina ne gioverebbe, portandosi a casa uno dei centrocampisti più forti del mondo e un grande tessitore di gioco.

Robben parla dell’interesse nerazzurro

Negli ultimi giorni si è parlato di un altro possibile colpo di calciomercato dell’Inter. Il nome è quello dell’olandese del Bayern Monaco Arjen Robben, esterno d’attacco di assoluto livello anche se un po’ in là con l’età. L’olandese classe 1984 ha il contratto in scadenza di contratto a giugno e volendo già da subito potrebbe accordarsi per firmare a parametro zero con il suo prossimo club. E’ stato lo stesso Robben a parlare dal ritiro del Bayern Monaco in conferenza stampa: “Sono orgoglioso e felice di aver ricevuto delle offerte. Le ultime settimane sono state piene di impegni per mio padre, ma è bello sapere che ci sono alcuni club che mi vogliono. Aspettiamo, il mio futuro è incerto. Anzi voglio concentrarmi ora sul tornare in forma qui al Bayern Monaco. Non so quando deciderò, ma di certo non aspetterò la fine della stagione. Ho una famiglia e devo pianificare tutto. Sono un privilegiato e ringrazio chi mi sta seguendo“. Da Milano intanto aspettano un cenno e la possibilità di vederlo in nerazzurro da giugno ci sono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA