Federico Chiesa al Napoli?/ Calciomercato, Frangiamone: “Piace ad Ancelotti, a giugno si può!” (esclusiva)

Federico Chiesa al Napoli? Intervista esclusiva con Fulvio Frangiamone, il procuratore che ha parlato della possibilità che il giovane talento della Fiorentina passi ai partenopei.

Chiesa Italia Portogallo lapresse 2018
Federico Chiesa, esterno offensivo della Fiorentina (Foto LaPresse)

Un grande colpo di calciomercato per il Napoli per riuscire a essere sempre più competitivi e superare la Juventus: è questa l’intenzione della società partenopea e del suo presidente Aurelio De Laurentiis, che sembra essere tornato in maniera prepotente e concreta su Federico Chiesa. E’ ormai da tanto tempo che il giocatore della Fiorentina piace al Napoli, ma fino a questo momento la società viola è sempre riuscita a fare muro e i partenopei hanno dovuto rimandare l’assalto; adesso però i tempi potrebbero essere maturi (si parla in ogni caso di giugno) pur se bisognerà per contro guardarsi dalla concorrenza delle grandi squadre europee che comprendono anche quelle di casa nostra, su tutte proprio la Juventus. Per un commento sulla possibilità di vedere Federico Chiesa al Napoli, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva il procuratore Fulvio Frangiamone.

Federico Chiesa al Napoli: una possibilità di calciomercato concreta? Perchè no? Al Napoli, e al suo presidente De Laurentiia, Chiesa è sempre piaciuto. Potrebbe essere acquistato per 40-50 milioni di euro: cifra non indifferente, ma certamente accessibile per una società come quella partenopea.

Potrebbe partire già a gennaio? Difficile: per quanto Ancelotti stimi Chiesa, il Napoli al momento ha giocatori che stanno facendo bene sugli esterni offensivi e dunque non sarebbe facile ritagliare spazio per un altro elemento. Sicuramente però a giugno i partenopei tenteranno l’assalto; adesso ci sarebbero anche meno possibilità dal punto di vista dei tempi tecnici.

A proposito dei giocatori del Napoli: Rog o Diawara possono essere contropartite ideali per la Fiorentina? Certamente sì: sono convinto che uno dei due partirà, entrambi vogliono quello spazio che a Napoli non hanno e la Fiorentina potrebbe essere una buona destinazione per trovare minutaggio e crescere ulteriormente.

In ogni caso, quello di Chiesa è un sacrificio necessario per la Fiorentina? E’ una situazione controversa: Chiesa sarebbe il profilo sul quale costruire una rosa giovane e di talento, ma in questo momento ha tante richieste e la Fiorentina non ha la forza economica delle big italiane. Credo che i viola non si possano permettere di tenerlo, dunque saranno costretti al sacrificio: i soldi della sua cessione potrebbero essere destinati a migliorare comunque il gruppo.

Parlando di Chiesa… lo ritiene già un campione? Non saprei, ma posso dire che già oggi è un calciatore che fa la differenza. E’ un grande talento del calcio italiano, e in futuro è destinato a fare ottime cose lasciando un segno davvero importante.

Dove pensa che debba migliorare dal punto di vista tecnico e tattico? Partiamo dal presupposto che, vista l’età, oggi è difficile parlare di limiti o difetti. Certamente, come tutti i giovani, può ancora crescere sotto tanti punti di vista; se proprio devo dire un aspetto specifico, mi aspetto che in futuro riesca a segnare qualche gol in più.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA