Calciomercato Inter / Ultime notizie, ag. Cragno: “Piace ai nerazzurri? La risposta dal campo…”

Calciomercato Inter, le strategie per giugno della dirigenza nerazzurra: parla l’agente di Alessio Cragno, che potrebbe interessare proprio all’Inter

01.02.2019, agg. alle 16:03 - Carmine Massimo Balsamo
Borini_Cragno_Milan_Cagliari_lapresse_2018
Alessio Cragno (Foto LaPresse)

Alessio Cragno è sicuramente uno dei portieri emergenti più interessanti nel panorama italiano e l’estremo difensore del Cagliari è stato più volte accostato all’Inter. Vedremo naturalmente che cosa succederà nelle prossime sessioni di calciomercato e se l’Inter punterà davvero su Cragno come erede di Samir Handanovic, per adesso registriamo le parole di Graziano Battistini, procuratore proprio di Cragno, che ha parlato ai microfoni di Calciomercato.it del proprio assistito e in particolare proprio delle voci di un interessamento dell’Inter per il portiere del Cagliari: “Le voci sull’Inter? Adesso deve continuare a dimostrare di essere uno dei portieri più forti che ci sono in Italia. Poi si vedrà. Solo le sue prestazioni in campo diranno se in futuro sarà pronto per giocare in una grande squadra”. Pensare alle voci di calciomercato al 1° febbraio può essere pericoloso per un calciatore, saggiamente dunque Battistini consiglia a Cragno di dare il massimo in campo: così facendo, nel suo futuro ci sarà sicuramente l’approdo in qualche big, magari proprio l’Inter. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SALE IL PREZZO DI CHIESA

Il nome di Federico Chiesa naturalmente è uno dei sogni di calciomercato per l’Inter e non solo, ma i nerazzurri come qualsiasi altro club interessato al giocatore della Fiorentina dovrà fare i conti con una quotazione sempre più in rialzo, che adesso potrebbe aggirarsi addirittura sui 100 milioni di euro, un enorme aumento rispetto ai 70 di cui si parlava fino a non molto tempo fa. La Fiorentina d’altronde si gode un Chiesa in crescita esponenziale e nello stesso modo può alzare il prezzo del cartellino del figlio d’arte. Qualche tempo fa Roberto Mancini chiedeva a Chiesa di diventare più efficace sotto porta per poter essere definito a pieno titolo un campione e Federico sta mettendo in pratica i consigli del c.t. Nelle ultime tre settimane sono arrivate la doppietta al Torino in Coppa Italia, quella al Chievo in campionato e poi addirittura una tripletta contro la Roma, sono sette gol nelle ultime quattro partite giocate e quindi anche da questo punto di vista sarebbe difficile chiedere di più a Chiesa. Ride la Fiorentina, che ha un campione in casa e se ne priverà solo davanti a offerte “indecenti”, con il rischio che arrivino dall’estero. Per l’Inter ma anche per il Napoli potrebbe essere un problema, forse solo la Juventus potrebbe sostenere spese a tre cifre… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MARTIAL NEL MIRINO PER GIUGNO

Calciomercato Inter: è Cedric Soares l’unico rinforzo di gennaio per il Biscione, con la dirigenza nerazzurra che non ha affondato il colpo per nessun altro giocatore, complice la permanenza di Ivan Perisic e degli altri scontenti, Miranda e Vecino su tutti. Ora i nerazzurri sono proiettati alla sessione estiva, con Giuseppe Marotta e Piero Ausilio che hanno già fissato gli obiettivi. Tra i nomi da eliminare dalla lista nerazzurra c’è quello di Anthony Martial: l’esterno offensivo, in scadenza, ha rinnovato il suo contratto con il Manchester United fino al 30 giugno 2024. Per l’attacco resiste la candidatura di Rodrigo De Paul: il fantasista argentino fa gola alla dirigenza meneghina e negli ultimi giorni ci sono stati diversi contatti con l’Udinese per imbastire la trattativa. Le cifre? L’ex Valencia può arrivare per 30 milioni di euro, ma non è da escludere l’inserimento di contropartite tecniche.

CALCIOMERCATO INTER: LINEA AZZURRA CON CHIESA E BARELLA

Cedric Soares potrebbe essere riconfermato anche per la prossima stagione, ma l’Inter non perde di vista Matteo Darmian: qualora il portoghese non venisse riscattato dal Southampton, Ausilio e Marotta sono pronti ad assicurarsi le prestazioni dell’ex esterno del Torino, ora al Manchester United. Ma non solo, il Biscione continua a monitorare Nicolò Barella del Cagliari: i rapporti tra i due club sono ottimi e l’ex Como preferisce Milano a qualsiasi altra piazza italiana. Attenzione però alle richieste rossoblu: il presidente Giulini valuta il Nazionale azzurro tra i 40 e i 50 milioni di euro. L’offerta nerazzurra comprende una parte cash e delle contropartite tecniche che i sardi dovranno individuare. Infine, capitolo Federico Chiesa: l’esterno offensivo della Fiorentina è un obiettivo sensibile ma i viola lo valutano più di 70 milioni di euro e la concorrenza è amplia, a partire dalla Juventus. A facilitare la trattativa potrebbe essere Yann Karamoh, attualmente in prestito al Bordeaux e pallino del direttore tecnico gigliato Pantaleo Corvino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA