ATALANTA O MILAN IN CHAMPIONS LEAGUE SE/ Risultati utili e combinazioni: cosa succede

- Mauro Mantegazza

Atalanta o Milan in Champions League? I risultati utili per le due squadre, gli “incroci” con Inter e Roma, le combinazioni e la classifica avulsa. Cosa succede

ilicic napoli
Milan-Atalanta (Foto LaPresse)

Si infiamma la corsa per la Champions League: sono rimaste in quattro a giocarsi gli ultimi due posti per la Champions. Atalanta e Milan con Inter e Roma. Si deciderà tutto negli ultimi 90 minuti della Serie A. E allora diamo uno sguardo a tutte le combinazioni possibili e agli scenari tra scontri diretti, differenza reti e classifica avulsa. Partiamo dalla classifica: Atalanta e Inter sono a 66 punti, Milan a 65 e Roma a 63. L’Atalanta va in Champions se batte il Sassuolo o se pareggia ma il Milan non batte la Spal. Il Milan va in Champions se batte la Spal e l’Inter non batte l’Empoli o se l’Atalanta non batte il Sassuolo. L’Inter va in Champions se batte l’Empoli, se pareggia ma il Milan non batte la Spal, se perde ma Milan e Roma non vincono. E poi c’è la Roma che deve battere il Parma, ma sperare nelle sconfitte di Milan e Inter, mentre l’Atalanta non deve perdere, ma deve anche recuperare sei gol di differenza reti all’Inter.

Teniamo conto ora della classifica avulsa, a cui si fa fede se due o più squadre arrivano a pari punti alla fine. Si tiene conto degli scontri diretti, se c’è parità anche in questo caso si passa alla differenza reti ed eventualmente alla differenza reti generale. E allora entriamo nel merito. Se Atalanta e Milan arrivano a pari punti, passa il Milan. Tra Inter e Milan avanzano i primi. Con Atalanta, Inter e Milan a pari punti, si qualificherebbero Inter e Atalanta. Tra Inter e Roma passano i nerazzurri, anche se ci fosse il Milan a pari punti. Con Atalanta, Roma e Inter a pari punti invece festeggiano i bergamaschi. Infine, Inter e Milan in Champions se chiudono a pari punti anche con Atalanta e Roma. (agg. di Silvana Palazzo)

ATALANTA O MILAN IN CHAMPIONS LEAGUE?

Atalanta o Milan in Champions League? Il verdetto arriverà all’ultima giornata, perché la corsa all’Europa è apertissima. Protagoniste sono anche Inter e Roma. E allora stando ai risultati parziali di questa giornata, con il Napoli in vantaggio di 1 a 0 sull’Inter e l’Atalanta avanti con lo stesso risultato sulla Juventus, al momento i bergamaschi sarebbero terzi a quota 68 punti, l’Inter sarebbe quarta a 66, mentre il Milan e la Roma occuperebbero rispettivamente il quinto e sesto posto con 65 e 63 punti. Con questa classifica, all’Atalanta per avere l’aritmetica certezza della qualificazione in Champions League basterebbe un pareggio contro il Sassuolo. L’Inter, invece, salvo un pareggio o sconfitta del Milan, è costretta a vincere contro l’Empoli. In caso di vittoria del Milan contro la Spal, i nerazzurri sarebbero in Europa League, dove c’è la Roma, che però deve capire se ci andrà passando dai preliminari o meno. (agg. di Silvana Palazzo)

ROMA A RISCHIO DOPO IL SASSUOLO

Siamo nel vivo della 37^ giornata del campionato di Serie A e come è facile immaginare la lotta per un posto in Champions League ed Europa league è sempre più viva. Ecco che però già negli anticipi del sabato molto è successo in campo e che riguarda proprio questa fase così delicata della classifica del primo campionato italiano. Come ad esempio il pareggio a reti inviolate della Roma di ieri sera in casa del Sassuolo. La squadra di Ranieri ha messo il piede in fallo al Mapei stadium mettendo ora seriamente a rischio la qualificazione del club giallorosso alla prima competizione europea del continente. La classifica in questo senso è ben chiara: la Roma è quindi in classifica mao rta con 63 punti e un distacco di appena due lunghezze sull’Atalanta, ultimo club che ora sarebbe in campo per la Champions league. Va però aggiunto che sia Juventus, Napoli, Inter e Atalanta che stanno sopra alla lupa, come il Milan appena sotto devono ancora scendere in campo: sarà una domenica ben difficile per la Roma. ( agg Michela Colombo)

BATTAGLIA PER L’EUROPA LEAGUE

La lotta Champions League infiamma la 37^ giornata di Serie A: la classifica è ancora cortissima tra squadre che hanno avuto cammini praticamente identici per ben 36 giornate e di conseguenza adesso si giocano tutto in appena 180 minuti. Per prima cosa dunque uno sguardo alla classifica: l’Inter è terza con 66 punti ed è di conseguenza in “pole position” davanti all’Atalanta (quarta con 65 punti), poi ecco la coppia formata da Milan e Roma a quota 62 punti ed infine il Torino che con 60 punti sta vivendo una stagione più che positiva ma rischia di rimanere fuori da tutto. Un primo punto fermo infatti è arrivato dalla finale di Coppa Italia vinta dalla Lazio: di conseguenza i biancocelesti hanno ottenuto un posto nella fase a gironi di Europa League. Per le altre cinque squadre restano in palio due posti in Champions League (al momento per Inter e Atalanta), poi un posto nei gironi di Europa League, un altro nei preliminari della seconda competizione europea ed infine una squadra rimarrà fuori da tutto. Di conseguenza negli ultimi 180 minuti c’è in palio moltissimo, anche dal punto di vista economico se si pensa a quanto milioni di euro andranno alle squadre che entreranno in Champions League.

LOTTA CHAMPIONS LEAGUE: LE COMBINAZIONI DI RISULTATI

Con due giornate ancora da disputare e cinque squadre in ballo, le combinazioni di risultati nella lotta Champions League sono ancora moltissime. Vediamo per prima cosa quali sono le partite che ci interessano in questa 37^ giornata: oggi tra le squadre in lizza scenderà in campo solamente la Roma, per la precisione avremo alle ore 20.30 Sassuolo Roma al Mapei Stadium. Avremo poi domenica alle ore 15.00 Empoli Torino, match delicatissimo anche per la lotta salvezza, alle ore 18.00 Milan Frosinone e infine alle ore 20.30 Juventus Atalanta e Napoli Inter. Dunque possiamo osservare che Inter e Atalanta, le due squadre messe meglio in classifica, sono anche quelle attese dalle partite più difficili, di conseguenza potremmo arrivare all’ultima giornata con una grande ammucchiata, a patto naturalmente che Milan, Roma e Torino sappiano a loro volta approfittare di eventuali passi falsi delle due squadre nerazzurre. Di certo i granata non possono sbagliare nulla anche solo per sperare di andare in Europa League, mentre per la Champions servirebbe un miracolo. Anche gli scontri diretti potrebbero avere il loro peso: ad esempio per l’Atalanta sarebbe un problema arrivare a pari punti con il Milan, perché in quel caso avrebbero la meglio i rossoneri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA