Diretta/ Valencia Arsenal (risultato finale 2-4) streaming e tv: triplo Aubameyang!

- Claudio Franceschini

Diretta Valencia Arsenal streaming video e tv: semifinale di ritorno in Europa League. Cronaca live della partita, i Gunners ripartono dalla vittoria per 3-1 dell’andata

Papastathopoulos Diakhaby Arsenal Valencia lapresse 2019
Diretta Valencia Arsenal, ritorno semifinale Europa League (Foto LaPresse)

DIRETTA VALENCIA ARSENAL (RISULTATO FINALE 2-4): TRIPLO AUBAMEYANG!

L’Arsenal è in finale di Europa League: i Gunners dopo la vittoria per 3-1 in casa contro il Valencia hanno anche espugnato lo stadio Mestalla con un perentorio 2-4. A mettere il sigillo sulla vittoria della squadra di Unay Emery è stato Pierre Aubameyang, che ha realizzato la tripletta personale al 43′ sfruttando un perfetto passaggio filtrante di Mkhitaryan. Aubameyang micidiale negli inserimenti e mattatore della partita, col Valencia che di fatto aveva già mollato gli ormeggi dopo aver subito il gol del 2-3. Nel finale si accende una mischia tra i giocatori e viene ammonito Gabriel, ma il risultato non cambia più. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Valencia Arsenal sarà disponibile per i soli abbonati alla televisione satellitare: l’appuntamento è infatti su Sky Sport Football (numero 203) e Sky Sport 253, e tutti i clienti potranno seguire la semifinale di ritorno di Europa League anche in diretta streaming video, sfruttando come sempre l’applicazione Sky Go che, senza costi aggiuntivi, permetterà di assistere alle immagini in mobilità tramite apparecchi come PC, tablet e smartphone.

GAMEIRO E AUBAMEYANG IN GOL

Al 13′ il Valencia trova il gol del 2-2, grazie a Gameiro che firma la doppietta personale deviando in rete una conclusione di Moreno. Col 2-2 l’Arsenal comunque ha ancora un ampio margine per la qualificazione e continua a giocare in maniera convincente. Al 17′ prima sostituzione per Emery che richiama in campo Ozil inserendo Mkhitaryan e mentre esce il tedesco si fa ammonire per perdita di tempo. Il Valencia continua ad attaccare, al 18′ una punizione di Parejo manca il bersaglio, subito dopo è Garay a cercare la conclusione da fuori area che finisce fuori di poco. Al 24′ però l’Arsenal torna a condurre: gran discesa di Maitland-Niles sulla destra e cross per Aubameyang che si fa trovare pronto per la deviazione a rete e la doppietta personale. Al 27′ due sostituzioni per il Valencia, con Torres e Mina che prendono il posto di Guedes e Moreno, e una per l’Arsenal con Kolasinac che viene rilevato da Mustafi. Alla mezz’ora della ripresa Arsenal avanti 2-3 al Mestalla in casa del Valencia. (agg. di Fabio Belli)

LA RIBALTA LACAZETTE!

L’Arsenal ha iniziato a cento all’ora il secondo tempo, trovando il gol che probabilmente gli ha permesso di ipotecare la qualificazione alla finale di Europa League. Il Valencia aveva iniziato la ripresa con una conclusione di Piccini deviata da Coquelin in angolo, quindi è Garay a ribattere un tiro di Aubameyang. Al 6′ però i Gunners ribaltano lo svantaggio di inizio partita: Aubameyang vince un duello con Gayà e innesca Torreira, bravo a servire Lacazette che con un movimento da bomber consumato scaglia la sfera all’angolino basso alle spalle di Neto. Al 10′ ancora Arsenal in avanti con una punizione di Xhaka abbondantemente a lato, quindi il Valencia opera il primo cambio con Piccini sostituito da Soler. Risultato sull’1-2 tra Valencia e Arsenal al 10′ del secondo tempo. (agg. di Fabio Belli)

PALO DI LACAZETTE!

E’ terminato 1-1 il primo tempo tra Valencia e Arsenal, con i Gunners che hanno rischiato però seriamente di chiudere il discorso qualificazione già nel primo tempo. Al 32′ Neto non ha avuto problemi a neutralizzare una nuova conclusione dell’autore del gol del pari inglese, Aubameyang. Al 35′ buona chance per il Valencia con una punizione di Dani Parejo, uno specialista sui calci piazzati, che manca di poco il bersaglio. Al 38′ viene ammonito Garay per un fallo su Lacazette, quindi al 39′ l’Arsenal va vicinissimo al raddoppio: Aubameyang salta di slancio Gabriel e serve Lacazette, che arriva alla girata in porta cogliendo però il palo. Al 43′ ancora un ammonito nel Valencia, con Gayà sanzionato per simulazione, quindi si va al riposo sul risultato di parità. (agg. di Fabio Belli)

PARI DI AUBAMEYANG!

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, l’Arsenal ha rimesso le cose a posto trovando il pari sul campo del Valencia. Al 16′ Moreno aveva sfiorato il raddoppio per gli spagnoli, ma al 17′ i Gunners sono andati a segno con un’azione lineare, lungo rinvio del portiere Cech e sponda di Lacazette per l’inserimento centrale di Aubameyang, che dal limite dell’area ha lasciato partire una fucilata imparabile per Neto. Il Valencia prova a reagire e al 23′ Waas ha una buona chance, ma spara alto da buona posizione. Al 25′ su azione da calcio d’angolo finisce alto un colpo di testa di Aubameyang, quindi al 29′ Koscielny fa buona guardia su un insidioso cross di Gayà e il punteggio tra Valencia e Arsenal è sull’1-1. (agg. di Fabio Belli)

GAMEIRO CARICA IL MESTALLA!

Sfida che vede subito il Valencia partire a testa bassa a caccia del gol che potrebbe riaprire la contesa dopo l’1-3 dell’andata. Al 6′ Gaya scambia bene con Gameiro e Koscielny deve chiudere in corner, mentre all’8′ ci prova Guedes con un potente destro che si spegne però a lato. L’Arsenal prova a farsi vedere con una conclusione di Maitland-Niles che viene agevolmente controllata da Neto, poi all’11’ il Valencia passa. Moreno trova lo spazio giusto per la ripartenza e l’assist a Gameiro, col bomber transalpino che non sbaglia e carica i tifosi presenti al Mestalla: gli spagnoli trovano il gol a freddo e la rimonta sembra orma possibile. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Si accende la diretta di Valencia Arsenal, e mentre le formazioni ufficiali di questo match per l’Europa League stanno facendo il loro ingresso in campo, andiamo a ricordare come i due club si approcciano a questo ritorno delle semifinali. Ecco infatti che, numeri alla mano, sia i pipistrelli che i Gunners non stanno certo vivendo un grande momento di forma. Partendo dai padroni di casa vediamo che il club di Marcelino negli ultimi 5 incontri vissuti ha rimediato tre sconfitte e solo due vittorie, delle quali una è arrivata solo domenica scorsa nella giornata di Liga contro l’Huesca col risultato di 6-2: davvero incoraggiante. L’Arsenal invece nel medesimo lasso di tempo ha messo a tabella tre sconfitte e un solo pareggio, questo raccolto poi solo domenica scorsa in campionato contro il Brighton, con cui ha impattato sul 1-1. Il piccolo stop in campionato di Emery però non deve allarmare i tifosi, che ben ricordano il successo per 3-1 segnato dagli inglesi nel turno di andata. Diamo quindi la parola al campo, si gioca! VALENCIA (4-4-2): 13 Neto; 21 Piccini, 24 Garay, 5 Gabriel Paulista, 14 Gayà; 18 Wass, 10 Parejo, 17 Coquelin, 7 Gonçalo Guedes; 19 Rodrigo, 9 Gameiro. Allenatore: Marcelino ARSENAL (3-4-2-1): 1 P. Cech; 5 Papastathopoulos, 6 Koscielny, 18 Monreal; 15 Maitland-Niles, 11 Torreira, 34 G. Xhaka, 31 Kolasinac; 10 Ozil; 9 Lacazette, 14 Aubameyang. Allenatore: Unai Emery (agg Michela Colombo)

MARCELINO CONTRO EMERY

Riflettori ora puntati pure sulle panchine e quindi sui due tecnici che saranno altrettanto protagonisti oggi nella diretta di Valencia Arsenal, semifinale di ritorno dell’Europa League. Padrone di casa questa sera sarà ovviamente Marcelino, allenatore dei pipistrelli spagnoli dal luglio del 2017 e con i quali ha finora svolto un cammino abbastanza lineare. I numeri infatti ci ricordano per il tecnico nativo di Carenes, di una media punti di 1,79 in 103 partite, di certo ancora migliorabile in questo brillante finale di stagione. Dall’altra parte ecco invece Unai Emery, allenatore dell’Arsenal dal luglio del 2018, dove ha preso il posto di Arsene Wenger, il quale ha seguito le sorti dei Gunners per ben 22 anni. Per ora il tecnico spagnolo sta onorando questa pesante eredità e a dirlo sono i numeri: in 54 partite vissute dalla panchina del club inglese, l’ex allenatore del Psg ha totalizzato una media punti di 1,96. (agg Michela Colombo)

OCCHIO AL TANDEM DEI GUNNERS!

Il discorso sui bomber di Valencia Arsenal non può prescindere dal tandem dei Gunners: Pierre-Emerick Aubameyang e Alexandre Lacazette, grandi amici fuori dal campo, hanno timbrato la vittoria per 3-1 nella semifinale di andata. Doppietta per il francese, sigillo finale del gabonese: Lacazette è così arrivato a tre gol nelle ultime due partite – aveva segnato anche a Napoli – e ha raggiunto quota 4 reti, visto che l’unica altra marcatura risaliva all’ultima partita del girone (contro il Qarabag) in un totale di 8 partite, avendone saltate due per infortunio e due (consecutiva) per squalifica. Le reti del transalpino in Premier League sono 13, con un totale di 18 marcature stagionali; Aubameyang ha realizzato 26 gol in questa stagione, di queste 20 in campionato e 5 in Europa League dove non segnava dal ritorno degli ottavi contro il Rennes, una doppietta decisiva per ribaltare la sconfitta dell’andata. In precedenza, il gabonese aveva timbrato due reti nel 4-2 al Vorskla con cui l’Arsenal aveva inaugurato la sua campagna europea; in Premier League ha segnato su rigore domenica, ma purtroppo contro il Brighton è arrivato un pareggio che ha escluso i Gunners dalla corsa alla Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

La partita valida come ritorno delle semifinali di Europa League Valencia Arsenal sarà diretta questa sera dal signor Danny Makkelie: assieme al fischietto olandese oggi vedremo in campo pure gli assistenti Diks e Steegstra, e pure Karasev in qualità di quarto uomo. Mettendo sotto ai riflettori proprio il primo direttore di gara apprendiamo subito che in stagione lo stesso Makkelie ha fissato a tabella 41 presenze in campo, di cui però nessuna per il torneo principale di Europa League. Va comunque ricordato che il fischietto di Dordrech ha presenziato in 7 partite targate Uefa e riservate ai club. Possiamo comunque aggiungere alla nostra analisi che nella sua carriera il primo arbitro di questa sera ha già incontrato l’Arsenal in occasione della fase a gironi della Champions league 2016-2017, quando i Gunners affrontarono il Basilea. Non si ricordano invece testa a testa tra Makkelie e il Valencia, benchè il fischietto abbia incontrato parecchie formazioni spagnole in carriera, dalla nazionale al Barcellona oltre che Siviglia e Atletico Madrid. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Valencia Arsenal, partita diretta dall’arbitro Turpin, è la semifinale di ritorno di Europa League 2018-2019: giovedì 9 maggio, alle ore 21:00, il Mestalla sarà teatro di una sfida che riparte dal 3-1 con cui i Gunners, in rimonta, si sono imposti all’andata. Il gol di Aubameyang arrivato al 90’ potrebbe essere determinante: il Valencia infatti sarà chiamato a vincere almeno 2-0 per qualificarsi alla finale. Unai Emery, che questo trofeo tre volte consecutive con il Siviglia, spera però che la sua squadra replichi la partita di Napoli, nella quale ha saputo controllare la situazione trovando un gol nel primo tempo con il quale è poi riuscito a gestire senza troppi patemi; da vedere però quale sarà l’atteggiamento del Valencia, che sicuramente sarà combattivo. Entrambe le formazioni in campo questa sera hanno perso la possibilità del quarto posto nel rispettivo campionato: significa che per tornare a giocare in Champions League puntano tutto sulla vittoria dell’Europa League. Andiamo dunque a vedere quali potrebbero essere le scelte dei due allenatori per la sfida del Mestalla, leggendone le probabili formazioni mentre aspettiamo il calcio d’inizio nella diretta di Valencia Arsenal.

PROBABILI FORMAZIONI VALENCIA ARSENAL

Studiamo allora le probabili formazioni di Valencia Arsenal: Marcelino dovrebbe tornare al 4-4-2 affiancando Rodrigo a Gameiro, con Gonçalo Guedes che torna sulla linea dei centrocampisti e Soler dall’altra parte, cioè a destra. In mezzo si rivede l’ex Coquelin che era squalificato: il francese farà coppia con Dani Parejo nel settore nevralgico del campo, mentre in difesa i ballottaggi sono quello tra Piccini e Roncaglia a destra a quello tra Gabriel Paulista (altro ex) e Garay al centro, ad affiancare Diakhaby davanti a Neto. Il terzino sinistro sarà Gayà; Unai Emery dovrebbe confermare il 3-4-1-2 con Ozil in appoggio a Aubameyang e Lacazette, in alternativa il gabonese giocherà alle spalle del francese e potrebbe cambiare qualcosa in mezzo, dove Torreira contende la maglia a uno tra Granit Xhaka e Guendouzi. I due esterni, schierati qualche passo più avanti rispetto alla difesa, ancora una volta saranno Maitland-Niles e Kolasinac: in difesa comanda capitan Koscielny che sarà affiancato da Papastathopoulos e Mustafi, per Petr Cech in caso di eliminazione sarà questa l’ultima partita internazionale della carriera.

QUOTE E SCOMMESSE

Per scommettere su Valencia Arsenal avete a disposizione, tra le altre, le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker il segno 1 per il successo interno dei pipistrelli vale 1,87 volte la somma giocata e ne fa i favoriti, visto che l’ipotesi della vittoria dei Gunners – regolata dal segno 2 – vi farebbe guadagnare una cifra pari a 3,90 volte quanto messo sul piatto. Siamo ad un valore di 3,85 volte la puntata per il pareggio, eventualità per la quale dovrete scommettere sul segno X.



© RIPRODUZIONE RISERVATA