DIRETTA/ Ascoli Venezia (risultato finale 1-0) streaming DAZN: bianconeri vincenti

- Mauro Mantegazza

Diretta Ascoli Venezia streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie B per la 34^ giornata

Brosco_Ascoli_gol_gruppo_lapresse_2018
Video Ascoli Venezia (Foto LaPresse)

DIRETTA ASCOLI VENEZIA (RISULTATO FINALE 1-0): BIANCONERI VINCENTI

Al 25′ cambi da una parte e dall’altra, con Casarini che prende il posto di Cavion nell’Ascoli e Besea che viene sostituito da Suciu nel Venezia. Al 29′ ottimo riflesso di Milinkovic-Savic su un colpo di testa di Modolo, quindi arriva qualche ammonizione in serie con Casarini, Ciciretti e Modolo sanzionati. Al 31′ finisce anche la gara di Ciciretti, sostituito da Padella, mentre al 35′ la difesa dell’Ascoli spazza su una punizione di Lombardi. Finale di partita concitato, ma l’ultima occasione della partita è per l’Ascoli, con Vicario che salva su Rosseti. Ma al Venezia non basta: finisce 1-o e l’Ascoli compie un passo in avanti probabilmente decisivo per la salvezza. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Ascoli Venezia non sarà prevista: l’esclusiva della partita dello stadio Del Duca, come quasi tutti i match di Serie B, è infatti riservata alla diretta streaming video sulla piattaforma DAZN e si potrà seguire su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone dopo essersi abbonati. Il servizio potrà essere sfruttato anche collegando tramite Chromecast i vostri dispositivi al vostro televisore, oppure potrete installare direttamente l’applicazione su una smart tv con connessione a internet.

L’ASCOLI CONTIENE

Parte il secondo tempo con una conclusione di Bocalon che si spegne sull’esterno della rete. Il Venezia cerca il pari, l’Ascoli contiene e riparte e al 3′ va alla conclusione dalla lunga distanza con Ciciretti, senza fortuna. Al 5′ un tiro di Besea viene murato da Valentini, quindi al 7′ Zampano viene ammonito per un fallo su Frattesi. Un sinistro da fuori area di Rubin non trova la porta, quindi al quarto d’ora arriva una sostituzione nel Venezia con Rossi che lascia spazio a Vrioni, che si fa immediatamente ammonire per un fallo commesso su Rubin. Una conclusione di Cavion viene neutralizzata da Vicario, quindi due conclusioni di Segre e Lombardi non hanno fortuna e l’Ascoli resta avanti di misura sul Venezia. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA ARDEMAGNI!

Nel finale di primo tempo si accende la sfida tra Ascoli e Venezia. Al 34′ gran parata del portiere di casa, Milinkovic-Savic, su un diagonale di Pinato. Sul capovolgimento di fronte, l’Ascoli può usufruire di un calcio di rigore per un fallo di mano di Coppolaro. Sul dischetto si presenta Ardemagni, Vicario intuisce la traiettoria ma non trattiene e l’Ascoli si porta sull’1-0. Il Venezia prova ad imbastire una reazione, ma Milinkovic-Savic fa buona guardia in uscita su Rossi. La prima frazione di gioco si chiude dunque con l’Ascoli in vantaggio di misura sul Venezia. (agg. di Fabio Belli)

RITMI BLANDI

Iniziata la sfida allo stadio Cino e Lillo Del Duca di Ascoli, si parte con un tiro di Besea per il Venezia murato da Valentini. L’Ascoli punta sul possesso di palla e al 9′ ci prova con un sinistro di Ciciretti che si perde sul fondo. Quindi, ancora un calcio piazzato del fantasista ex Parma, ma il Venezia attende e riparte, facendosi vedere al 17′ con una conclusione di Lombardi. Buona chiusura di Brosco per i padroni di casa al 19′, viene fermata un’interessante iniziativa di Pinato. Al 26′ un rasoterra di Frattesi è facile preda di Vicario e il risultato tra Ascoli e Venezia resta ancora sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Alla diretta di Ascoli Venezia mancano pochi istanti: perdendo a La Spezia con rimonta subita da 2-0, la squadra marchigiana ha visto esaurirsi una serie positiva di tre vittorie e cinque pareggi nelle ultime nove partite. E’ di gran lunga il momento migliore dei marchigiani in tutto il campionato di Serie B: in precedenza infatti l’Ascoli, che era imbattuto da tre turni dopo il clamoroso ko di Lecce (0-7) era riuscito a non perdere per tre partite consecutive soltanto a settembre, ma prima e dopo aveva ottenuto delle sconfitte e nelle prime nove partite di campionato aveva centrato un totale di 12 punti, cioè due in meno di questa striscia. Per contro il Venezia è tornato a sorridere dopo due mesi e mezzo: la vittoria contro il Foggia ha spezzato una striscia di dieci gare con cinque pareggi e altrettante sconfitte. Chi avrà la meglio oggi? Per saperlo non resta che metterci comodi e affidarci a quello che ci dirà il campo, lasciamo che a parlare siano queste due squadre che stanno per giocare un’interessante e delicata diretta di Ascoli Venezia! (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Ascoli Venezia ha parecchi precedenti, sei dei quali risalgono allo scorso secolo: negli anni Novanta le due compagini sono state avversarie in Serie B con un bilancio di tre vittorie marchigiane contro due lagunari, e uno 0-0 nel gennaio 1995. Trend decisamente inverso quello che si è verificato dagli anni Duemila: qui infatti il Venezia, partendo da un 2-0 della Coppa Italia 2001-2002, ha ottenuto cinque vittorie contro le appena due dei bianconeri, i pareggi sono stati tre tra cui uno spettacolare 3-3 qui al Del Duca, nell’ottobre 2017. Le ultime due partite le hanno vinte i veneti, entrambe in casa per 1-0; dobbiamo tornare al marzo 2003 per trovare l’ultimo successo del Venezia nelle Marche, una sfida da metà classifica che era stata risolta nel secondo tempo da Anderson e Maurizio Rossi, dopo che l’autorete di Rubén Maldonado aveva portato in vantaggio l’Ascoli. Sulla panchina bianconera sedeva Giuseppe Pillon, ancora protagonista in questa Serie B visto che è l’allenatore di un Pescara che punta la promozione al piano di sopra. (agg. di Claudio Franceschini)

I NUMERI DELL’ARBITRO LIVIO MARINELLI

La partita di Serie B tra Ascoli e Venezia verrà diretta dal signor Livio Marinelli, arbitro della sezione aia di Tivoli e con lui al Picco oggi non mancheranno gli assistenti Chiocchi e Bercigli oltre al quarto uomo Di Cairano. Volendo ora conoscere meglio il primo direttore di gara, vediamo subito che nella stagione corrente Marinelli ha già messo a tabella 13 direzioni di cui 11 per il secondo campionato italiano, dove ha pure deciso di 48 ammonizioni, 3 espulsioni e 4 calci di rigore. Possiamo anche aggiungere che in carriera lo stesso arbitro di Tivoli ha già incontrato l’Ascoli, oggi padrone di casa, in quattro occasioni e sempre per la seconda serie del calcio italiano. Salgono invece a cinque i precedenti tra il fischietto e il Venezia: Marinelli ha poi incontrato i lagunari sia in occasione del terzo che del secondo campionato. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Ascoli Venezia, diretta dall’arbitro Livio Marinelli della sezione Aia di Tivoli, è una delle partite in programma alle ore 21.00 di questa sera, lunedì 22 aprile 2019, in questo giorno di Pasquetta totalmente dedicato alla trentaquattresima giornata del campionato di Serie B. Appuntamento dunque allo stadio Cino e Lillo Del Duca per Ascoli Venezia, partita che si annuncia importante soprattutto per gli ospiti veneti. Infatti l’Ascoli ha 39 punti in classifica e sembra di conseguenza destinato a un finale di stagione abbastanza tranquillo, senza grosse ambizioni ma nemmeno rischi: c’è il rimpianto della sconfitta subita in rimonta sul campo dello Spezia, che avrebbe potuto aprire ai marchigiani prospettive di playoff. Il Venezia invece nella scorsa giornata ha vinto una delicata sfida salvezza con il Foggia, ma la posizione dei veneti con 33 punti in classifica resta delicata, di conseguenza per gli uomini di Serse Cosmi sarebbe fondamentale tornare da Ascoli con un risultato utile.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI VENEZIA

Osserviamo adesso le probabili formazioni attese per Ascoli Venezia. Vincenzo Vivarini potrebbe schierare i marchigiani con il 4-3-3: il portiere Lanni protetto dai due difensori centrali Valentini e Brosco più i due terzini, Laverone a destra e Rubin a sinistra. Nel terzetto di centrocampo i possibili titolari sono Frattesi, Troiano e Cavion, mentre in attacco possiamo disegnare un tridente con Ciciretti e Kebab Coly in appoggio al centravanti Ardemagni. Quanto al Venezia, per Serse Cosmi possiamo invece disegnare un 3-5-2 con Modulo, Coppolaro e Domizzi nella retroguardia a tre davanti a Vicario; nel folto centrocampo a cinque potremmo vedere titolari da destra a sinistra Lombardi, Pinato, Schiavone, Gennaro e Bruscagin; infine in attacco ecco la coppia formata da Bocalon e Di Mariano.

PRONOSTICO E QUOTE

Vediamo infine che cosa ci dicono i pronostici di Ascoli Venezia, secondo le quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Favoriti i padroni di casa, il segno 1 è infatti quotato a 2,10. Quota 3,05 in caso di pareggio (naturalmente indicato dal segno X), infine un successo esterno da parte del Venezia varrebbe 3,75 volte la posta in palio per chi avrà creduto nel segno 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA