Diretta/ Benevento Padova (risultato finale 3-3): pari inutile, i veneti retrocedono

- Mauro Mantegazza

Diretta Benevento Padova, risultato finale 3-3: la squadra biancoscudata sfiora la vittoria ma viene raggiunta in pieno recupero e retrocede in Serie C, sanniti sicuri del quarto posto.

Massimo Coda Benevento tiro Verona lapresse 2019
Diretta Benevento Padova (Foto LaPresse)

DIRETTA BENEVENTO PADOVA (RISULTATO FINALE 3-3)

Benevento Padova 3-3: al termine di una partita splendida matura un pareggio con sei reti e un punto a testa che serve a poco ad entrambe. Il Padova è retrocesso in Serie C visto che resta a -5 dal Venezia, mentre il Benevento si ritrova a 5 punti dal Palermo e in quella posizione rimarrà, se non altro avendo trovato la qualificazione diretta alla semifinale dei playoff. Secondo tempo fantastico al Vigorito: il Benevento si è ritrovato sotto per effetto del gol di Federico Bonazzoli ma ha avuto la forza per pareggiare a 10 minuti dal 90’, grazie a Luca Caldirola. Il Padova, che ha comunque mostrato grande orgoglio, ha trovato incredibilmente la rete del vantaggio al secondo minuto di recupero, autore Yves Baraye; sembrava fatta per i tre punti della speranza ma due minuti più tardi Massimo Coda ha timbrato la ventunesima rete del suo straordinario campionato, spezzando i sogni dei biancoscudati e condannandoli come il Carpi. Il Benevento, se vorrà fare strada nei playoff, dovrà necessariamente registrare la sua difesa. (agg. di Claudio Franceschini)

BENEVENTO PADOVA (1-1): INTERVALLO

Benevento Padova 1-1: intervallo al Vigorito, pareggio tra le due squadre ma i sanniti dopo aver trovato la rete con Massimo Coda, replicando al gol lampo di Nico Pulzetti, sono finalmente riusciti a confermare la loro superiorità e avrebbero forse meritato il vantaggio. E’ servito un miracolo di Minelli per evitarlo, in occasione di un piattone che Crisetig – tra i migliori – aveva effettuato di prima intenzione su un pallone vagante; in seguito ci ha provato Nicolas Viola leggermente spostato a sinistra ma il pallone è terminato a lato di poco. Nel Padova da segnalare l’infortunio di Lollo, che ha provato a rimanere qualche minuto in campo ma ha dovuto alzare bandiera bianca: il suo posto lo ha preso Alessandro Capello senza cambio modulo da parte di Matteo Centurioni, che ha arretrato la posizione di Pulzetti schierando il nuovo entrato nel tridente offensivo. Adesso sarà interessante vedere come si concluderà questa partita; ricordiamo che il pareggio servirebbe decisamente poco al Padova, che è molto vicino alla retrocessione diretta in Serie C dopo una sola stagione passata in cadetteria. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Benevento Padova sarà una sfida trasmessa solamente in diretta streaming video, in esclusiva per tutti gli abbonati alla piattaforma DAZN, che in questo campionato detiene i diritti per tutte le partite della Serie B. Bisognerà dunque collegarsi tramite pc o smart tv oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone per vedere il match Benevento Padova via internet; non sarà dunque prevista una diretta tv sui tradizionali canali.

BENEVENTO PADOVA (1-1): GOL DI PULZETTI E CODA

Benevento Padova 1-1: clamoroso avvio di partita al Vigorito, alla prima azione i biancoscudati si portano in vantaggio con una bella iniziativa di Baraye che dalla corsia destra pesca il movimento di Nico Pulzetti che, appostato sul secondo palo, è il primo a intervenire sulla traiettoria vagante in area. Il Benevento viene colpito a freddo: anche dopo avere incassato la rete dell’esperto centrocampista la squadra di casa fatica a scuotersi, tanto che nel giro di due minuti Bonazzoli prima – bella risposta di Montipò – e Cappelletti poi (colpo di testa a lato) vanno vicini al raddoppio. La reazione sannita è affidata a Crisetig: bello il cross di prima intenzione nel cuore dell’area, è però Minelli a intervenire in presa sicura. Il Benevento entra in partita e al 10’ minuto trova il pareggio, naturalmente il gol lo segna Massimo Coda, che tocca quota 20 in campionato grazie a un assist aereo di Crisetig ad approfittare del cross di Letizia, male Minelli nell’occasione e i padroni di casa impattano quasi subito così da rendere la partita del Vigorito ancora più bella e, almeno virtualmente, condannare il Padova alla retrocessione. (agg. di Claudio Franceschini)

BENEVENTO PADOVA (0-0): FORMAZIONI UFFICIALI

Eccoci al fischio d’inizio della diretta tra Benevento e Padova: le formazioni ufficiali del match di Serie B stanno per fare il loro ingresso, ma prima di dare spazio al campo vediamo che dati si potranno dietro i due club, alla vigilia della 37^ giornata. Partendo dai padroni di casa ricordiamo che gli stregoni, prima di questo fine settimana, erano quarti in classifica, con 56 punti in saccoccia e un tabellino che ci racconta di 16 vittorie e 8 pareggi oltre che di 50 gol fatti a fronte dei 40 subiti ad oggi. Ben diversi i numeri segnati invece dal Padova, fermo alla 18^ posizione e praticamente condannato alla retrocessione: i patavini infatti ad oggi vantano solo 29 punti, vinti con 14 pareggi e 5 successi e inoltre hanno da sistemare il dato relativo al gol, fissato ora sul 32:45. E’ tempo ora di dare la parola al campo, si gioca! BENEVENTO: Montipò, Letizia, Coda, Viola (K), Volta, Improta, R. Insigne, Bandinelli, Armenteros, Crisetig, Caldirola. A disp: Gori, Zagari, Antei, Di Chiara, Tello, Buonaiuto, Gyamfi, Goddard, Vokic. All. Bucchi PADOVA: Minelli, Cherubin, Serena, Pulzetti (K), Baraye, Lollo, Mazzocco, Cappelletti, Bonazzoli, Longhi, Andelkovic. A disp: Favaro, Merelli, Trevisan, Ceccaroni, Moro, Lovato, Capello, Cocco, Clemenza. All. Centurioni (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Si avvicina il momento di Benevento Padova: sono appena tre gli incroci tra queste due squadre, e i sanniti hanno ottenuto il 100% delle vittorie. Per i primi due episodi dobbiamo tornare fino ad un campionato di Serie C nel 2004-2005: la sfida del Vigorito si era risolta con un 1-0 timbrato da Luigi Molino, e questo risultato è stato replicato dal Benevento nella partita di andata del campionato in corso, sfida naturalmente disputata allo stadio Euganeo e risolta da Riccardo Improta a 11 minuti dal 90’. Naturalmente c’è un altro precedente in Veneto, quello dell’aprile 2005: il Benevento allenato da Raffaele Sergio aveva cavalcato la doppietta di un Molino che aveva rappresentato una sorta di incubo per la difesa dei biancoscudati, sulla cui panchina all’epoca sedeva Renzo Ulivieri. La rete del momentaneo pareggio era stata firmata da Andrea Maniero, ed era successo tutto nel primo tempo; oggi dunque il Padova cercherà di spezzare il tabù Benevento, prendendosi eventualmente un risultato che sarebbe di grande prestigio contro una corazzata costruita per la promozione diretta in Serie A dopo una sola stagione – ora però i sanniti dovranno aspettare i playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

La partita della 37^ giornata di Serie B di Benevento Padova verrà oggi diretta dall’arbitro aia di Lecco Lorenzo Maggioni: con lui al Vigorito presenzieranno pure gli assistenti Vecchi e Baccini e il quarto uomo Miele. Volendo ora conoscere meglio il fischietto lombardo in attesa del fischio d’inizio, scopriremmo, dati alla mano, che in stagione Maggioni ha già diretto 14 incontri, di cui 12 per la Serie B: qui il direttore di gara ha pure segnato 47 cartellini gialli, due rossi e 6 calci di rigore. Possiamo però ora ampliare la nostra analisi e ricordare pure che in carriera Maggioni ha collezionato un solo precedente con il Padova, questo risalente alla 29^ giornata del campionato di Lega Pro del 2015-2016, quando i patavini incontrarono il Cuneo. Non esistono invece testa a testa tra il fischietto di Lecco e il Benevento: la partita di oggi sarà quindi una prima assoluta. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Benevento Padova, diretta dall’arbitro Lorenzo Maggioni, si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, domenica 5 maggio 2019, per la trentasettesima giornata del campionato di Serie B 2018-2019. Allo stadio Ciro Vigorito la posta in palio si annuncia importante soprattutto per i padroni di casa: Benevento Padova è infatti una partita da vincere per gli uomini di Cristian Bucchi. Perdendo a Crotone il 1° maggio sono definitivamente svanite le ambizioni di promozione diretta, ma c’è comunque da chiudere la stagione regolare nel migliore dei modi per poi pensare ai playoff, che al Benevento già due anni fa avevano regalato la gioia della promozione. Nel recente turno infrasettimanale invece il Padova ha fatto l’impresa battendo il Lecce, ma purtroppo anche le squadre che precedono i veneti hanno fatto bene e di conseguenza il destino del Padova è praticamente ormai scritto, pur se gli uomini di Matteo Centurioni hanno dimostrato sul campo di essere ancora vivi.

PROBABILI FORMAZIONI BENEVENTO PADOVA

Parlando delle probabili formazioni di Benevento Padova, in primo piano i possibili cambiamenti che Cristian Bucchi potrebbe decidere dopo la sconfitta incassata a Crotone. L’attacco è rimasto a secco, di conseguenza scalpitano Buonaiuto e soprattutto Insigne, che allo Scida erano partiti dalla panchina e cercheranno invece questa volta spazio fin dal primo minuto nel modulo 4-3-1-2 del Benevento di mister Bucchi. Discorso opposto per il Padova: la vittoria contro il Lecce ha dimostrato che i veneti sono ancora vivi pur con una posizione di classifica disperata, dunque l’allenatore Matteo Centurioni dovrebbe confermare in linea di massima tutti i protagonisti della vittoria del 1° maggio contro i salentini, per cercare un altro risultato di prestigio.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Benevento Padova in base alle quote offerte sulla partita dall’agenzia di scommesse Eurobet. I padroni di casa partono nettamente favoriti, infatti il segno 1 è proposto a 1,55. Si sale poi a quota 3,90 in caso di pareggio, naturalmente identificato dal segno X, infine un colpaccio del Padova varrebbe ben 6,00 volte la posta in palio per chi avrà creduto nel segno 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA