DIRETTA/ Carpi-Pescara (risultato finale 0-0): Piscitelli ferma i delfini

- Mauro Mantegazza

Diretta Carpi Pescara streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie B per la 34^ giornata

Augello Carpi Spezia lapresse 2019
Diretta Carpi Pescara (Foto LaPresse)

DIRETTA CARPI-PESCARA (RISULTATO FINALE 0-0): PISCITELLI FERMA I DELFINI

Nessun gol al Cabassi tra Carpi e Pescara: finisce 0-0 la sfida valevole per la 34^ giornata di Serie B 2018-19 con le due squadre che si spartiscono la posta in palio, anche se gli uomini di Castori non sanno che farci con il punticino, visto che rimangono in piena zona retrocessione e si avvicinano sempre più alla Serie C. I delfini sfiorano il vantaggio su palla inattiva ma un paio di salvataggi sulla linea consentono alla squadra di Castori di rimanere a galla. All’88’ Piscitelli si conferma tra i migliori in campo con la parata decisiva sul tiro di Sottil: palla deviata sul palo. Sarà questa l’ultima emozione del match che l’arbitro Minelli, allo scadere del 95′, consegna agli almanacchi. {agg. di Stefano Belli}

ARRIGHINI RISCHIA L’AUTOGOL

Quando mancano circa venti minuti al novantesimo Carpi e Pescara rimangono sullo 0-0. Tra le mura amiche del Cabassi la formazione di Castori si propone al 49′ con Crociata che avanza per vie centrali e va al tiro senza inquadrare la porta di Fiorillo con il pallone che si spegne oltre la linea di fondo. I padroni di casa continuano ad attaccare e a fare la partita, con il solito Crociata che stasera si sta rivelando un autentico spauracchio per la retroguardia di Pillon che non sa più come contenerlo. I delfini giocano di rimessa e aspettano il momento giusto per ripartire in contropiede, come al 64′ quando Ciofani si presenta davanti a Piscitelli ma non riesce ad angolare il pallone che diventa così facile preda per l’estremo difensore del Carpi. Un paio di minuti più tardi Arrighini sfiora l’autogol, la palla non entra solo grazie all’ottima guardia di Piscitelli{agg. di Stefano Belli}

SQUADRE AL RIPOSO

Carpi e Pescara vanno al riposo sul punteggio di 0-0. Meglio gli uomini di Castori che al 24′ vanno al tiro con Pezzi, una deviazione dà al pallone una traiettoria quasi beffarda e Fiorillo, saggiamente, decide di non rischiare la presa concedendo il corner agli avversari. Un paio di minuti più tardi i delfini si procurano una punizione dal limite con la barriera che ostruisce la visuale al portiere Piscitelli, in ogni caso Memushaj calcia malissimo con il pallone che termina direttamente nel parcheggio adiacente al Cabassi. Allo scoccare della mezz’ora ci prova Crociata da fuori area, palla sul fondo. I padroni di casa chiudono il primo tempo in avanti nel tentativo di sbloccare la contesa ma la retroguardia ospite non fa sconti, con Pasciuti che al 44′ sfiora la traversa. {agg. di Stefano Belli}

INIZIO EQUILIBRATO

Al Cabassi l’arbitro Minelli ha dato il via alle ostilità tra Carpi e Pescara che si affrontano nel match valevole per la 34^ giornata di Serie B 2018-19, al ventesimo del primo tempo il punteggio vede le due squadre bloccate sullo 0-0. Sin dal fischio d’inizio dell’arbitro Minelli i delfini fanno girare palla molto velocemente nella trequarti avversaria mettendo seriamente alle corde la retroguardia di Castori con Memushaj che non riesce a inquadrare il bersaglio grosso. La risposta dei padroni di casa si materializza al 9′ con Cissé che sbaglia davanti a Fiorillo e non approfitta dell’errore di Crecco che aveva regalato palla ai biancorossi. Con il passare dei minuti il Carpi alza il baricentro e non si fa più schiacciare dalla squadra di Pillon che dopo aver sfiorato il gol al 1′ non è più riuscita a creare altri pericoli dalle parti di Piscitelli. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Carpi Pescara non sarà prevista: l’esclusiva della partita dello stadio Cabassi, come quasi tutti i match di Serie B, è infatti riservata alla diretta streaming video sulla piattaforma DAZN e si potrà seguire su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone dopo essersi abbonati. Il servizio potrà essere sfruttato anche collegando tramite Chromecast i vostri dispositivi al vostro televisore, oppure potrete installare direttamente l’applicazione su una smart tv con connessione a internet.

SI COMINCIA

Carpi Pescara sta per cominciare, mentre per gli emiliani il baratro che conduce alla Serie C è sempre più spalancato. Il girone di ritorno dei biancorossi è stato un incubo: due vittorie a fronte di due pareggi e per il resto solo sconfitte, 8 punti in 13 partite che hanno portato la squadra dalla possibilità di salvarsi subito ad un -5 dalla zona playout che difficilmente sarà colmato, almeno se il trend continuerà a essere questo. Il Carpi non vince in trasferta da fine dicembre, subisce almeno un gol dal mese precedente, in questo campionato non ha mai vinto con almeno due reti di scarto e ha realizzato almeno due gol in singola partita solo due volte nelle ultime 15. Quando lo ha fatto ha vinto, il che dice molto del trend di una formazione che non riesce a rialzare la testa; ora vedremo se contro il Pescara arriverà il riscatto, una vittoria potrebbe riaprire i giochi ma solo se gli altri risultati sarebbero favorevoli e ormai gli emiliani devono affidarsi al crollo delle rivali dirette. Intanto però possiamo dare la parola al terreno di gioco del Cabassi e metterci comodi, perchè finalmente siamo arrivati al calcio d’inizio di questa attesa Carpi Pescara! (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Studiando il quadro dei precedenti di Carpi Pescara troviamo otto partite: il bilancio è curioso perchè non è mai uscito un pareggio, ci sono invece cinque vittorie del Delfino contro quattro degli emiliani. Al Cabassi il dato non cambia, anzi se vogliamo è perfino peggiore per un Carpi che ha saputo vincere una sola volta, 2-0 nel maggio 2014 con i gol di Antonio Di Gaudio e Alessandro Sgrigna (su rigore). L’allenatore dei biancorossi era Bepi Pillon, che oggi siede sull’altra panchina ed è dunque un ex della sfida; c’era già Fabrizio Castori quando gli emiliani che avrebbero conquistato la promozione in Serie A erano andati all’Adriatico a vincere 5-0, lo scarto più ampio tra queste due squadre. Il Pescara si è poi vendicato, vincendo per due volte consecutive al Cabassi. l’ultima risale al settembre 2017 ed era stata centrata da una squadra allenata da Zdenek Zeman, che alla settima giornata aveva sorpreso un Carpi partito decisamente meglio – ma poi sprofondato – e lo aveva battuto trovando un gol di Christian Capone nel finale del primo tempo. (agg. di Claudio Franceschini)

DANIELE MINELLI SARÀ L’ARBITRO

La diretta tra Carpi e Pescara verrà affidata all’arbitro della sezione aia di Varese Daniele Minelli che nella 34^ giornata di Serie B si avvarrà della collaborazione degli assistenti Rossi e Luciano, oltre che del quarto uomo Rossetti. Approfondendo quindi il profilo del primo direttore di gara apprendiamo che nella stagione corrente Minelli ha messo a tabella 13 direzioni di cui 11 per il secondo campionato italiano, dove spiccano nelle statistiche 48 cartellini gialli, 3 rossi e tre calci di rigore. Possiamo quindi aggiungere che nella sua lunga carriera di arbitro, il fischietto varesino ha messo a statistica 11 precedenti con il Carpi, diretto sia in Serie B che nella fase regolare e play off del terzo campionato. Sono invece sette i precedenti segnati tra l’arbitro e il Pescara, di cui l’ultimo risale al 16^ turno della Serie B in corso, quando i delfini incontrarono il Verona. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Carpi Pescara, diretta dall’arbitro Daniele Minelli della sezione Aia di Varese, si gioca allo stadio Sandro Cabassi della città emiliana questa sera, lunedì 22 aprile 2019 alle ore 21.00. Siamo nel giorno di Pasquetta, che per il calcio italiano sarà soprattutto la giornata dedicata al trentaquattresimo turno del campionato di Serie B 2018-2019. Sicuramente Carpi Pescara sarà una delle partite più interessanti di oggi, anche se gli obiettivi saranno radicalmente opposti: gli emiliani, fanalino di coda con appena 25 punti in classifica e reduci da una pesante sconfitta sul campo del Lecce, devono fare risultato per tenere accesa la fiammella della speranza, ma naturalmente non sarà semplice contro un Pescara molto più ambizioso. Gli abruzzesi arrivano da un pareggio contro il Perugia e hanno 49 punti in classifica: il sogno della promozione diretta appare ormai sfumato, ma il Pescara è comunque in piena zona playoff e darà il massimo per conseguire la migliore posizione possibile nella griglia degli spareggi.

PROBABILI FORMAZIONI CARPI PESCARA

Vediamo adesso che cosa ci dicono le probabili formazioni per Carpi Pescara. Fabrizio Castori potrebbe schierare i padroni di casa con il modulo 4-4-1-1: Piscitelli in porta, protetto dalla retroguardia a quattro composta da destra a sinistra da Pachonik, Cresci, Suagher e Pezzi; a centrocampo ecco la coppia mediana formata da Vitale e Coulibaly più i due esterni, Pasciuti a destra e Marsura a sinistra. Infine Crociata agirà sulla trequarti in appoggio alla prima punta Arrighini. La replica del Pescara di Giuseppe Pillon dovrebbe invece passare dal 4-3-3 con Fiorello in porta; davanti a lui Ciofani terzino destro, Del Grosso a sinistra e i due centrali Bettella e Perrotta. A centrocampo disegniamo un terzetto composto da Crecco, Brugman e Memushaj, infine in attacco i due esterni Marras e Sottil in appoggio alla prima punta Mancuso.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico per Carpi Pescara. Le quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai indicano favoriti gli ospiti: il segno 2 varrebbe infatti 2,40 volte la posta in palio. Si sale poi a quota 3,05 con una vittoria casalinga del Carpi (naturalmente segno 1), infine ecco la quota di 3,15 in caso di pareggio e quindi di segno X.

© RIPRODUZIONE RISERVATA