Diretta/ Catania Reggina (risultato 4-1) streaming video e tv: Poker catanese

- Claudio Franceschini

Diretta Catania Reggina streaming video e tv: secondo turno dei playoff di Serie C. Cronaca live della partita che si gioca al Massimino. Il ritorno di Sottil sulla panchina

Curiale Bruno Catania Cavese lapresse 2019
Diretta Catania Reggina, 2^ turno playoff Serie C (Foto LaPresse)

DIRETTA CATANIA REGGINA (4-1): IL CATANIA SERVE IL POKER

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Catania e Reggina sul punteggio di 4 a 1. I siciliani passano quindi il turno e conquistano gli ottavi di finale di questi playoff grazie al poker rifilato ai calabresi. Il quarto ed ultimo gol è arrivato all’81’: ottimo lavoro di Curiale che ha smarcato Marotta che a tu per tu col portiere ospite non si è fatto pregare insaccando il gol del definitivo 4 a 1. Finisce qui la stagione della squadra di mister Cevoli che si è dovuta ad arrendere ad un ottimo Catania che ha ampiamente meritato il successo. (agg. Guido Marco)

TRIS DI DI PIAZZA

Quando siamo giunti al 75’ dell’incontro tra Catania e Reggina il punteggio è ancora di 3 a 1, il tris è arrivato al 58’: perfetto lancio in profondità di Marotta per Di Piazza che ha insaccato con un bel tiro di destro che non ha lasciato scampo all’estremo difensore ospite. Al 56’ occasionissima per il Catania: Di Piazza crossa alla perfezione il lasciato colpevolmente solo Marotta che spreca incredibilmente calciando addosso a Confente. Mister Cevoli ha terminato le sostituzioni a sua disposizione avendo già effettuato tutti e cinque i cambi. (agg. Guido Marco)

ENTRA BACLET AD INIZIO RIPRESA

Il secondo tempo della sfida tra Catania e Reggina è iniziato da circa 10 minuti ed il punteggio è ancora di 2 a 1. La ripresa si è aperta con una sostituzione decisa da mister Cevoli che ha lasciato negli spogliatoi Procopio e gettando nella mischia Baclet. Ripartono meglio gli ospiti che sfiorano il pareggio già al 49’ con l’ennesima botta tentata da Strambelli che l’attento Pisseri è riuscito nuovamente a deviare in corner. (agg. Guido Marco)

UN AUTOGOL DI GASPARETTO RIPORTA AVANTI I SICILIANI

Si è appena concluso il primo tempo dell’incontro tra Catania e Reggina sul punteggio di 2 a 1, a portare in vantaggio i padroni di casa è stato un’autogol realizzato da Gasparetto: cross di Marchese per Di Piazza, il cui colpo di testa è stato deviato nel proprio specchio della porta da Gasparetto. Al 31’ sono i siciliani a sfiorare nuovamente il vantaggio quando, sul corner di Sarno, Silvestri è stato il lesto di tutti a svettare di testa e a costringere Confente ad un ottimo intervento. Al 41’ gli ospiti provano subito a riequilibrare il punteggio con una bell’azione personale di Bellomo, il cui tiro è stato deviato in corner dall’ottimo intervento in tuffo di Pisseri. Al 44’ ancora Reggina questa volta con una bordata di Strambelli respinta ancora una volta dall’attento estremo difensore di casa. (agg. Guido Marco)

SALANDRIA PAREGGIA SUBITO IL VANTAGGIO DI SARNO

Allo Stadio Città di Arezzo i padroni di casa stanno affrontando il Novara nell’incontro valido per i sedicesimi di finale dei playoff di Serie C e, dopo che sono trascorsi 20 minuti, il risultato è ancora di 0 a 0. I padroni di casa sono all’esordio nella fase finale, mentre i piemontesi sono riusciti a passare il primo turno sconfiggendo di misura il Siena in trasferta grazie al prezioso gol messo a segno da Cacia. La prima emozione arriva al 12’ quando Ronaldo ha tentato un gran tiro da quasi venticinque metri che Pelagotti è riuscito a deviare in corner con un bell’intervento in tuffo. Gli ospiti stanno attuando un forcing continuo che sta mettendo in difficoltà i padroni di casa. (agg. Guido Marco)

CI PROVA BIAGIANTI DALLA DISTANZA

Allo Stadio Angelo Massimino di Catania i padroni di casa rossoazzurri stanno affrontando la Reggina nell’incontro valido per i sedicesimi di finale dei playoff di Serie C e, dopo circa 10 minuti di gioco, il punteggio è di 0 a 0. I siciliani esordiscono nella fase finale forti del quarto posto conquistato in campionato, mentre i calabresi hanno passato il primo turno grazie al pareggio interno conquistato contro il Monopoli. Il primo tentativo di trovare il vantaggio arriva al 7′ quando Biagianti ha calciato da fuori area troppo debolmente permettendo così a Confente di bloccare senza troppi problemi. (agg. Guido Marco)

SI COMINCIA!

Catania Reggina prende finalmente il via: per gli etnei questa corsa nei playoff è la terza consecutiva, e finora le cose sono andate decisamente male. Nel 2016 eliminazione al primo turno, lo scorso anno era stata fatale la semifinale contro il Siena: i rossazzurri giocano nella terza divisione dal campionato 2015-2016, quando erano giunti tredicesimi; si erano salvati nella Serie B precedente ma per illecito sportivo erano stati costretti a scendere di categoria. Adesso per i siciliani potrebbe ripresentarsi l’incubo occorso al Lecce: i salentini hanno impiegato sette campionati per riprendersi la cadetteria (e alla fine festeggiare la doppia promozione). Il Catania è “solo” al quarto tentativo ma sa bene che le cose potrebbero complicarsi ulteriormente, e che i playoff sono una tagliola complicatissima da saltare per chiunque; non resta allora che mettersi comodi e stare a vedere quello che dirà il terreno di gioco del Massimino per questa partita del secondo turno, è davvero arrivato il momento che Catania Reggina cominci! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE CATANIA REGGINA

La diretta tv di Catania Reggina non sarà disponibile: le partite del campionato di Serie C infatti sono esclusiva, salvo anticipi e posticipi laddove previsti dalla televisione di stato, del portale elevensports.it che le fornisce in diretta streaming video, dunque attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Per assistere alle immagini potrete abbonarvi alla piattaforma oppure decidere di volta in volta di acquistare il singolo evento, che ha un prezzo precedentemente fissato al netto di possibili eccezioni.

CATANIA REGGINA: IL PROTAGONISTA

Il protagonista atteso di Catania Reggina non può che essere Andrea Sottil: il tecnico torna ad allenare gli etnei dopo l’interregno di Walter Novellino. Il quale, subentrato dopo il ko di Viterbo (24 febbraio) ha centrato 15 punti in 10 giornate: non esattamente il passo che la società avrebbe sperato. A determinare l’esonero di Novellino sono stati gli ultimi due pareggi, contro Cavese e Rieti, che hanno impedito di prendersi il terzo posto nel girone C; ma anche i ko di Reggio Calabria e Francavilla Fontana, e in generale un andamento sotto il par. Adesso Sottil, che aveva chiuso la sua prima esperienza con 50 punti in 26 partite – dunque una media superiore a quella del suo successore – torna in carica: la sfida non è semplice perchè si tratta di riportare il Catania in Serie B o quantomeno fare in modo che la squadra ci provi in maniera concreta, ma conoscendo l’ambiente e il parco giocatori il tecnico potrebbe centrare l’obiettivo. Intanto, vedremo come andranno le cose contro la Reggina… (agg. di Claudio Franceschini)

CATANIA REGGINA: I TESTA A TESTA

Catania Reggina comincia tra poco: vale la pena allora andare a ricordare in che modo si erano concluse le partite della stagione regolare, utili se non altro per darci un quadro di come ci si “accoppia” in campo al Massimino. Si sono registrate due vittorie interne, il che almeno virtualmente ci direbbe che gli etnei partono favoriti: in questo stadio infatti avevano vinto 1-0 alla fine di novembre, in panchina c’era Andrea Sottil e il gol della vittoria, arrivata sul filo di lana, lo aveva segnato Alessandro Marotta al minuto 88, con un tap-in sul cross di Cristian Llama. Decisamente più netta la vittoria della Reggina al Granillo: fine marzo, a segno Nicola Strambelli, Nicola Bellomo su calcio di rigore e ancora Strambelli, prestazione dominante da parte della squadra di Roberto Cevoli e beffa finale per il Catania, che a due minuti dal 90’ aveva perso Davis Curiale, entrato dalla panchina, per un rosso diretto mostratogli dall’arbitro che nell’occasione era Luca Zufferli. (agg. di Claudio Franceschini)

PROBLEMA TRASFERTA PER I TIFOSI AMARANTO

La diretta di Catania Reggina tiene banco anche per la questione che riguarda i tifosi ospiti, che si è scatenata negli ultimi giorno: gli amaranto hanno avuto una finestra di poche ore per la prevendita dei tagliandi e, anche per la necessità di essere in possesso della tessera del tifoso per effettuare la trasferta in Sicilia, sono riusciti ad acquistare appena 61 biglietti. Tuttavia, come riportato dai siti locali, ci sono centinaia di sostenitori della Reggina che vogliono essere presenti al Massimino e si sono recati al porto di Reggio Calabria per partire; forze dell’ordine, Questura e Viminale sono al lavoro per far prevalere il buonsenso, anche attraverso il sindaco Giuseppe Falcomatà che sta mediando con le parti in causa dopo la richiesta del DG Andrea Gianni. Ora, bisognerà vedere come finirà: la partita si gioca tra poche ore, i tifosi ospiti saranno presenti a sostenere la loro squadra nel secondo turno dei playoff di Serie C oppure la Reggina dovrà giocare senza il supporto del tifo più caldo? Tra poco lo scopriremo… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA CATANIA REGGINA

Catania Reggina, cui assisteremo in diretta dallo stadio Massimino, va in scena alle ore 20:30 di mercoledì 15 maggio: nel secondo turno dei playoff di Serie C 2018-2019 arriva l’esordio degli etnei, una delle squadre più attese e che nella sfida odierna avrà due vantaggi, ovvero quello di poter giocare in casa e di potersi permettere un pareggio, visto che il regolamento della Lega Pro stabilisce che in caso di parità dopo i 90 minuti si qualifichi la squadra meglio piazzata nella stagione regolare. Il Catania non è riuscito a tenere il passo di Juve Stabia e Trapani e, superato anche dal Catanzaro, ha saltato solo il primo turno di questi playoff; dopo il pareggio interno contro il Rieti, ultima partita del girone C, la società ha esonerato Walter Novellino richiamando Andrea Sottil, che aveva iniziato la stagione e proverà a portarla a termine con la promozione. La Reggina ha sfruttato la formula della post season per eliminare il Monopoli: partita dominata dagli amaranto, ma il gol del definitivo e decisivo pareggio è arrivato solo a 11 minuti dal termine grazie a una prodezza individuale di Giuseppe Ungaro. Vedremo ora come andranno le cose nella diretta di Catania Reggina; aspettiamo con trepidazione il calcio d’inizio, intanto possiamo valutare le scelte dei due allenatori nelle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI CATANIA REGGINA

Sottil giocava con il 4-2-3-1 o il 4-3-3: potrebbe allora presentarsi con un centrocampo nel quale Lodi viene affiancato da Llama e Biagianti, con un tridente offensivo nel quale Sarno e Curiale possono giocare larghi per avere come riferimento centrale Alessandro Marotta o Di Piazza, di nuovo in ballottaggio. In difesa invece le scelte sembrano fissate con Calapai e Marchese (favorito su Valeau, valida alternativa) sugli esterni, Esposito e Aya invece dovrebbero formare la coppia centrale con Pisseri a difendere i pali. La Reggina si presenta a questa partita con lo stesso 3-5-2 di domenica: davanti a Confente agiscono Solini, Conson e Gasparetto mentre Kirwan e Salandria allargano la loro posizione avanzando a centrocampo, dando supporto ai due interni in mediana che dovrebbero nuovamente essere Zibert e Strambelli. De Falco sarà piazzato come schermo davanti alla difesa; davanti Roberto Cevoli dovrebbe affidarsi nuovamente a Bellomo e Abdou Doumbia, tenendo Baclet come arma interessante dalla panchina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA