DIRETTA/ Cittadella Benevento (risultato finale 1-2) streaming DAZN: rimonta sannita!

- Claudio Franceschini

Segui Cittadella Benevento in diretta streaming video: al Tombolato i sanniti esordiscono nei playoff e sfidano i veneti nell’andata della semifinale, partita davvero incerta ed equilibrata.

Massimo Coda Benevento Cittadella testa lapresse 2019
Video Benevento Cittadella (Foto LaPresse)

DIRETTA CITTADELLA BENEVENTO (1-2 FINALE): RIMONTA SANNITA!

Alla fine la superiorità numerica ha avuto il suo peso e il Benevento ha piazzato un importantissimo colpo esterno in rimonta allo stadio Tombolato di Cittadella, nella semifinale d’andata dei play off di Serie B. Con l’1-2 finale in favore dei giallorossi ai veneti al ritorno servirà una vittoria con due gol di scarto per guadagnarsi la finale. Il Cittadella ha provato a mantenere il vantaggio ma dopo l’espulsione dell’autore dell’1-0, Proia, il Benevento ha preso progressivamente campo. Al 27′ i padroni di casa avevano avuto una buona chance con un colpo di testa di Finotto respinto da Montipò, ma poi i sanniti hanno ottenuto il ribaltone. Al 31′ clamoroso errore di Rizzo che appoggia di petto al portiere Paleari ma non si accorge di Roberto Insigne alle sue spalle, che irrompe e sigla l’1-1. Al 38′ ancora protagonista Insigne che trova il fondo e piazza un perfetto cross per la testa di Coda che sigla l’1-2. Al 43′ anche Benevento in dieci uomini per l’espulsione diretta di Armenteros, sanzionato per un durissimo intervento su Iori. 5′ di recupero ma il risultato non cambia più e il Benevento ottiene una vittoria esterna che vale come un’ipoteca per l’ingresso in finale per la Serie A. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cittadella Benevento non sarà disponibile: come sempre le partite del campionato di Serie B, e dunque anche quelle dei playoff, sono un’esclusiva della piattaforma DAZN che fornisce l’intero programma della stagione in diretta streaming video. Abbonandovi al servizio potrete dunque assistere a questa sfida dei quarti di finale attraverso dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone; in alternativa potrete installare l’applicazione direttamente sul televisore, a patto che si tratti di una smart tv con connessione a internet.

VENETI IN DIECI!

Partito il secondo tempo allo stadio Tombolato e dopo 4′ il Benevento ha già una buona occasione per il pari con un gran sinistro di Ricci che viene murato da Frara, che di fatto si immola salvando la porta di Paleari. Al 5′ però potenziale svolta della partita: l’autore del gol del vantaggio, Proia, viene espulso subendo il suo secondo cartellino giallo della partita per un fallo su Viola. Il Benevento forte della superiorità numerica prova ad alzare la pressione ma il Cittadella si chiude bene. Al quarto d’ora il centrocampista del Benevento Munoz viene ammonito per un fallo su Iori, quindi arrivano le sostituzioni con Roberto Insigne che prende il posto di Federico Ricci nel Benevento al 16′, mentre al 20′ della ripresa il Cittadella sostituisce Simone Branca con Simone Pasa: i veneti continuano a condurre 1-0 sui sanniti. (agg. di Fabio Belli)

SANNITI IN DIFFICOLTA’

Si è chiuso sull’1-0 il primo tempo tra Cittadella e Benevento in questa semifinale d’andata dei play off di Serie B. Veneti in vantaggio grazie a una rete del difensore Proia al 10′ e poi capaci di sfiorare il raddoppio a più riprese, con i sanniti apparsi in difficoltà nella seconda metà del primo tempo, dopo un inizio incoraggiante. Doppio intervento di Montipò al 27′ e al 28′ per neutralizzare conclusioni di Schenetti e di Branca, mentre al 36′ il Benevento riesce ad allentare la pressione con un calcio di punizione che non crea problemi ai padroni di casa. Il primo tempo si chiude con una conclusione dal limite di Letizia che il portiere del Cittadella, Paleari, blocca a terra e dopo 1′ di recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA PROIA!

Partenza sprint del Benevento nella sfida allo stadio Tombolato, con Coda che ha colpito il palo anche se il VAR segnala all’arbitro il fuorigioco sull’azione. Al 6′ viene ammonito Proia per un fallo su Volta e al 7′ Coda timbra di nuovo il palo: stavolta è tutto regolare, dopo una mischia scaturita da un cross di Maggio l’attaccante dei sanniti colpisce il legno a Paleari battuto. Il Benevento sembra arrembante ma al 10′ passa il Cittadella. Branca scodella in area un pallone su calcio di punizione e Proia è il più lesto di tutti a scagliarlo in rete. Il Benevento accusa il colpo e dopo una fase di stallo al 17′ il Cittadella va vicino al raddoppio, con Finotto involatosi verso la porta avversaria ma fermato da un tackle di Finotto che si rivela un salvataggio miracoloso per gli ospiti. Che al 21′ provano di nuovo a pungere con una gran botta di sinistro di Viola, servito da Letizia: Paleari però ha i riflessi prontissimi e mantiene il Cittadella in vantaggio 1-0 sul Benevento a metà primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Finalmente Cittadella Benevento prende il via: per la squadra veneta questa partita sarà la numero 42 in una stagione ricca di appuntamenti, che ha visto il gruppo arrivare al quarto turno di Coppa Italia (eliminazione proprio per mano dei sanniti) e ottenere il settimo posto nella stagione regolare, che sarebbe stato ottavo se il Palermo non fosse stato penalizzato. I granata arrivano alla semifinale di andata dei playoff con una imbattibilità di cinque partite: solo due di queste sono state vinte ma entrambe in maniera decisiva, perchè il 2-1 di La Spezia ha ovviamente permesso di continuare la corsa mentre il 3-0 al Verona ha rimesso in carreggiata una squadra che rischiava di rimanere fuori dalla post season. Adesso vedremo quello che succederà al Tombolato per questa sfida: mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il campo, è davvero tutto pronto e la diretta di Cittadella Benevento può cominciare! CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Adorni, Frare, Rizzo; Proia, Iori, Branca; Schenetti; Moncini, Finotto. Allenatore: Roberto Venturato BENEVENTO (4-3-1-2): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, G. Letizia; A. Tello, N. Viola, Bandinelli; F. Ricci; M. Coda, Armenteros. Allenatore: Cristian Bucchi (agg. di Claudio Franceschini)

CITTADELLA BENEVENTO: IL PROTAGONISTA ATTESO

Il protagonista, almeno potenziale, di Cittadella Benevento non può che essere Gabriele Moncini: arrivato a gennaio dalla Spal, l’attaccante pistoiese ha impiegato davvero poco tempo per fare la differenza nella squadra veneta. Il suo impatto sulla formazione dI Roberto Venturato e sulla corsa ai playoff è stato devastante: Moncini ha giocato 17 partite nella sua stagione regolare di Serie B e ha segnato 12 gol, firmando una tripletta contro il Lecce e due doppiette (Pescara e Livorno), quando è andato a segno i veneti hanno ottenuto 5 vittorie e due pareggi perdendo soltanto a Salerno. Sono poi arrivati i playoff, e Moncini ha trovato un altro uno-due affondando lo Spezia: i gol a questo punto sono diventati 14 in un totale di 18 partite giocate, una rete ogni 104 minuti. Fino a questo momento il periodo di digiuno più lungo per Moncini equivale a tre gare, che sono le prime giocate con la maglia del Cittadella; Venturato logicamente punta sul suo “killer Instinct” per provare a scardinare la difesa del Benevento e permettere ai veneti di superare un altro turno dei playoff, arrivando per la prima volta nella storia alla finale per la promozione. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI DEL MATCH

Cittadella Benevento è una partita che nel corso della storia si è giocata otto volte: il quadro è decisamente desolante per i veneti, non tanto in assoluto (tre vittorie contro le cinque dei sanniti) quanto perchè le ultime tre partite sono state vinte tutte dai campani. Il gol di Manuel Iori, aprile 2017, ha risolto l’ultima sfida vinta dal Cittadella: da allora sono passati 351 minuti e i granata non sono più riusciti a segnare. Curiosamente, gli ultimi cinque episodi di questa rivalità si sono risolti tutti con il risultato di 1-0; negli altri tre invece si era registrato un totale di 18 gol, e si era trattato di partite che riguardavano il campionato di Lega Pro nel quale entrambe le squadre avevano conosciuto la promozione, sfidandosi dunque anche in Supercoppa con una vittoria esterna del Cittadella per 4-2. In questa stagione invece il Benevento ha vinto tre volte: all’andata, qui al Tombolato, ha deciso Raul Asencio mentre al ritorno il matchwinner è stato Massimo Coda. Filippo Bandinelli invece ha risolto la partita di Coppa Italia, valida per il quarto turno. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA CITTADELLA BENEVENTO: ORARIO E PRESENTAZIONE

Cittadella Benevento sarà diretta dal signor Ghersini, e si gioca alle ore 21:00 di martedì 21 maggio: presso lo stadio Tombolato si gioca l’andata della semifinale playoff nel campionato di Serie B 2018-2019. Secondo appuntamento nello spazio di pochi giorni per i veneti, che hanno già fatto il colpo espugnando il Picco ed eliminando lo Spezia: ancora una volta la squadra di Roberto Venturato si trova ad affrontare una sfida senza il fattore campo, il che significa che avrà il ritorno in trasferta e che, soprattutto, se al termine dei 210 minuti (sono previsti i tempi supplementari) la differenza fosse pari sarebbe il Benevento, meglio piazzato nella classifica della stagione regolare, a volare in finale. Benevento che fa oggi il suo esordio nella post season: i sanniti correvano per la promozione diretta ma hanno avuto troppe pause di rendimento nel corso dell’anno, tuttavia sono riusciti a chiudere con il vento in poppa e adesso sono chiaramente favoriti per il passaggio del turno, pur dovendo stare attenti a quello che succederà. Andiamo dunque a valutare quelle che potrebbero essere le scelte dei due allenatori per questa diretta di Cittadella Benevento, leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni della sfida.

PROBABILI FORMAZIONI CITTADELLA BENEVENTO

In Cittadella Benevento è lecito aspettarsi una squadra veneta schierata con gli stessi undici che hanno vinto a La Spezia. Unico dubbio, quello tra Drudi e Frare per affiancare Adorni al centro della difesa; in porta andrà Paleari con Ghiringhelli e Amedeo Benedetti da terzini, mentre a centrocampo comanda come sempre capitan Iori che avrà il supporto dalle mezzali grazie a Siega – che arretra la sua posizione – e Branca, ma con Proia che se la può giocare. Alle spalle delle due punte giocherà Panico; davanti ovviamente non si rinuncia a Moncini e Finotto, con Scappini e Davide Diaw che sono le prime alternative. Da valutare invece il Benevento, ma è possibile un modulo speculare: Bandinelli o Nicolas Viola il playmaker, Andrés Tello o Del Pinto (recuperato) a completare il centrocampo e uno tra Buonaiuto e Roberto Insigne che agirà come trequartista, mentre davanti avremo Armenteros e Massimo Coda. Con il 4-3-3 salirebbero le quotazioni di Improta; in ogni caso in difesa avremo Volta e Antei a protezione del portiere Montipò, con Gyamfi e Gaetano Letizia sugli esterni.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Cittadella Benevento sono a disposizione le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker la partita del Tombolato è in grande equilibrio, il valore posto sul segno 1 per la vittoria interna è infatti di 2,50 volte la puntata contro il segno 2 che ha una quota di 3,00 e che dovrete giocare per il successo dei sanniti. Il segno X, eventualità per il pareggio, vi permetterebbe di guadagnare un valore pari a 3,05 volte quello che avrete messo sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA