Diretta/ Cremona Trieste (risultato finale 89-81) streaming e tv: lombardi ok!

- Claudio Franceschini

Segui Cremona Trieste in diretta streaming video: si gioca gara-2 dei quarti playoff, la Vanoli ha ottenuto la vittoria nel primo episodio e dunque comanda una serie comunque aperta.

Saunders Aldridge Cremona esultanza lapresse 2019
Diretta Cremona Venezia, quarti playoff gara-2 (Foto LaPresse)

DIRETTA CREMONA TRIESTE (89-81 FINALE): LOMBARDI OK!

E’ finita 89-81 la sfida valevole per gara 2 dei quarti di finale dei play off di basket tra Vanoli Cremona ed Alma Trieste. La formazione di casa ha mantenuto in scioltezza i 6 punti di vantaggio accumulati alla fine del terzo quarto, chiudendo l’ultima frazione sul 24-22 e dunque incrementando di altri due punti, chiudendo a +8 la partita e soprattutto portando la serie sul 2-0. Alla fine il miglior marcatore della partita è stato l’incontenibile Crawford per i padroni di casa, autore da solo di 23 punti, seguito da Aldridge con 14 punti realizzati tra le fila di Cremona. Per Trieste, 21 punti per Knox e 16 per Strautins non sono bastati: l’Alma ha giocato tre quarti su quattro a ottimi livelli offensivi, ma non è mai riuscita a registrare la difesa come ha fatto Cremona nel terzo parziale, di fatto quello decisivo per portare a casa la partita. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cremona Trieste sarà disponibile per tutti gli abbonati alla televisione satellitare: il canale che la trasmette infatti è Eurosport 2, che trovate al numero 211 del vostro decoder. In alternativa, questa come tutte le altre partite del campionato di Serie A1 è fornita dalla piattaforma Eurosport Player: i suoi clienti potranno seguire l’evento in diretta streaming video, usufruendo naturalmente di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Sul sito www.legabasket.it troverete invece tutte le informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

LA VANOLI ALLUNGA!

Allunga la Vanoli Cremona contro l’Alma Trieste. Dopo una prima metà di gara andata avanti in grande equilibrio, alla fine del terzo quarto in gara 2 dei quarti di finale dei play off di basket i padroni di casa arrivano avanti di 6 punti, con il punteggio di 65-69. Gioca bene la Vanoli in attacco ma soprattutto riesce a registrare la difesa, con Trieste a segno solo con 16 punti contro i 23 incassati in questo parziale. C’è da attendere con Trieste che anche nel secondo quarto era riuscita ad alzare i ritmi e ribaltare lo svantaggio (che era però di un solo punto), con la formazione cremonese che sembra però compatta e sempre efficace in attacco. (agg. di Fabio Belli)

SEMPRE SUL FILO

Continua ad essere giocata sul filo del rasoio la sfida tra Cremona e Trieste, con gli ospiti che sono arrivati in vantaggio di un punto all’intervallo, sul 42-43, dopo che il primo quarto si era chiuso coi lombardi avanti +1. 13 punti per Knox e 9 per Cavaliero nello score della formazione ospite: c’è da dire che i ritmi offensivi molto alti della prima frazione si sono un po’ abbassati nel secondo quarto, chiusosi sul 17-19 per Cremona. L’unico giocatore capace di arrivare in doppia cifra a metà gara per Cremona è stato invece Crawford, arrivato a 10 punti. La sfida sembra comunque ancora indecifrabile e aperta a ogni possibile sviluppo. (agg. di Fabio Belli)

PARTENZA EQUILIBRATA

Partenza equilibrata in gara 2 tra Cremona e Trieste nei quarti di finale dei play off di basket. La formazione di casa ha chiuso il primo quarto sul 25-24, dimostrando di poter andare avanti con un buon ritmo realizzativo, ma Trieste non è stata da meno. Gli ospiti offensivamente sono stati trascinati soprattutto da Knox in questa prima frazione, mentre dall’altra parte c’è stata la prova del collettivo a mantenere ad alti livelli sotto canestro la Vanoli, con Crawford che è riuscito comunque a spiccare con le sue giocate. Troppo poco hanno fatto invece le difese in questa apertura di match per pensare di poter piazzare un allungo in maniera decisiva. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Eccoci al via di Cremona Trieste: sta per iniziare gara-2, nel primo episodio della serie Andrew Crawford ha fatto vedere le qualità che gli hanno permesso di vincere il premio di MVP della regular season. Per lui ci sono stati 21 punti con 7/18 dal campo (0/5 dall’arco), 7/7 ai liberi e 3 rimbalzi nei 31 minuti sul parquet. Contro l’Alma, Crawford è in grado di fornire grandi prestazioni: sono già tre le partite giocate contro Trieste e la media punti è di 22,3, in più l’ala di Naperville sta tirando con il 75,8% da 2 punti (22/29). Un vero incubo per la difesa giuliana, che però deve guardarsi anche da un Travis Diener che in gara-1 è stato capace di segnare 18 punti con un fantastico 5/8 dal perimetro, per una volta guardando maggiormente il canestro (segna 9,4 punti di media). Adesso è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che ci dirà il campo: non vediamo l’ora di assistere a questa entusiasmante e incerta gara-2 dei quarti di finale playoff, la parola al parquet del PalaRadi dove un nuovo episodio di Cremona Trieste prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

CREMONA TRIESTE: IL PROTAGONISTA ATTESO

In Cremona Trieste è possibile parlare di tanti protagonisti potenziali, ma ce n’è uno che si eleva sugli altri: Mangok Mathiang, centro del Sud Sudan che gioca con il passaporto australiano, è stato il quarto miglior rimbalzista della regular season con 10,1 carambole per gara, e ha confermato le sue capacità strappandone 18 in gara-1 di domenica sera. Si tratta di un record personale, eguagliato rispetto alla partita contro Reggio Emilia; primato assoluto nel nostro campionato, invece, è quello dei rimbalzi offensivi che sono stati 9. Mai un giocatore di Cremona si era spinto a tanti rimbalzi nei playoff: bisogna tornare al 2016 per trovarne 12 da parte di Nikola Dragovic. Mathiang, che ha chiuso la regular season anche con 10,4 punti di media, è alla quattordicesima doppia doppia in questo campionato; la Vanoli lo ha pescato nella D-League – la lega di sviluppo della NBA – dove con i Greensboro Swarm stava facendo particolarmente bene, per lui anche quattro partite con gli Charlotte Hornets ma con 2,0 punti, e un’avventura finita decisamente presto. In Italia invece potrebbe essere determinante per spingere Cremona ancora più avanti… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA CREMONA TRIESTE: ORARIO E PRESENTAZIONE

Cremona Trieste, partita che sarà diretta dagli arbitri Michele Rossi, Alessandro Vicino e Guido Bettini, si gioca alle ore 20:30 di martedì 21 maggio: siamo di nuovo al PalaRadi, dove si gioca gara-2 dei quarti di finale playoff nel campionato di basket Serie A1 2018-2019. La serie potrebbe essere più interessante del previsto: si parte intanto dal risultato di 1-0, perchè domenica sera la Vanoli è riuscita a strappare la vittoria interna confermando il fattore campo. Tuttavia, l’Alma ha fatto vedere di potersela giocare e anche ampiamente: a tratti è stata avanti nel punteggio e ha davvero messo paura alla banda di Meo Sacchetti, giocando un basket di qualità e lanciando come sempre alcuni singoli che si sono elevati sugli altri. La ricetta potrebbe ripetersi per gara-2: i lombardi partono favoriti ma, dovessero perdere, sarebbero poi costretti a vincere almeno una partita al PalaRubini. Vedremo allora quello che succederà tra poche ore nella diretta di Cremona Trieste, della quale intanto possiamo andare a presentare i temi principali.

RISULTATI E CONTESTO

Cremona Trieste riparte dunque dal primo episodio della serie: la Vanoli alla fine ha vinto di 7 punti riuscendo a strappare nel quarto periodo, ma per tutta la partita ha giocato con l’Alma a ridosso e alla sirena del 30’ minuto si era trovata sotto di una lunghezza, non la prima volta in cui è stata costretta a inseguire. Le chiavi della vittoria sono state particolarmente due: la maggiore precisione dall’arco – Trieste ha tirato con il 26,1% – e la maggiore intensità a ridosso del canestro, che ha portato a tirare 5 liberi in più (in una partita punto a punto possono fare la differenza). Nonostante il grande contributo di Mangok Mathiang (18 rimbalzi), l’Alma ha saputo impattare la sfida a rimbalzo mandando sotto i tabelloni giocatori come Chris Wright (5) e Zoran Dragic (6), ma le 19 palle perse sono state davvero troppe per pensare di poter espugnare il PalaRadi. Cremona dunque si è salvata: per i giuliani vincere gara-1 in trasferta sarebbe stato un bel colpo dal punto di vista dell’inerzia ma, per contro, aver perso permette alla banda di Eugenio Dalmasson di poter subito limare gli errori visti domenica, giocando se possibile con maggiore qualità e intensità e potendo sorprendere i lombardi nella seconda sfida. La missione è chiara: Cremona vuole andare al PalaRubini con il primo match point sulla racchetta, Trieste spera di girare il fattore campo e avere due partite casalinghe con le quali chiudere i conti. Staremo a vedere come andranno le cose…



© RIPRODUZIONE RISERVATA