DIRETTA/ Liverpool Barcellona (risultato finale 4-0) streaming tv: Origi fa la storia

- Mauro Mantegazza

Diretta Liverpool Barcellona streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live del ritorno della grande semifinale di Champions League

pique mane barcellona liverpool lapresse
Video Liverpool Barcellona (LaPresse)

DIRETTA LIVERPOOL BARCELLONA (RISULTATO FINALE 4-0): ORIGI FA LA STORIA

Una notte da consegnare alla leggenda ad Anfield, l’ennesima della storia del Liverpool: senza Salah e Firmino, con sulle spalle lo 0-3 del Camp Nou, la squadra di Klopp ha portato a compimento la più incredibile delle rimonte. Il gol decisivo, quello del 4-0, lo ha siglato il grande protagonista della serata, il belga Origi, nel modo più beffardo. Al 34′ della ripresa calcio d’angolo per i Reds, Alexander-Arnold vede la difesa Blaugrana lentissima nel piazzarsi, con Ter Stegen addirittura intento a battere le mani mentre lui piazza in area il pallone che Origi di prima intenzione mette in rete. E’ uno shock per il Barca che tenta il tutto per tutto nel finale, ma 5′ di recupero non bastano con Liverpool che si guadagna la finalissima di Champions League da giocare al Wanda Metropolitano di Madrid, la nona della sua incredibile storia. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Liverpool Barcellona in diretta tv sarà una grande esclusiva di Sky, che proporrà la partita su ben tre differenti canali, cioè Sky Sport Uno (il numero 201 della piattaforma satellitare), Sky Sport Football (203) e Sky Sport 251. Se un abbonato non potesse mettersi davanti a un televisore stasera, ricordiamo che ci sarà anche la diretta streaming video garantita tramite il servizio Sky Go.

ALISSON DICE NO A MESSI

A un quarto d’ora dal novantesimo, Liverpool e Barcellona sono sul 3-0 e con questo risultato, se non ci saranno novità nel finale di partita, le due formazioni saranno costrette a disputare i tempi supplementari. Al 22′ Messi ha provato a scuotere il Barcellona con un calcio di punizione (costato l’ammonizione a Matip per il fallo commesso) deviato in angolo dalla barriera. Subito dopo Rakitic ha pescato l’asso argentino che ha concluso sul primo palo, trovando la grande risposta di Alisson. Precedentemente Valverde aveva deciso di coprirsi passando al 4-4-2 e inserendo Semedo al posto di Coutinho. Alla mezz’ora ancora una sostituzione nel Barcellona con Arthur che prende il posto di Vidal, quindi ta le fila dei Catalani arriva un cartellino giallo per Semedo per un fallo tattico commesso ai danni di Mané. (agg. di Fabio Belli)

INCREDIBILE WIJNALDUM!

La semifinale di ritorno di Champions League tra Liverpool e Barcellona si fa incandescente, col Liverpool che dimostra di essere capace di cose incredibili tra le mura di Anfield. Eppure il secondo tempo per i Reds era iniziato con una tegola, con Robertson infortunato che non è stato in grado di riprendere il match, sostituito da Wijnaldum. Sarà la mossa decisiva di Klopp. Viene ammonito Rakitic per un fallo di mano, poi l’olandese realizza una pazzesca doppietta. Al 9′ proprio Rakitic sbaglia e consente ad Alexander-Arnold di guadagnare il fondo sulla destra, sul cross si avventa Wijnaldum che di piatto batte Ter Stegen. All’11’ arriva al cross Shaqiri dalla sinistra e lo stacco di testa in area di Wijnaldum è da manuale: 3-0 e ora le due squadre sono in perfetta parità tra andata e ritorno. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITO BUSQUETS

Resta aperta a ogni sviluppo la semifinale di ritorno di Champions League tra Liverpool e Barcellona, con i padroni di casa in vantaggio 1-0 grazie alla rete di Origi dopo 7′, ma ancora lontani dalla rimonta necessaria dopo i 3 gol incassati al Camp Nou. Gioco molto spezzettato nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo, dopo i problemi fisici lamentati da Henderson anche Robertson è stato costretto a fermarsi per le cure dei sanitari. Al 43′ proprio un sinistro dello scozzese viene deviato in calcio d’angolo da Vidal, quindi 4′ di recupero e Busquets rischia sbracciando su Fabinho, l’arbitro Cakir decide per il cartellino giallo al centrocampista del Barcellona. Proprio all’ultimo secondo Messi trova un passaggio filtrante per Jordi Alba che costringe Alisson all’uscita temeraria, ma il portiere brasiliano dei Reds salva la sua porta. (agg. di Fabio Belli)

ROBERTSON PERICOLOSO

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo il Liverpool è sempre in vantaggio di misura sul Barcellona grazie alla rete di Origi dopo 7′ nel primo tempo. Il match procede a ritmi altissimi, con i Catalani che non rinunciano ad attaccare per trovare un gol che chiuderebbe di fatto la contesa dopo il 3-0 dell’andata. Al 14′ Alisson alza una conclusione di Messi sopra la traversa, quindi Fabinho recupera miracolosamente sull’argentino al 16′. Ancora Barcellona in avanti 2′ dopo, Coutinho sceglie la conclusione di piatto e Alisson si fa trovare di nuovo pronto. Al 23′ però i Reds hanno una grande chance per il raddoppio, sinistro di potenza di Robertson e Ter Stegen costretto alla respinta di pugno. Alla mezz’ora problemi al ginocchio per Jordan Henderson che decide stoicamente di proseguire la partita dopo essere ricorso alle cure dei sanitari. (agg. di Fabio Belli)

SUBITO ORIGI!

Anfield ribolle con un inizio di gara del Liverpool straordinario per intensità. Nonostante l’assenza di Salah e Firmino in attacco la squadra di Klopp ha iniziato a testa bassa: al 4′ non riesce d’un soffio uno scambi in velocità tra Shaqiri e Mané, quindi al 6′ è Vidal a dover chiudere in angolo sullo stesso Mané. Al 7′ il Liverpool passa in vantaggio: Jordan Henderson entra in area e lascia partire una conclusione sulla quale Ter Stegen è reattivo, ma il portiere tedesco non può nulla sul facilissimo tap-in da due passi di Origi. I padroni di casa insistono e al 9′ Ter Stegen su un retropassaggio di Sergi Roberto deve uscire per anticipare l’inserimento di Origi, quindi al 10′ un contrasto in area tra Mané e lo stesso Sergi Roberto scatena le proteste dei Reds, ma l’arbitro Cakir lascia proseguire. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Pochi minuti a Liverpool Barcellona: in attesa del fischio d’inizio ad Anfield, prima di leggere le formazioni ufficiali della semifinale di ritorno, eccovi alcune statistiche per inquadrare il cammino dei catalani e dei Reds in questa edizione della Champions League fino al match d’andata al Camp Nou. Numeri eccellenti per il Barcellona, che ha raccolto otto vittorie e tre pareggi nelle undici partite finora disputate, con un bottino di ben 26 gol segnati a fronte dei 6 al passivo, per una differenza reti dunque pari a +20 che è un dato naturalmente molto positivo per Leo Messi e compagni, a un passo dalla finale. Globalmente il Liverpool ha fatto meno bene: sei vittorie, ma anche un solo pareggio e ben quattro sconfitte, nelle tre trasferte della fase a gironi ed infine settimana scorsa, mentre ottavi e quarti avevano portato tre vittorie e un pareggio su quattro partite. Per i Reds inglesi 18 gol segnati e 12 al passivo, di conseguenza la differenza reti del Liverpool è pari a +6, molto inferiore a quella dei catalani. Adesso però basta numeri: leggiamo le formazioni ufficiali di Liverpool Barcellona, poi la parola passa al campo perché la partita comincia! LIVERPOOL (4-3-3): 13 Alisson; 66 Alexander-Arnold, 32 Matip, 4 Van Dijk, 26 Robertson; 7 Milner, 3 Fabinho, 14 Henderson; 23 Shaqiri, 27 Origi, 10 S. Mané. Allenatore: Jurgen Klopp BARCELLONA (4-3-3): 1 ter Stegen; 20 Sergi Roberto, 3 Piqué, 15 Lenglet, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Sergio Busquets, 22 Vidal; 10 Messi, 9 L. Suarez, 7 Coutinho. Allenatore: Ernesto Valverde (Agg. di Mauro Mantegazza)

I PRECEDENTI

La diretta di Liverpool Barcellona ci permette adesso di fare un tuffo nella storia del calcio. I precedenti sono nove, con un bilancio perfettamente equilibrato di tre vittorie per il Liverpool, altrettanti pareggi e pure i successi per il Barcellona sono tre, mentre i gol segnati sono sei per il Liverpool e nove per i catalani, balzati decisamente al comando in questa voce con il 3-0 dell’andata che naturalmente ora pesa molto sul doppio confronto. La storia però a dire il vero sorride al Liverpool, perché i tre confronti ad eliminazione diretta hanno sempre portato all’eliminazione del Barcellona: è successo nelle semifinali della Coppa Uefa nel 1976 e poi di nuovo nel 2001, sempre in semifinale di Coppa Uefa, infine negli ottavi di finale di Champions League nel 2007, quando i Reds espugnarono per 1-2 il Camp Nou del Barcellona campione d’Europa in carica e ai catalani non servì a nulla vincere 0-1 al ritorno ad Anfield Road. Il Barcellona sembra però avere posto le basi per sfatare questa maledizione, anche perché fino una settimana fa erano le partite in casa il suo problema contro il Liverpool. Ad Anfield Road invece tutto bene: due vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, dunque è il Liverpool che stavolta deve ribaltare la storia. (Agg di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Liverpool Barcellona sarà diretta, come abbiamo già accennato, dall’arbitro turco Cuneyt Cakir, tuttavia possiamo osservare che la squadra arbitrale per il ritorno della semifinale di Champions League allo stadio di Anfield Road sarà molto internazionale: Cakir avrà al suo fianco i connazionali Bahattin Duran e Tarik Ongun come guardalinee, ma il quarto uomo sarà il portoghese Artur Dias ed infine saranno tedeschi i due uomini addetti al VAR, introdotto in Champions League dagli ottavi, cioè i signori Felix Zwayer e Sascha Stegemann. Sicuramente Cuneyt Cakir è uno degli arbitri di maggiore spicco nel panorama internazionale, andiamo allora a ricordare le statistiche in Champions League del fischietto classe 1976, che ha la licenza internazionale Fifa dal 2006: le partite dirette nel tabellone principale sono ben 44, delle quali sei nel 2018-2019, tra cui Cska Mosca Roma e Tottenham Inter della fase a gironi più Porto Roma negli ottavi, nelle quali Cakir ha comminato 171 ammonizioni e otto espulsioni, delle quali cinque per somma di ammonizioni e tre per rosso diretto, mentre i calci di rigore assegnati sono 17. Ricordiamo infine le tre partite arbitrate da Cakir ai Mondiali di Russia 2018: si è trattato di Marocco Iran e Nigeria Argentina nella fase a gironi, più la semifinale Croazia Inghilterra. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Liverpool Barcellona, diretta dall’arbitro turco Cuneyt Cakir, sarà l’appuntamento di lusso con la semifinale di ritorno di Champions League. Alle ore 21.00 italiane di stasera (le 20.00 inglesi) ci sarà il fischio d’inizio nel mitico stadio di Anfield Road, che ospiterà la sfida tra due delle squadre più blasonate d’Europa. Liverpool Barcellona vede logicamente favoriti per il passaggio del turno i catalani, vittoriosi per 3-0 all’andata anche grazie al capolavoro su punizione di Leo Messi. Questo significa che il Barcellona andrà in finale anche perdendo con uno o due gol di scarto e persino con un passivo di tre reti, a patto di segnarne almeno una. Con il 3-0 per il Liverpool si andrebbe ai supplementari, serve invece una vittoria con quattro gol di scarto ai Reds per ribaltare la situazione. Il Barcellona, che ha già vinto la Liga ed è in finale di Coppa del Re, sogna il terzo Triplete nel giro di tre anni, il Liverpool invece è al bivio di una stagione eccellente (anche in campionato) ma che rischia di terminare senza successi per i Reds.

PROBABILI FORMAZIONI LIVERPOOL BARCELLONA

Nelle probabili formazioni di Liverpool Barcellona, tengono banco le difficoltà dell’attacco dei Reds, cioè proprio il reparto che dovrebbe guidare il tentativo di rimonta. La certezza è Sadio Mané, l’unico superstite del solito tridente con Salah e Firmino, con lui potrebbero giocare Origi e Shaqiri ed è possibile anche la soluzione con Wijnaldum come “falso nove”. A centrocampo però l’olandese potrebbe affiancare Henderson e Fabinho, in alternativa ci sarebbe una maglia per Milner. In difesa si dovrebbe rivedere Alexander-Arnold come terzino destro; a sinistra Robertson, mentre i due centrali ancora una volta saranno Matip e Van Dijk davanti ad Alisson. Tutto più tranquillo per il Barcellona. Ernesto Valverde potrebbe rilanciare Semedo come terzino destro; davanti al portiere Ter Stegen vedremo poi nuovamente Lenglet ad affiancare Piqué nella coppia centrale, con Jordi Alba a sinistra. A centrocampo Arturo Vidal è favorito su Arthur Melo per affiancare Busquets e Rakitic, che sono due certezze come naturalmente Leo Messi e il grande ex Luis Suarez in attacco, tridente completato da uno tra Ousmane Dembélé e Coutinho, con il brasiliano che sembra favorito.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Liverpool Barcellona, affidandoci alle quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai. Favoriti per la vittoria sono i padroni di casa inglesi, infatti il segno 1 è quotato a 2,20. Si sale poi a 3,10 in caso di colpaccio del Barcellona e dunque di segno 2, infine il pareggio (segno X) varrebbe ben 3,85 volte la posta in palio per chi crederà nella divisione della posta che naturalmente sorride ai blaugrana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA