DIRETTA/ Milan Bologna (risultato finale 2-1) streaming tv: balzo Champions

- Mauro Mantegazza

Diretta Milan Bologna streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live del posticipo che chiude la 35^ giornata di Serie A

Palacio_Rodriguez_Milan_Bologna_lapresse_2018
Diretta Milan Bologna, Serie A 35^ giornata (Foto LaPresse)

MILAN BOLOGNA (RISULTATO FINALE 2-1): BALZO CHAMPIONS

Un quarto d’ora in superiorità numerica più 5′ di recupero non sono bastati al Bologna per riacciuffare il pari in casa del Milan. I rossoneri hanno saputo resistere in un momento difficile dopo l’espulsione di Paquetà, mettendo fine alla loro serie negativa anche se al 92′ Donnarumma ha dovuto scacciare le streghe distendendosi su una conclusione di Edera che ha rappresentato l’ultima grande occasione per il Bologna in questo vivace match. Finale infuocato col Bologna che chiude in nove uomini per le espulsioni in sequenza di Sansone e Dijks, ma era ormai il 96′: Milan batte Bologna 2-1 il risultato finale. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Milan Bologna in diretta tv sarà visibile in esclusiva dagli abbonati Sky: per la precisione, l’appuntamento sarà questa sera sui canali Sky Sport Serie A (il numero 202), oppure Sky Sport 251. In alternativa, ci sarà naturalmente anche il servizio di diretta streaming video garantito da Sky Go, sempre agli abbonati alla televisione satellitare.

ACCORCIA DESTRO

Accade di tutto tra Milan e Bologna quando manca un quarto d’ora al novantesimo. Al 22′ della ripresa i rossoneri sembrano aver messo in ghiaccio la partita con un gol di Borini, bravo a ribadire in rete su una respinta di Skorupski su una conclusione dalla lunga distanza di Paquetà. Al 27′ però su azione da calcio d’angolo, il Bologna accorcia con Sansone bravo a pescare Destro in area, che non sbaglia a tu per tu con Paquetà. In precedenza era stato ammonito Calabresi per un fallo su Borini, ma al 29′ la squadra allenata da Gattuso resta in inferiorità numerica: Paquetà viene ammonito per un fallo di reazione su Pulgar e poi protesta troppo vivacemente verso l’arbitro. Milan in 10 contro 11 nell’ultimo quarto d’ora di gara. (agg. di Fabio Belli)

OUT ANCHE CALHANOGLU

Al quarto d’ora della ripresa resiste il vantaggio del Milan sul Bologna con il punteggio che vede la formazione di Gattuso sempre in vantaggio per 1 a 0. Anche se ovviamente i felsinei non ci stanno a perdere e all’inizio del secondo tempo tornano ad affacciarsi dalle parti di Donnarumma. Al 54′ Palacio cerca Pulgar che prova a mettere paura al numero 99 rossonero, l’estremo difensore di Gattuso se la cava con la punta delle dita. Dall’altra parte il tentativo di Calhanoglu – che poi sarà costretto a lasciare il posto a Borini per un acciacco fisico – va a vuoto per la copertura di Poli che mura il trequartista turco. Sansone finisce nell’elenco degli ammoniti per un brutto fallo ai danni di José Mauri. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA SUSO!

Dopo 2′ di recupero si è chiuso il primo tempo tra Milan e Bologna con i rossoneri in vantaggio grazie a un gol di Suso. Rete molto importante in un momento di difficoltà per i rossoneri, col Bologna che è riuscito a più riprese a mettere in difficoltà la formazione di casa. Proprio uno degli uomini più attesi, l’esterno offensivo spagnolo dei rossoneri, al 37′ è salito in cattedra saltando Lyanco e concludendo con un preciso diagonale sul quale Skorupski non è potuto riuscire ad arrivare. Suso non segnava da 12 partite in Serie A: il Bologna prova a reagire prima dell’intervallo, Poli si fa ammonire per un fallo su Piatek, ma prima del riposo i rossoblu riescono solo a produrre una conclusione con Svanberg, neutralizzata da Donnarumma. (agg. di Fabio Belli)

GOL ANNULLATO A PALACIO

Al 16′ mischia in area rossonera e Musacchio è bravo a chiudere su Palacio in calcio d’angolo: il Milan prova a scuotersi con una progressione di Paquetà, ma al 21′ è ancora Palacio, su suggerimento di Svanberg, ad arrivare alla conclusione che finisce tra le braccia di Donnarumma. Tegola per Gattuso con Biglia che lamenta un problema fisico: il centrocampista argentino prova a stringere i denti ma è alla fine costretto ad essere sostituito, al 26′, da José Mauri. Subito dopo, gol annullato al Bologna con Palacio che raccoglie un filtrante di Sansone e infila Donnarumma in uscita, ma l’attaccante dei felsinei era in posizione di fuorigioco. Risultato ancora a reti bianche a San Siro. (agg. di Fabio Belli)

CALHANOGLU E ORSOLINI PERICOLOSI

E’ iniziata a ritmi sostenuti la sfida tra Milan e Bologna. I rossoneri provano a prendere in mano le redini del match, ma per la prima occasione da gol bisogna attendere il 9′: Calhanoglu arriva alla conclusione dalla lunga distanza, una sua specialità, ma trova la pronta risposta di Skorupski che alza sopra la traversa. Ancora la squadra di Gattuso in avanti al 13′, con Skorupski non impeccabile nell’uscita su un cross da calcio d’angolo: Musacchio arriva al colpo di testa con lo specchio della porta spalancato, ma non ne approfitta. Al 14′ però il Bologna ha una grande opportunità per il vantaggio, con Orsolini che scappa via sulla destra e salta Rodriguez per poi concludere di prima intenzione, la risposta di Donnarumma evita il gol felsineo. Al quarto d’ora della prima frazione è ancora 0-0 tra Milan e Bologna. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta per avere inizio la diretta di Milan Bologna e, mentre le formazioni ufficiali della partita di Serie A stanno per entrare in campo, vogliamo dare un occhio pure a qualche dato utile per la 35^ giornata. Classifica alla mano vediamo che i rossoneri sono scivolati fino alla settima piazza, fuori dall’Europa, con 56 punti: la squadra di Gattuso ha infatti realizzato 15 successi e 11 pareggi e inoltre vanta una differenza gol positiva e fissata sul 47:33. Più in fondo e in lotta per mettere in cassaforte la salvezza troviamo il Bologna di Mihajlovic, con 37 puti, validi per la 14^ posizione. Gli emiliani inoltre hanno messo a tabella 10 pareggi e 9 vittorie e inoltre hanno realizzato 37 gol a fronte dei 48 subiti. Diamo però ora la parola al campo, si gioca! MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, C. Zapata, Ri. Rodriguez; Kessie, Lucas Biglia, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu. Allenatore: Gennaro Gattuso BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Lyanco, Dijks; A. Poli, Pulgar, Svanberg; N. Sansone, Palacio, Orsolini. Allenatore: Sinisa Mihajlovic (agg Michela Colombo)

GLI ALLENATORI

Presentiamo la sfida degli allenatori in Milan Bologna: una partita da ex per Sinisa Mihajlovic, che ha allenato la squadra rossonera nel 2015-2016. Il suo esonero a favore di Cristian Brocchi resta misterioso: la squadra si era già qualificata per la finale di Coppa Italia (che non centrava da 13 anni) ed era sesta in campionato, dunque in quota per andare se non altro in Europa League. Eppure i 49 punti in 32 partite non erano bastati: in seguito Mihajlovic ha allenato il Torino e oggi a Bologna sta conducendo la squadra alla salvezza con il 53,8% di vittorie, 23 punti in 13 giornate e un rendimento schizzato alle stelle. Dopo aver perso a Torino, Gennaro Gattuso è stato in odore di esonero o dimissioni; lui la panchina l’ha ereditata da Vincenzo Montella a metà dello scorso campionato, l’esordio è stato uno shock (pareggio a Benevento, contro una squadra che aveva sempre perso) ma in seguito l’ex centrocampista ha dimostrato di saperci fare. Ha guidato i rossoneri alla fiale di Coppa Italia (persa nettamente contro la Juventus) e al quarto posto in Serie A, che purtroppo adesso è diventato un settimo con il rischio, addirittura, di rimanere fuori dall’Europa. E’ chiaro che qualcosa manchi, ma di sicuro Gattuso può crescere e ha le capacità per farlo; questo con Mihajlovic sarà il primo incrocio da quando entrambi sono allenatori. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Ci avviciniamo al fischio d’inizio della diretta di Milan Bologna ed è utile ore prendere in esame pure lo storico che interessa i due club, in campo per questo posticipo della Serie A. Le statistiche in nostro possesso ci ricordano di ben 157 testa a testa, questi registrati dal 1929 in avanti e tra Coppa Italia, primo e pure secondo campionato italiano. In tutto quindi passiamo contare per questo scontro diretto ben 73 successi dei rossoneri oltre che 43 affermazioni del club emiliano: sono invece 41 i pareggi realizzati finora. Possiamo quindi aggiungere alla nostra analisi che l’ultimo testa a testa segnato tra Milan e Bologna risale alla 16^ giornata del campionato di Serie A ancora in corso: allora al Dall’Ara però la sfida si chiuse con un pareggio a reti bianche. (agg Michela Colombo)

ARBITRA DI BELLO

Milan Bologna, posticipo della 35^ giornata di Serie A, verrà diretta oggi dal signor Marco Di Bello della sezione aia di Brindisi: allo stadio San Siro poi non mancheranno gli assistenti Ranghetti e Schenone, il quarto uomo Pasqua e infine Valeri e Bindoni, questi per le postazioni Var e Avar. In attesa del fischio d’inizio è bene conoscere meglio il primo direttore di gara: in stagione infatti Di Bello ha messo a tabella 20 presenze in campo, di cui 14 per il primo campionato italiano, dove l’arbitro ha pure deciso di 63 ammonizioni, 3 espulsioni e 3 calci di rigore. Ricordiamo infine che in carriera lo stesso Di Bello ha già diretto in 7 occasioni il Milan, di cui l’ultima risale poi alla 11^ giornata del Campionato di Serie A in corso, quando i rossoneri affrontarono l’Udinese. Salgono invece a dieci i precedenti tra il primo fischietto e il Bologna: di questi dati, tre risalgono alla stagione 2018-2019 del primo campionato italiano e per la precisione alla sfide tra i rossoblu e Inter (3^ turno), Fiorentina (13^ turno) e Roma (24^ turno). (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Milan Bologna, diretta dall’arbitro Di Bello questa sera, lunedì 6 maggio 2019 alle ore 20.30, è il posticipo che chiuderà allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro la trentacinquesima giornata di Serie A. Milan Bologna ci propone una situazione decisamente intrigante: la posta in palio è importante per entrambe le squadre ma più per i rossoneri, perché i rossoblù con l’ottimo rendimento tenuto dall’arrivo di Sinisa Mihajlovic sono messi adesso molto bene in ottica salvezza. La conseguenza però è che il Bologna sta meglio di un Milan nettamente in calo dalla sconfitta nel derby in poi: i felsinei dunque sognano il colpaccio per ipotecare la salvezza dopo la fondamentale vittoria con l’Empoli di sabato scorso, ma gli uomini di Gennaro Gattuso dopo il ko sul campo del Torino non possono permettersi altri passi falsi se vogliono ancora sperare nel quarto posto.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN BOLOGNA

Vediamo adesso che cosa ci propongono le probabili formazioni per Milan Bologna. Tra la squalifica di Romagnoli e i tanti infortuni è emergenza difesa per Gennaro Gattuso, di fatto obbligato a schierare Abate, Musacchio, Zapata e Rodriguez (gli unici difensori a disposizione) nella linea a quattro davanti a Donnarumma. Sarà poi interessante capire quale scelta verrà fatta sul modulo: possibile che Piatek e Cutrone siano titolari insieme, magari con Paquetà a sostegno. In questo caso Calhanoglu agirebbe a centrocampo, insieme a Kessie e uno tra Bakayoko e Biglia. Il Bologna sta meglio, anche se Sinisa Mihajlovic deve rinunciare agli squalificati Mbaye e Soriano. Calabresi dunque dovrebbe essere il terzino destro per completare con Danilo, Lyanco e Dijks la retroguardia davanti a Skorupski. Ecco poi l’ex Poli e Pulgar in mediana, poi gli esterni Orsolini e Sansone più Dzemaili sulla linea della trequarti in appoggio a Palacio, che sentirà aria di derby.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Milan Bologna, basandoci sulle quote dell’agenzia di scommesse Snai. Nonostante il periodo sia più favorevole ai rossoblù emiliani, restano nettamente favoriti i rossoneri: infatti il segno 1 è quotato a 1,67, mentre poi si sale già a quota 3,70 in caso di pareggio (naturalmente segno X) e un colpaccio del Bologna varrebbe ben 5,25 volte la posta in palio per chi avrà creduto nel segno 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA