Diretta/ Palermo Cittadella (risultato finale 2-2) streaming DAZN: ai play off

- Fabio Belli

Segui Palermo Cittadella in diretta streaming video: i rosanero potrebbero prendersi la promozione diretta ma rischiano ancora penalizzazioni pesanti e forse anche la retrocessione.

Rajkovic Palermo Padova gol lapresse 2019
Palermo (Foto LaPresse)

DIRETTA PALERMO CITTADELLA (FINALE 2-2) AI PLAY OFF

Palermo e Cittadella chiudono sul 2-2 la loro sfida e vanno a braccetto ai play off. I rosanero come terzi partono coi favori del pronostico in teoria, ma la pratica dice che tutto passerà dalla sentenza di lunedì che, per irregolarità amministrative e sui bilanci, potrebbe addirittura sancire la retrocessione diretta in Serie C per i siciliani. Il Cittadella chiude la sua regular season all’ottavo posto e ora se la vedrà col Pescara in trasferta nel primo turno dei play off: vitale questo punto strappato al Barbera per i veneti che sopravanzano il Perugia in classifica proprio di una lunghezza. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING E TV: COME VEDERE IL MATCH

Palermo Cittadella non sarà una partita trasmessa in diretta tv bensì in esclusiva in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati DAZN che si collegheranno sull’app o sul sito ufficiale tramite smart tv o pc, o anche con dispositivi mobili come tablet o smartphone.

PARI DI ADORNI!

Si infuoca il finale di campionato negli ultimissimi minuti della regular season della Serie B 2018/19. Proprio quando la partita a Lecce si riapre con lo Spezia che ha accorciato le distanze allo stadio Via del Mare, il Cittadella al 37′ della ripresa è pervenuto al pareggio sul campo del Palermo. Punizione del solito Benedetti e i veneti completano la loro doppia rimonta grazie a Adorni, bravo a risolvere la mischia in area. Al 26′ era già stato abile il portiere rosanero Brignoli a evitare il pareggio ospite rispondendo a Moncini, quindi al 34′ Delio Rossi aveva inserito Aleesami al posto di Mazzotta. (agg. di Fabio Belli)

ACCORCIA DIAW!

Il doppio vantaggio del Lecce sembra demoralizzare il Palermo: il secondo tempo allo stadio Barbera inizia a ritmi bassi, al 5′ viene ammonito Frare per un fallo ai danni di Falletti, poi al quarto d’ora è molto abile il portiere del Cittadella, Paleari, nel respingere una gran botta di Puscas, innescato da Trajkovski. Prima sostituzioni: al 17′ Panico prende il posto di Proia nel Cittadella, risponde il Palermo al 19′ con Diaw che prende il posto di Finotto. Al 20′ il Cittadella trova il gol che riapre la partita: grande iniziativa di Diaw che manda a spasso Szyminski con una gran giocata e poi scarica alle spalle di Brignoli: a metà secondo tempo Palermo in vantaggio 2-1 sul Cittadella. (agg. di Fabio Belli)

4 OCCASIONI PER I VENETI

Il Palermo ha chiuso il primo tempo sul 2-0 contro il Cittadella, ma il doppio vantaggio e le contemporanee notizie da Lecce sembrano aver fatto un po’ sedere la squadra di Delio Rossi. E così nell’ultima parte della prima frazione di gioco i veneti hanno avuto un poker di occasioni. Al 33′ un cross da calcio d’angolo di Benedetti trova Finotto solo a centro area, ma il suo colpo di testa finisce a lato. Al 37′ è lo stesso Finotto a vestire i panni di assist-man, il suo cross trova la testa di Proia ma anche stavolta la conclusione non è precisa. Al 41′ problema fisico per Nestorovski, autore del gol del vantaggio dei siciliani: al suo posto entra Puscas. Al 43′ ancora cross di Benedetti e colpo di testa di Finotto che finisce fuori d’un soffio. Infine, al 44′ è sempre Finotto a provarci stavolta con una conclusione dal limite sulla quale Brignoli si distende per la deviazione in angolo. (agg. di Fabio Belli)

FURIA MACEDONE!

Il Palermo inizia il match a buoni ritmi e al 5′ ha già la prima occasione da gol: buona idea di Nestorovski che pesca Trajkovski in area, sulla girata del macedone è attento Paleari nella deviazione in angolo. I rosanero conquistano tre calci d’angolo consecutivi, serie che si conclude con un destro di Jajalo, murato. Al 10′ ancora Trajkovski vicino alla rete, a tu per tu con Paleari prova a scavalcare il portiere avversario con un pallonetto ma il numero uno del Cittadella non si lascia beffare. Al quarto d’ora Haas cerca l’iniziativa personale e conclude dal limite dell’area, col pallone che si spegne a lato. Al 21′ però il Palermo, che continua ad attaccare costantemente con il Cittadella non pervenuto offensivamente, trova due gol in rapidissima successione: al 21′ Mazzotta batte una punizione e Nestorovski brucia tutti sul tempo schiacciando di testa alle spalle di Paleari, realizzando il suo quattordicesimo gol in campionato e portando i rosanero sull’1-0. Pallone centrato e al 23′ Trajkovski trova la profondità, salta Paleari e con i gol dei due macedoni il Palermo passa sul 2-0 contro il Cittadella. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI

Si gioca Palermo Cittadella: i rosanero sono tornati a vincere, sul campo dell’Ascoli, dopo una serie di tre pareggi ma a questo punto potrebbe essere troppo tardi per festeggiare la promozione diretta. Il Lecce rimane padrone del suo destino; alla squadra affidata a Delio Rossi, dopo l’esonero di Roberto Stellone, non resta che provare a vincere e sperare. Il successo interno manca dallo scorso 8 aprile, Monday Night contro il Verona; in generale il Palermo ha vinto soltanto tre volte al Barbera in questo girone di ritorno, mentre c’erano stati cinque successi in un girone di andata giocato decisamente a ritmo più alto. Sicuramente i problemi societari hanno inciso nelle dinamiche di campo; ora vedremo come andranno le cose nella diretta di Palermo Cittadella, mettiamoci comodi e leggiamo le formazioni ufficiali perchè finalmente la partita comincia! PALERMO (4-3-1-2): Brignoli, Szyminski, Bellusci, Rajkovic, Mazzotta; Murawski, Jajalo, Haas; Falletti; Trajkovski, Nestorovski. All. Delio Rossi CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Adorni, Frare, Benedetti; Proia, Iori, Branca; Schenetti; Moncini, Finotto. All. Venturato (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

I precedenti di Palermo Cittadella sono appena sette: dominano i rosanero che ne hanno vinti quattro, una sola vittoria per i veneti che è arrivata su questo campo. Era il novembre 2017, dunque nel campionato scorso: il Palermo di Bruno Tedino era primo in classifica ma era caduto nettamente sotto i colpi della squadra di Roberto Venturato, in vantaggio a fine primo tempo con Christian Kouamé e poi capace di allungare nella ripresa con Luca Strizzolo e Alessandro Salvi. Al Barbera gli altri due episodi sono terminati, curiosamente, con un 3-1 a favore della squadra di casa: il più recente nel dicembre 2013 e sancito da una sorprendente doppietta del difensore Ezequiel Munoz e dal gol di Abel Hernandez, in campo anche Andrea Belotti e Edgar Barreto per la squadra di Beppe Iachini. In ordine cronologico, naturalmente l’ultima partita giocata è quella del 30 dicembre scorso: al Tombolato il Palermo era riuscito a vincere con il minimo scarto facendo fruttare il suo primo posto in classifica, la rete decisiva era arrivata all’inizio del secondo tempo grazie a César Falletti. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Palermo Cittadella sarà diretta, come vi abbiamo già indicato, da Juan Luca Sacchi, arbitro che fa parte della sezione Aia di Macerata. Al suo fianco per la partita di Serie B allo stadio Renzo Barbera sono stati designati anche i due guardalinee Luigi Rossi di Rovigo e Francesco Fiore di Barletta e naturalmente il quarto uomo, che sarà il signor Luca Massimi di Termoli. Nato il 13 ottobre 1984 a Treia, il signor Juan Luca Sacchi ha diretto in questo campionato già altre dodici partite di Serie B, con un bilancio di 55 cartellini gialli, due espulsioni (una per somma di ammonizioni e l’altra per rosso diretto) ed infine ha assegnato tre calci di rigore. Dati molto diversi circa i precedenti stagionali delle due squadre con il fischietto marchigiano: per il Palermo c’è solo il pareggio con il Brescia di metà febbraio, il Cittadella invece è stato diretto tre volte dal signor Sacchi e vanta una vittoria, un pareggio e una sconfitta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Palermo Cittadella, diretta da Sacchi, si gioca sabato 11 maggio alle ore 15.00, sarà una delle sfide della trentottesima giornata del campionato di Serie B 2018-2019. Ultima spiaggia per le due formazioni alla ricerca dei rispettivi obiettivi: il Palermo gioca con la spada di Damocle delle irregolarità amministrative che potrebbero portare i rosanero addirittura alla retrocessione ma, sul campo, la squadra di Delio Rossi insegue una vittoria che varrebbe la promozione solo in caso di mancata vittoria del Lecce contro lo Spezia, altrimenti saranno play off partendo direttamente dalla semifinale, e con la migliore posizione nella griglia. Proprio quei play off che il Cittadella insegue dopo il rotondo tris al Verona: i veneti dovranno mantenere il punto di vantaggio che al momento vantano sugli scaligeri e sulla Cremonese per partecipare alla post season.

PROBABILI FORMAZIONI PALERMO CITTADELLA

Le probabili formazioni di Palermo-Cittadella, sfida che andrà in scena allo stadio Barbera di Palermo. Padroni di casa schierati da mister Delio Rossi con un 4-3-1-2 con in campo dal primo minuto Brignoli; Szyminski, Bellusci, Rajkovic, Mazzotta; Murawski, Jajalo, Haas; Trajkovski; Puscas, Moreo. Risponderà il Cittadella di Venturato con un 4-3-1-2 e questo undici titolare: Paleari, Ghiringhelli, Frare, Adorni, Benedetti; Proia, Iori, Branca; Schenetti; Diaw, Moncini.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Palermo favorito dai bookmaker per la conquista dei tre punti contro il Cittadella. Vittoria interna quotata 1.75 da Eurobet, mentre William Hill propone a 3.60 la quota del pareggio e Bet365 propone a 4.40 la quota relativa al successo in trasferta. Per le quote sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita, Bwin quota 1.75 l’over 2.5 e 2.10 l’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA