DIRETTA / Pescara Verona (risultato 1-1) streaming video DAZN: Faraoni pareggia!

- Fabio Belli

Segui Pescara Verona in diretta streaming video: un incrocio interessante tra due formazioni che sono appena sotto la zona promozione diretta, ma gli scaligeri potrebbero rischiare i playof

Mancuso_gol_Pescara_lapresse_2018
Video Pescara Salernitana (Foto LaPresse)

DIRETTA PESCARA VERONA (RISULTATO FINALE 1-1): PAREGGIA FARAONI AL 72′

Nessun cambio durante l’intervallo. Altro cartellino giallo, il primo della ripresa per il Pescara. Intervento irregolare di Gaston Brugman ai danni di Zaccagni. Ammonito l’autore dell’assist per Sottil. Pericoloso il Verona. Vitale trova un filtrante per Tupta che tutto solo in area di rigore calcia a rete ma sbatte su Fiorillo. Grande occasione sprecata dagli ospiti. L’Hellas adesso serra tutti gli spazi per gli attaccanti del Pescara, un altro spirito per la squadra ospite. Primo cartellino giallo anche per l’Hellas Verona, termina a terra Antonio Di Gaudio. L’arbitro redarguisce con l’ammonizione l’ex Carpi per simulazione. Primo cambio per il Pescara, fuori Manuel Marras e dentro Santiago Bellini. Prima sostituzione pure per l’Hellas, fuori Mattia Zaccagni e dentro Marco Davide Faraoni. Secondo cambio per il Pescara, fuori Leonardo Mancuso ed in campo Perrotta. Al 73esimo arriva il pareggio, meritato, dell’Hellas Verona. Ennesimo traversone di Luigi Vitale dalla corsia mancina, con il contagiri per Faraoni che passa davanti a Del Grosso e con il mancino deposita in rete. Arriva l’ultimo cambio per l’Hellas, in campo Lee al posto di Di Gaudio. Ultimo cambio anche per il Pescara, dentro Monachello al posto di Sottil. Fioccano i cartellini gialli, l’arbitro ancora una volta chiamato ad intervenire. Stavolta è scorretto l’intervento di Ryder Matos, ammonizione per l’esterno brasiliano. Il Pescara va vicino al nuovo vantaggio, calcio d’angolo per il colpo di testa di Scognamiglio che schiaccia e la sfera termina di un soffio sopra la traversa. Poco dopo ancora pericolosi gli abruzzesi: traversone di Del Grosso per Monachello che si inventa una girata con il destro e sfera che sibila sopra la traversa. Ancora una volta pericoloso il Pescara, stavolta il traversone arriva dalla corsia destra con Ciofani per la spaccata di Bellini che manda di pochissimo a lato. Arriva il cartellino giallo anche per Lee, il sudcoreano ex Barcellona riceve l’ammonizione per il fallo tattico ai danni di Monachello e salterà la prossima sfida contro il Livorno.

FINE PRIMO TEMPO

Altissima la pressione del Pescara, la squadra di Bepi Pillon prova subito a soffocare il palleggio dell’Hellas Verona. Grande conclusione dalla distanza di Ledian Memushaj che raccoglie un brutto rinvio di Silvestri, il suo mancino è deviato da Dawidowicz e termina di poco alto sopra la traversa. Arriva il primo cartellino giallo della sfida, fallo tattico di Alessandro Bruno, ai danni di Zaccagni. Ammonito quindi il mediano della squadra di Pillon al 28esimo. Break di Ciofani che parte palla al piede e semina il panico, arriva in area di rigore e scarica per Memushaj ma il centrocampista albanese non riesce nel suo intento di calciare in porta. Riceve in mezzo al campo Gustafson, lo svedese alza la testa e lancia in profondità per lo scatto di Tupta che viene però fermato dal direttore di gara per la posizione irregolare. Matos riceve al limite, non punta l’avversario e scarica per Gustafson che prova il destro che termina però altissimo oltre lo specchio della porta di Fiorillo. Rimessa dal fondo per il Pescara. Sottil prova a sfuggire alla marcatura di Danzi, il giovane esterno ex Fiorentina si allunga però troppo la sfera che termina direttamente oltre la linea laterale. In possesso l’Hellas. Annullata la rete del raddoppio a Leonardo Mancuso al 40esimo, assist di Memushaj che però era oltre la linea del difensori al momento del traversone di Sottil.

SOTTIL LA SBLOCCA AL 7′

Pescara con il 4-3-3. Tra i pali Fiorillo, in difesa Ciofani, Bettella, Scognamiglio e Del Grosso. In mediana spazio a Memushaj, Bruno e Brugman. In avanti Marras, Mancuso e Sottil. Il Verona risponde con un modulo speculare. In porta Silvestri, difesa con Bianchetti, Dawidowicz, Marrone e Vitale. A centrocampo troviamo Danzi, Gustafson e Zaccagni. In avanti Matos, Tupta e Di Gaudio. Primo squillo da parte dell’Hellas Verona, break palla al piede di Zaccagni che serve in area di rigore Matos, il destro del brasiliano viene però deviato in tuffo da Fiorillo. Azione tutta in velocità da parte del Pescara, Brugman riceve al limite e catalizza subito per l’inserimento di Riccardo Sottil che scarica il mancino ma viene murato dall’intervento di Bianchetti. Al settimo minuto si sblocca il risultato. Alla prima occasione si porta avanti il Pescara, la firma è di Riccardo Sottil. Grande intuizione di Gaston Brugman che dalla corsia mancina disegna un tracciante perfetto per lo scatto del compagno, brucia sul tempo Bianchetti e a tu per tu con Silvestri è freddo realizzando il vantaggio. In pieno dominio il Pescara dopo la rete del vantaggio, la squadra di Pillon fa muovere rapidamente la sfera e con un Brugman del genere tutto diventa più semplice. L’Hellas si affida a Di Gaudio: ottimo pallone servito in area di rigore da Gustafson per Di Gaudio che calcia trovando la parata di Fiorillo. Sulla respinta ci ha provato anche Vitale spedendo a lato.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

La diretta di Pescara Verona sta per cominciare e già le formazioni ufficiali della sfida di Serie B sono pronte a scendere in campo: prima del fischio d’inizio è però utile considerare pure qualche dato segnato alla vigilia della 35^ giornata. Partendo dai padroni di casa dobbiamo infatti ricordare che i delfini, fermi alla quinta piazza della classifica, hanno accumulato 13 vittorie e 11 pareggi, che hanno loro riservato 50 punti: i marchigiani inoltre hanno segnato finora 45 gol ma ne hanno pure incassati 43, troppi. Subito sotto nella classifica troviamo invece il Verona che vanta la sesta posizione con 48 punti, questi vinti seguendo un cammino di 12 pareggi e altrettanti successi. Possiamo anche aggiungere che gli scaligeri hanno una buona differenza reti con 44 gol fatti a fronte dei 38 incassati. E’ tempo ora di dare la parola al campo, Pescara Verona si gioca! PESCARA: Fiorillo, Del Grosso, Scognamiglio, Mancuso, Memushaj, Brugman, Bettella, Marras, Bruno, Ciofani, Sottil. A disposizione: Kastrati, Gravillon, Monachello, Capone, Bellini, Balzano, Pinto, Perrotta, Crecco, Antonucci, Del Sole, Kanoute. Allenatore: Giuseppe Pillon. VERONA: Silvestri, Bianchetti, Dawidowicz, Marrone, Vitale, Danzi, Gustafson, Zaccagni, Matos, Tupta, Di Gaudio. A disposizione: Berardi, Munari, Henderson, Faraoni, Di Carmine, Pazzini, Colombatto, Balkovec, Lee, Laribi, Almici, Empereur. Allenatore: Fabio Grosso. (agg Michela Colombo)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE IL MATCH

Pescara Verona sarà una sfida trasmessa non in diretta tv ma in esclusiva per tutti gli abbonati alla nuova piattaforma DAZN, collegandosi tramite pc o smart tv oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone per vedere il match in diretta streaming video via internet.

TESTA A TESTA

Andiamo ora a prendere in esame pure lo storico, ben lungo, che condividono Pescara e Verona, oggi chiamati in campo per la 35^ giornata della Serie B. Dati alla mano infatti ricordiamo di ben 43 testa a testa, segnati dal 1948 a oggi e pure in occasione del primo, secondo e terzo campionato italiano, oltre che in Coppa Italia. In tutto quindi possiamo contare 10 successi del delfini nello scontro diretto e 17 affermazioni dell’Hellas con anche 16 pareggi rimediati entro il triplice fischio finale. Va infine ricordato che risale al turno di andata del Campionato di Serie B ancora in corso l’ultimo precedente segnato tra Pescara e Verona, e per la precisione alla 16^ giornata: prima il riferimento era all’edizione 2011-2012 della cadetteria. Allora al Bentegodi furono i gialloblu ad avere la meglio con il risultato di 3-1 firmato da Danzi, Di Carmine e Del Grosso: solo Mancuso si fece vedere nelle marcature per gli ospiti. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Pescara Verona, lo abbiamo già accennato, sarà diretta allo stadio Adriatico dall’arbitro Eugenio Abbattista della sezione Aia di Molfetta. Andiamo però adesso a scoprire la composizione completa della squadra arbitrale per uno dei big-match della 35^ giornata di Serie B: i due guardalinee saranno i signori Oreste Muto e Francesco Fiore, mentre come quarto uomo agirà Daniele De Santis. Eugenio Abbattista, che sarà dunque l’arbitro di questa importante sfida, è nato a Bari il 28 dicembre 1982, e in questa stagione vanta già undici presenze nel campionato di Serie B, con 52 cartellini gialli, tre calci di rigore assegnati e altrettante espulsioni, una per somma di ammonizioni e le altre due per rosso diretto. I precedenti stagionali invece ci dicono poco: per il Pescara è la prima volta con Eugenio Abbattista, mentre per il Verona abbiamo solo un pareggio con il Venezia ad ottobre. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pescara Verona, che sarà diretta dal signor Eugenio Abbattista, è in programma sabato 27 aprile alle ore 15.00 e sarà una sfida valevole per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie B 2018-2019. Le due formazioni stanno provando a blindare la qualificazione ai play off: si trova in una posizione migliore il Pescara quinto in classifica, a +5 dal Perugia nono nonostante una partita disputata in più (e con un risultato deludente nell’ultima giornata, il pareggio a reti bianche di Carpi), mentre il Verona ha 3 punti di vantaggio, ma a parità di partite giocate. Gli scaligeri però sono reduci da un pesante 0-3 in casa contro il Benevento che ha rappresentato un nuovo passo indietro in una stagione in cui la formazione allenata da Fabio Grosso non è mai riuscita a trovare la giusta continuità di rendimento, e dunque non ha potuto realmente andare all’assalto di Brescia, Lecce e Palermo nella lotta per la promozione diretta (anzi, ora rischiano anche il loro posto nei playoff se il trend negativo dovesse continuare).

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA VERONA

Ecco allora le probabili formazioni di Pescara Verona, sfida che andrà in scena presso lo stadio Adriatico-Cornacchia di Pescara. Padroni di casa in campo con il 4-3-3 impostato dall’allenatore Pillon, schierati con Fiorillo; Balzano, Perrotta, Bettella, Del Grosso; Crecco, Memushaj, Brugman; Marras, Mancuso, Sottil. Risponderà il Verona allenato da Grosso con un 4-3-3 e questo undici titolare: Silvestri; Bianchetti, Dawidowicz, Empereur, Balkovec; Faraoni, Gustafson, Zaccagni; Matos, Di Carmine, Di Gaudio.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

I bookmaker considerano favorito il Pescara per la vittoria interna contro il Verona. Vittoria in casa quotata 2.50 da Bet365, mentre William Hill fissa a 3.20 la quota per il pareggio ed Eurobet offre a 3.15 la quota per il successo in trasferta. Per chi scommetterà sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita, quota di 2.00 per l’over 2.5 e di 1.75 per l’under 2.5 proposta da Bwin.



© RIPRODUZIONE RISERVATA