DIRETTA/ Spal Genoa (risultato 1-1) streaming video e tv: è finita!

- Mauro Mantegazza

Diretta Spal Genoa streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Serie A per la 34^ giornata (28 aprile)

Spal_gruppo_esultanza_Parma_lapresse_2018
Diretta Spal Pordenone, amichevole (Foto LaPresse)

DIRETTA SPAL GENOA (1-1): LE DUE SQUADRE SI ACCONTENTANO DEL PARI

Ora sembra avere una marcia in più il Genoa, con la sfera che arriva tra i piedi di Kouamé: in area di rigore, il numero undici, non trova clamorosamente la porta. Buona occasione per il Genoa. Prima sostituzione nella SPAL: fuori Felipe, dentro Regini. Altro cartellino giallo, questa volta in casa Genoa: punito il fallo tattico di Romero ai danni di Fares. Primo rossoblù a finire sul taccuino del direttore di gara. Ancora un’ammonizione: questa volta è Rolon ad essere punito dal direttore di gara con un cartellino giallo, ostruzione ai danni di Lazzari che aveva già messo la quinta. Terza sostituzione nel Genoa: fuori Pandev, dentro Biraschi. Seconda sostituzione nella SPAL: fuori Floccari, dentro Antenucci. Occasione per la Spal al 76esimo con Kurtic. Lazzari fugge via a Criscito e serve in mezzo l’ex atalantino: con Radu fuori dai pali, il centrocampista colpisce di testa e dà l’illusione del gol, perché Romero salva la sfera proprio sulla linea. Incredibile chance per il 2-1. Terza sostituzione nella SPAL: fuori Petagna, dentro Paloschi. Nel finale di gara le due squadre tirano i remi in barca, il pareggio va bene a entrambe.

PAREGGIO DI LAPADULA AL 56′

Seconda sostituzione nel Genoa: fuori Gunter, dentro Lapadula. Il Genoa si dispone in campo con un 4-3-3, con Lazovic schierato a tutta fascia sulla corsia di destra. In avanti, invece, Lapadula punta centrale, con Pandev e Kouamé a supporto. La Spal ci prova azionando Fares in area rossoblù ma Romero fa, ancora una volta, buona guardia. Ritmi molto più bassi in questo avvio di ripresa. La SPAL controlla la gara con un prolungato possesso palla, ma senza affondare il colpo: gioca con pazienza la squadra di Semplici, in attesa di un varco. Ammonito Petagna per proteste: il numero 37 della SPAL reclamava un fallo ai suoi danni, mentre l’arbitro ha concesso un calcio di punizione agli avversari. Ci prova Lerager. Violento tiro da posizione defilata da parte del centrocampista danese, che prova a sorprendere Viviano sul primo palo: ottima la risposta del portiere. Il pareggio arriva al 57esimo. dopo un’azione confusa e piena di rimpalli nell’area di rigore della SPAL: la sfera arriva a Lapadula, il quale schiaccia a terra la sfera che s’impenna e batte con un pallonetto Viviano. E’ 1-1.

RETE DI FELIPE AL 38′

Genoa ad un passo dal vantaggio al 13esimo. Lancio lungo di Gunter, che s’infila tra Vicari e Felipe, e da posizione defilata calcia verso il secondo palo: Viviano battuto, la traversa salva la SPAL. Retropassaggio ingenuo di Mazzitelli, che manda Floccari in porta: l’attaccante entra in area, rallenta e si lascia anticipare al momento del tiro dal ritorno di Romero. I padroni di casa provano a fare la partita, Prandelli richiama i suoi predicando calma. Ci riprova Floccari. Fares corre sulla sinistra, arriva nei pressi dell’area di rigore e va al cross: la punta di Semplici prova a tenere viva la sfera, poi la conclusione da posizione ravvicinata è fuori misura. Lazzari avanza sulla destra, va al traversone ma colpisce in pieno Zukanovic: deviazione del difensore del Genoa, rimessa laterale per la SPAL. Si gioca praticamente in una sola metà campo. Cross dalla destra di Lazzari, l’ennesimo: Murgia attacca lo spazio e colpisce di testa sul primo palo, ma trova il gran riflesso di Radu a negargli la gioia dell’esultanza. Il gol arriva al 37esimo. Calcio d’angolo battuto benissimo verso il primo palo: Kurtic prolunga di testa la sfera per l’arrivo sul dischetto di Felipe, che da pochi passi non sbaglia. SPAL meritatamente in vantaggio. Pandev prova ancora una volta a sfondare per vie centrali, ma viene abbattuto da Vicari: il difensore, che era diffidato, è stato ammonito da Massa. Salterà il Chievo. Intanto per Mazzitelli ci sono guai muscolari: il centrocampista del Genoa alza bandiera bianca e chiede il cambio alla panchina. Al suo posto entra Rolon.

INIZIO PARTITA

Spal in campo con il 3-5-2. Tra i pali Viviano, difesa con Bonifazi, Vicari e Felipe. A centrocampo da destra verso sinistra Lazzari, Murgia, Missiroli, Kurtic e Fares. In attacco spazio alla coppia Floccari-Petagna. Modulo a specchio per i liguri. In porta Radu, in difesa Günter, Romero e Zukanović mentre la cintura mediana è composta da Lazovic, Mazzitelli, Radovanovic, Lerager e Criscito. In avanti Kouamé e Pandev. Lancio lungo dalle retrovie di Romero, che prova ad azionare in avanti Kouamé: il giovane attaccante lascia sul posto Bonifazi e Vicari, ma la conclusione è completamente fuori misura. Insiste il Genoa, che prova a fare la partita in questi primi minuti di gara: Lazovic, dopo una serie di rimpalli, tenta la conclusione forte e tesa verso la porta difesa da Viviano, ma è bravo a murare il tentativo Felipe. Prova a buttarsi in avanti la SPAL, ma la difesa del Genoa fa buona guardia. Poi Lazovic prova a partire in contropiede, ma Felipe lo ferma con un fallo tattico: cartellino giallo per lui. Al decimo Mazzitelli si ritrova il pallone tra i piedi al limite dell’area di rigore e, indisturbato, calcia verso la porta: sfera colpita malissimo e che termina molto distante dallo specchio.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Solo pochi istanti prima del fischio d’inizio per la diretta di Spal Genoa per la Serie A: in attesa che le formazioni ufficiali escano dagli spogliatoi diamo un occhio a qualche numero segnato prima della 34^ giornata. Ecco infatti che gli estensi sono ora fermi alla 13^ piazza con 38 punti e hanno finora messo a tabella 120 successi e 8 pareggi: buono il dato pure relativo ai gol per i biancoazzurri di Semplici, con 34 gol fatti e 47 subiti. Più in fondo alla classifica troviamo invece il Genoa che con 34 punti staziona solo alla 15^ posizione. I rossoblu dopo tutto hanno messo a statistica finora 10 pareggi e 8 successi e inoltre registrano un bilancio gol davvero negativo e fissato sul 35:52. E’ tempo quindi di dare la parola al campo, si gioca! SPAL (3-5-2): Viviano; Bonifazi, Vicari, Felipe; M. Lazzari, Kurtic, Missiroli, Murgia, Fares; Floccari, Petagna. Allenatore: Leonardo Semplici GENOA (3-5-2): I. Radu; Gunter, C. Romero, Zukanovic; Lazovic, Lerager, Radovanovic, Mazzitelli, Criscito; Pandev, Kouamé. Allenatore: Cesare Prandelli (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Spal Genoa sarà garantita in esclusiva a tutti gli abbonati Sky. Di conseguenza saranno naturalmente i canali della piattaforma satellitare a trasmettere la partita di Ferrara: appuntamento su Sky Sport Serie A (il numero 202) oppure su Sky Sport 251. Di conseguenza, anche la diretta streaming video di Spal Genoa sarà garantita agli abbonati, in questo caso grazie al servizio offerto da Sky Go.

I TESTA A TESTA

Per analizzare a fondo i precedenti di Spal Genoa dovremmo tornare indietro nel tempo: il primo incrocio registrato è infatti quello di un campionato di Serie A 1953-1954, con doppio 1-0 interno. Quello estense lo aveva firmato Rinaldo Olivieri; le due squadre non sono riuscite a segnare almeno due gol (per ciascuno) fino al 2-1 del Genoa nel gennaio 1957, la Spal ha addirittura dovuto aspettare un 3-0 esterno due anni più tardi. In epoca recente invece va detto che a Ferrara si torna a giocare dopo 38 anni e mezzo: tanto è passato da un 2-2 maturato in Serie B con il Genoa di Gigi Simoni, avanti con l’autorete di Alberto Cavasin e il gol di Roberto Russo, ripreso da Renato Miele e Alberto Bergossi. La Spal ha vinto soltanto due volte negli ultimi 16 episodi di questa sfida, e lo ha sempre fatto con un 1-0 casalingo: l’ultima sfida è quella dell’ottobre 2017 e l’aveva risolta Mirco Antenucci, è interessante notare che, tra casa e trasferta, ben sette partite si siano risolte con un 1-0 a favore della formazione estense, e che per cinque volte questo risultato si sia invece verificato a sancire un successo del Genoa (l’ultimo qui, nel giugno 1979, grazie al gol di Oscar Damiani). (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

La diretta di Serie A tra Spal e Genoa verrà affidata al fischietto della sezione aia di Imperia Davide Massa nella 34^ giornata: con lui oggi poi saranno al Mazza anche gli assistenti Cecconi e Alassio, il quarto uomo Abisso e la coppia al Var e Avar Irrati-Marrazzo. Mettendo ora proprio il primo arbitro sotto ai riflettori apprendiamo che quest’anno lo stesso Massa ha messo a tabella ben 24 direzioni di cui ben 15 per il primo campionato italiano, dove pure si segnalano 75 cartellini gialli sventolati, un’espulsione decisa e 6 calci di rigore concessi. Va pure aggiunto nella nostra analisi che in carriera Massa ha incontrato la Spal già in altre 4 occasioni, di cui l’ultima risalente alla 23^ giornata del campionato di Serie A in corso e nella sfida contro l’Atalanta. Sono 4 pure i precedenti segnati tra il primo direttore di gara e il Genoa: ricordiamo che Sacchi ha poi diretto i grifoni pure in stagione per la Serie A, nella 19^ giornata nella sfida contro la Fiorentina. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Spal Genoa, diretta dall’arbitro Massa, si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, domenica 28 aprile 2019; si tratta di una delicata sfida salvezza nel programma della trentaquattresima giornata di Serie A, che vivrà dunque un incontro assai importante allo stadio Paolo Mazza di Ferrara. Ad essere precisi, dobbiamo però evidenziare che Spal Genoa vedrà le due formazioni arrivare in condizioni assai diverse alla partita di oggi. Infatti la Spal di Leonardo Semplici è la squadra del momento, nelle ultime settimane vola ed è arrivata a quota 38 punti con la vittoria di settimana scorsa sul campo dell’Empoli, dunque la salvezza è ormai ad un passo e con una vittoria oggi si potrebbe di fatto già festeggiare. Il Genoa invece, come spesso gli è successo negli ultimi anni, si sta complicando la vita nelle ultime settimane, ha perso anche nella scorsa giornata contro il Torino ed è pericolosamente fermo a quota 34 punti. Il Grifone fatica tantissimo a segnare, l’addio di Piatek è stato un colpo durissimo per Cesare Prandelli e adesso bisogna far risultato per non rendere ancora più difficili le ultime partite di campionato.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL GENOA

Andiamo adesso a scoprire le probabili formazioni per Spal Genoa. Tra i ferraresi bisogna tenere conto della squalifica di Cionek, dunque la difesa a tre di Leonardo Semplici potrebbe prevedere Felipe insieme a Vicari e Bonifazi, con Regini prima alternativa. Il modulo sarà il consueto 3-5-2 con un dubbio per reparto: in mediana infatti si contendono una sola maglia Murgia e Schiattarella, mentre in attacco come al solito la certezza è Petagna e al suo fianco giocherà uno tra Floccari, Antenucci e Paloschi. Per il Genoa invece è squalificato Miguel Veloso, dovremmo dunque vedere titolare Bessa per dare qualità alla manovra. In attacco torna Pandev che si giocherà il posto con Sanabria, rientra anche Biraschi che dovrebbe completare la retroguardia a tre davanti a Radu con Romero e Criscito.

PRONOSTICO E QUOTE

Molto interessante è il pronostico circa Spal Genoa, una partita che si annuncia estremamente equilibrata secondo le quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Il segno 1 e il segno X sono addirittura proposti alla stessa identica quotazione di 2,65 volte la posta in palio, mentre meno probabile viene considerata una vittoria esterna da parte del Genoa allo stadio Mazza, tanto che il segno 2 viene quotato a 3,30.



© RIPRODUZIONE RISERVATA