Diretta/ Torino Sassuolo (risultato finale 3-2): che rimonta incredibile!

- Fabio Belli

Segui Torino Sassuolo in diretta streaming video: neroverdi aritmeticamente salvi e senza più obiettivi, grande occasione per i granata che possono ancora inseguire il quarto posto.

Berardi Berenguer Sassuolo Torino lapresse 2018
Diretta Sassuolo Torino, Serie A 17^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA TORINO SASSUOLO (RISULTATO FINALE 3-2): CHE RIMONTA!

Termina qui la diretta di Torino Sassuolo col risultato finale di 3-2. Mai dare per vinta la squadra di Walter Mazzarri che va sotto per la seconda volta al minuto 71 e poi mostra il classico Cuore Granata. Al minuto 81 pareggia Simone Zaza, poi passano sessanta secondi e arriva il controsorpasso con una rete ancora di Andrea Belotti. Il gallo si fa perdonare per il rigore sbagliato quando si era ancora a reti inviolate e diventa decisivo con una doppietta. E’ una vittoria che vale triplo per i granata sia per il modo in cui è arrivato, che darà sicuramente carica, sia per il sorpasso su Lazio e Roma che permette al momento di essere in zona Europa League. I giallorossi saranno impegnati stasera nella sfida contro la Juventus tra le mura amiche dello Stadio Olimpico. (agg. di Matteo Fantozzi)

GOL DI LIROLA

La diretta di Torino Sassuolo vede cambiare ancora il risultato che ora è di 1-2. I neroverdi sono tornati nuovamente in vantaggio, nonostante l’inferiorità numerica. Al minuto 71 infatti è stato Pol Lirola a pungere, anche se precedentemente la rete di Andrea Belotti sembrava incanalare tutto a favore dei granata. Va detto però che il Toro ha decisamente più motivazioni di classifica con l’obiettivo Europa League ancora alla portata. Dal canto suo i neroverdi però stanno rispettando la partita e hanno dimostrato di avere forze fisiche per reggere fino alla fine del match. Staremo a vedere se nel finale la squadra granata riuscirà a trovare un nuovo pareggio che comunque servirebbe a poco in classifica. (agg. di Matteo Fantozzi)

PARI DI BELOTTI

Superata l’ora di gioco la diretta di Torino Sassuolo ci parla di una gara sul risultato di 1-1. Al gol di Bourabia ha risposto Belotti, bravo a sfruttare una palla tesa messa dentro al minuto 56 da De Silvestri. Il Gallo si prende dunque la sua rivincita dopo che aveva stampato sulla traversa un calcio di rigore quando si era ancora fermi a reti inviolate. Walter Mazzarri si è giocato al minuto 49 anche il suo secondo cambio, inserendo Zaza al posto di Lukic. I granata hanno assolutamente bisogno di vincere per sognare la parte alta della classifica, servirà però fare qualcosa di importante a livello fisico e atletico in una gara dove i neroverdi non stanno mollando un pallone. C’è da considerare però il fatto che gli ospiti giocheranno tutta la ripresa in inferiorità numerica per l’espulsione nel primo tempo proprio di Bourabia. (agg. di Matteo Fantozzi)

BOURABIA GOL E ROSSO

La diretta di Torino Sassuolo ci porta all’intervallo col risultato sullo 0-1. Gli ospiti sono passati in vantaggio al minuto 27 con una giocata di Bourabia, servito dentro coi giri giusti da Djuricic. Il centrocampista però si prende subito dopo la rete il secondo giallo della partita e lascia i suoi in inferiorità numerica. Reagisce subito il Torino che ci proverà fino alla fine della frazione di gioco. Clamorosa è l’occasione che ha ancora Andrea Belotti sui piedi. Il Gallo, forse irrigidito dall’errore dal dischetto però sbaglia un gol facile facile a due passi dalla porta. Il Sassuolo nel finale ha poi la possibilità di raddoppiare con Jeremie Boga che calcia una punizione dal limite senza però trovare la porta difesa da Salvatore Sirigu. Squadre negli spogliatoi vedremo cosa accadrà nella ripresa ricordando che Walter Mazzarri si è già giocato un cambio inserendo Iago Falque al posto di Cristian Ansaldi. (agg. di Matteo Fantozzi)

BELOTTI SBAGLIA UN RIGORE

Alla metà del primo tempo della diretta di Torino Sassuolo il risultato è ancora fermo sullo 0-0. La squadra di Walter Mazzarri è partita molto forte con Andrea Belotti che al minuto 17 ha sbagliato un calcio di rigore colpendo la traversa. Ci sono voluti due minuti per l’assegnazione con Francesco Magnanelli che aveva colpito di mano in area di rigore e l’arbitro che ha deciso di andare a rivedere l’azione su segnalazione del Var. La squadra granata potrebbe anche subire un contraccolpo psicologico dopo un inizio di gara davvero molto importante. Ricordiamo che il Sassuolo ormai ha raggiunto i suoi obiettivi stagionali, mentre i granata di Walter Mazzarri hanno ancora la possibilità di lottare per un piazzamento valido per la prossima Europa League. (agg. di Matteo Fantozzi)

FORMAZIONI UFFICIALI!

La diretta di Torino Sassuolo sta per avere inizio e già le formazioni ufficiali della sfida di Serie A stanno uscendo dagli spogliatoi: prima però di udire il fischio d’inizio vediamo che dati hanno registrano i due club alla vigilia della 36^ giornata. Partendo dai padroni di casa ricordiamo che i granata sono ora alla settima piazza della classifica con ben 57 punti, vinti grazie a 14 vittorie e 15 pareggi: i ragazzi di Mazzarri inoltre sono andati in gol 45 volte e hanno subito 30 reti. Appena più basso in graduatoria troviamo il Sassuolo, fermo al 10^ gradino con 42 punti e un tabellino che ci ricorda di 9 vittorie e 15 pareggi. Va detto che gli emiliani ad oggi hanno segnato poi 50 gol ma hanno subito 54 reti. E’ tempo ora di dare la parola al campo, si gioca! TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, E. Moretti; De Silvestri, Meité, Lukic, Baselli, Ansaldi; Berenguer, Belotti. Allenatore: Walter Mazzarri SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, G. Ferrari, Peluso; Duncan, Magnanelli, Bourabia; Sensi, Djuricic, Boga. Allenatore: Roberto De Zerbi (agg Michela Colombo)

DIRETTA STREAMING E TV: COME VEDERE IL MATCH

Torino Sassuolo non sarà una partita trasmessa in diretta tv bensì in esclusiva in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati DAZN che si collegheranno sull’app o sul sito ufficiale tramite smart tv o pc, o anche con dispositivi mobili come tablet o smartphone.

GLI ALLENATORI

Walter Mazzarri ci riprova: in Torino Sassuolo il tecnico toscano ha la possibilità di centrare la qualificazione in Europa League, con un piccolo spiraglio ancora aperto sulla Champions. Sarebbe la quarta squadra condotta alle coppe internazionali: in precedenza lo aveva fatto con Sampdoria, Napoli e Inter. Certo, il traguardo con i nerazzurri poteva anche apparire scontato ma il Napoli, prima del suo arrivo, era reduce da un ottavo e un dodicesimo posto mentre con lui è stato sesto, terzo, quinto e secondo nella sua stagione conclusiva. Per non parlare dei blucerchiati, dodicesimi e noni e invece condotti alla sesta posizione; insomma, Mazzarri è un allenatore che sa il fatto suo quando si tratta di correre per queste posizioni di classifica. Il Torino l’anno scorso è stato nono, in una stagione iniziata con Sinisa Mihajlovic; non arriva tra le prime sei in Serie A dal 1991 (quinto), era stato settimo con Giampiero Ventura nel 2014. Non c’è che dire: Mazzarri ha fatto fare il salto di qualità a questa gloriosa società che ha appena “celebrato” la triste ricorrenza della tragedia di Superga, ora vedremo se il tecnico completerà l’opera traghettando i granata fino alle porte dei gironi di Europa League. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA GIACOMELLI

Come abbiamo visto prima, la diretta tra Torino e Sassuolo, prevista oggi per la 36^ giornata di Serie A è stata affidata al signor Piero Giacomelli, della sezione aia di Trieste: oggi in campo poi non mancheranno pure gli assistenti Galetto e Rocca, il quarto uomo Banti e pure il duo La Penna-Di Iorio alle postazioni Var e Avar. Fissando ora la nostra attenzione sul primo direttore di gara scopriamo che in stagione lo stesso Giacomelli ha già collezionato 20 presenze in campo, di cui 17 per il primo campionato italiano, dove ha pure deciso di 55 ammonizioni, una sola espulsione e 5 calci di rigore. Possiamo poi aggiungere alla nostra analisi che in carriera lo stesso primo direttore di gara ha registrato ben 17 precedenti col Torino e 16 col Sassuolo: Giacomelli ha poi già fischiato per questo scontro diretto, in occasione della 20^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014. (agg Michela Colombo)

INFO E ORARIO

Torino Sassuolo, partita che viene diretta dal signor Giacomelli, è in programma domenica 12 maggio alle ore 12.30, sarà una delle sfide della trentaseiesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019. Granata sempre in piena lotta per un posto in Europa, anche se serviva una vittoria nel derby in casa della Juventus per sognare davvero il quarto posto e la qualificazione incredibile in Champions League. E’ arrivato un pareggio con Cristiano Ronaldo che ha spezzato il sogno a 6′ dalla fine, ma ora il Toro vuole i 3 punti contro il Sassuolo per poi fare i conti a fine giornata. I neroverdi sono reduci da un pari in rimonta contro il Frosinone valso per loro la salvezza matematica e un decimo posto che il club vorrebbe conservare per chiudere il campionato nella parte sinistra della classifica, cosa che sarebbe comunque positiva e lancerebbe al meglio il lavoro da effettuare in vista della prossima stagione.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO SASSUOLO

Andiamo allora a gettare uno sguardo a quelle che sono le probabili formazioni di Torino Sassuolo, sfida che andrà in scena allo stadio Olimpico Grande Torino. Padroni di casa schierati da mister Walter Mazzarri con un 3-5-1-1 con in campo dal primo minuto Sirigu; Izzo, N’koulou, Emiliano Moretti; De Silvestri, Meitè, Baselli, Lukic, Ansaldi; Berenguer; Belotti. Risponderà il Sassuolo di Roberto De Zerbi con un 4-3-3 e questo undici titolare: Consigli; Lirola, Demiral, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Magnanelli, Sensi; Domenico Berardi, Babacar, Boga.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Torino favorito dai bookmaker per la conquista dei tre punti contro il Sassuolo. Vittoria interna quotata 1.52 da Eurobet, mentre William Hill propone a 4.50 la quota del pareggio e Bet365 propone a 7.00 la quota relativa al successo in trasferta. Per le quote sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita, Bwin quota 1.80 l’over 2.5 e 2.00 l’under 2.5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA