Diretta Verona Benevento / Risultato finale 0-3: Massimo Coda fa tripletta!

- Claudio Franceschini

Segui Verona Benevento in diretta streaming video: big match al Bentegodi tra due squadre che ormai si devono accontentare di giocare i playoff, l’Hellas deve ancora guadagnarseli del tutto.

Coda Benevento Crotone lapresse 2018
Diretta Verona Benevento, Massimo Coda (LaPresse)

DIRETTA VERONA BENEVENTO (RISULTATO FINALE 0-3)

Verona Benevento 0-3: netta vittoria campana sancita dalla tripletta di Massimo Coda, questo ci dice il risultato finale della partita di Serie B allo stadio Marcantonio Bentegodi, che ha aperto il turno di Pasquetta. Sorride dunque il Benevento, che torna da Verona con una vittoria pesantissima per la zona playoff, mentre l’Hellas dovrà leccarsi le ferite di questa batosta. Come abbiamo già accennato, il mattatore è stato Massimo Coda: il gol del vantaggio allo scadere del primo tempo e il raddoppio a ripresa appena iniziata hanno avuto naturalmente un peso fondamentale per indirizzare questa partita. Nel recupero poi c’è stato spazio anche per il tris: Dawidowicz stende Buonaiuto, l’arbitro Nasca concede il calcio di rigore che al 95’ il numero 9 realizza con una conclusione di potenza. Il punteggio è bugiardo se si guarda alla prestazione, d’altronde il Benevento ha segnato due gol in pochissimi minuti a cavallo dell’intervallo, di conseguenza il secondo tempo ha visto l’Hellas fare la partita alla ricerca della rimonta. Il gol tuttavia non è arrivato, anzi allo scadere è stato Coda a fare festa per la terza volta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CODA RADDOPPIA

Il Benevento raddoppia nel secondo tempo del match in casa dell’Hellas Verona. A segnare il secondo gol è ancora una volta Massimo Coda, che si è trovato a tu per tu con Silvestri dopo il rimpallo tra Armenteros e un difensore del Verona. Conclusione sotto le gambe del portiere e 2 a 0, ma il gol è viziato da una posizione in offside. Il Verona prova a reagire con Vitale: punizione a giro splendida con il mancino, ma la palla esce, seppur di poco. Il tentativo al 58′ è di Faraoni che si libera di tacco e poi cerca dal limite il palo più lontano: tiro fuori non di molto per l’ex giocatore di Inter e Udinese. Un minuto dopo Armenteros torna a seminare il panico nell’area di rigore del Verona, ma ci mette troppo a decidere e viene fermato dagli avversari. Al 64′ ci prova Zaccagni con una bella conclusione a giro dai 25 metri, ma senza precisione. E la palla è alta. Il Verona dunque sta provando a reagire, ma il Benevento si copre e sta avendo vita facile visto che i padroni di casa non stanno attaccando con precisione, idee e veemenza. (agg. di Silvana Palazzo)

INTERVALLO

Verona Benevento 0-1: il risultato all’intervallo della partita di Serie B sorride agli ospiti campani, che sono passati in vantaggio proprio in extremis. Partiamo allora dal minuto di recupero di questo secondo tempo: il Benevento si porta in avanti, Armenteros aggancia un pallone e sul rimpallo si inserisce il suo compagno d’attacco Coda, che tira di potenza con il sinistro e trafigge Silvestri, portiere dell’Hellas. In precedenza si segnalano soprattutto un paio di altre occasioni per il Benevento e altrettante per il Verona. Al 13’ molto pericolosi gli ospiti: un primo tiro di Armenteros è respinto da Silvestri, poi sulla ribattuta Ricci manda fuori di pochissimo. Al 33’ di nuovo Ricci, che manda fuori di poco con un bel tiro a giro. Nel finale però Verona in crescendo, con le occasioni capitate al 39’ a Pazzini (colpo di testa in tuffo) e al 45’ con un tiro di Zaccagni di poco fuori. Proprio nel momento migliore dell’Hellas però è arrivato il vantaggio del Benevento. Da segnalare infine un ammonito per parte, cioè Vitale del Verona e Del Pinto del Benevento. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Verona Benevento non sarà trasmessa sui canali tradizionali: la sfida del Tombolato sarà infatti un’esclusiva della piattaforma DAZN, che ha acquistato i diritti per il campionato di Serie B 2018-2019 e fornirà dunque le sfide del torneo ai suoi abbonati, che potranno attivare la diretta streaming video su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo che con una smart tv con connessione a internet sarà possibile installare l’applicazione direttamente sullo schermo.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Eccoci arrivati al via di Verona Benevento, che ci introduce alla 34^ giornata di Serie B: i sanniti hanno un problema particolare che riguarda le sfide dirette con le squadre che possiamo considerare in lotta per la promozione diretta. Perdendo in casa contro il Palermo, sono rimaste ancora a quota una vittoria: l’unico successo è quello maturato il 26 febbraio contro il Pescara (2-1 interno). Contro il Brescia capolista è arrivato un pareggio, lo stesso Verona all’andata aveva espugnato il Vigorito mentre il Palermo aveva pareggiato 0-0 al Barbera la partita di andata; il quadro dunque parla di una vittoria, due pareggi e due sconfitte; volendo ci sarebbero anche le due sconfitte contro lo Spezia. Insomma: se fosse per i risultati contro le squadre di alta classifica il Benevento sarebbe in tutt’altra posizione; vedremo se oggi arriverà il riscatto con un successo che sarebbe importantissimo. E’ arrivato il momento di lasciar parlare il campo allora, mettiamoci comodi perchè finalmente la diretta di Verona Benevento comincia! VERONA: Silvestri, Bianchetti, Dawidowicz, Marrone, Vitale, Faraoni, Danzi, Zaccagni, Matos, Pazzini, Lee. A disposizione: Berardi, Ferrari, Munari, Henderson, Di Carmine, Colombatto, Balkovec, Crescenzi, Laribi, Di Gaudio, Tupta, Almici. All. Carretta (Grosso squalificato). BENEVENTO: Montipò, Del Pinto, Antei, Coda, Viola, Maggio, Improta, Bandinelli, Ricci, Armenteros, Caldirola. A disposizione: Gori, Letizia, Di Chiara, Tello, Volta, Costa, Buonaiuto, Gyamfi, Insigne, Goddard, Crisetig, Vokic. All. Bucchi. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Verona Benevento è una partita che si è giocata ininterrottamente nelle ultime tre stagioni: le due squadre infatti sono salite insieme in Serie A nel 2017 e insieme sono tornate nel campionato cadetto, quest’anno il primo round è andato all’Hellas che ha espugnato il Vigorito grazie al gol di Ryder Matos. In generale il Verona ha vinto tre volte contro le due dei sanniti, che non hanno mai espugnato il Bentegodi avendo raccolto solo un 2-2 nel febbraio di due anni fa; il primo incrocio risale invece alla fase a gironi della Coppa Italia 1984-1985, stagione naturalmente leggendaria per i veneti che avrebbero vinto lo scudetto. I gialloblu si erano imposti per 4-2: tripletta di Preben Elkjaer-Larsen e rigore di Antonio Di Gennaro in un primo tempo fantastico per il Verona di Osvaldo Bagnoli, per il Benevento allenato da Giuseppe Materazzi i gol erano stati messi a segno da Giorgio Lunerti, sempre nella prima frazione, e Luciano Orati. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

La diretta tra Verona ed Benevento verrà affidata al fischietto della sezione Aia di Bari Luigi Nasca, che nella 34^ giornata di serie B si avvarrà della collaborazione degli assistenti Lanotte e Margani, oltre che di Pillitteri in qualità di quarto uomo. Volendo ora conoscere meglio il primo direttore di gara scopriamo che in stagione Nasca ha già diretto 13 partite di cui 11 per il campionato cadetto, dove ha pure messo a bilancio 58 cartellini gialli, 2 rossi e 3 calci di rigore. Va poi ricordato che lo stesso Nasca nella sua lunga carriera ha incontrato in nove occasioni, di cui l’ultima risale alla stagione corrente di Serie B quando l’Hellas ha affrontato il Padova. Sono invece sette i precedenti segnati tra il Benevento e l’arbitro, ma ricordiamo che due di questi risalgono alla stagione corrente della cadetteria, quando gli stregoni hanno incontrato Livorno e Venezia. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Verona Benevento verrà diretta dal signor Luigi Nasca, ed è il big match nella 34^ giornata del campionato di Serie B 2018-2019; è anche la partita che inaugura il turno visto che si gioca alle ore 15:00. Sfida spettacolare quella del Bentegodi: le due squadre, sconfitte in fila dal Palermo, inseguono proprio i rosanero e il Lecce in termini di promozione diretta. Una sconfitta o un pareggio oggi servirebbero a poco o nulla: infatti la distanza dei sanniti (quarti) dal Lecce è di 7 punti mentre è di 6 quella dal Palermo, che però ha giocato una partita meno dei salentini e dunque potrebbe essere il reale termine di paragone. A dirla tutta il Verona dovrebbe anche difendere la sua posizione ai playoff (ha tre punti di vantaggio sulla coppia Perugia-Cittadella) e non vince da quattro partite, ma ha avuto il vantaggio di aver saltato l’ultimo turno per il riposo. Prima di cadere in casa contro i rosanero, il Benevento aveva vinto due partite ma in precedenza aveva ottenuto un solo punto in quattro gare: rendimento troppo ondivago quello degli stregoni, che però potrebbero ancora farcela avendo un calendario non impossibile. Vediamo intanto in che modo i due allenatori potrebbero schierare le loro squadre sul terreno di gioco dello stadio Bentegodi, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di questa sfida.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA BENEVENTO

Per le probabili formazioni di Verona Benevento Fabio Grosso rinuncia allo squalificato Gustafson, e dunque Liam Hemderson e Colombatto entrano in competizione per prenderne il posto; il playmaker dovrebbe essere ancora Dawidowicz, sul centrosinistra Zaccagni rimane favorito su Munari e Laribi, che può giocare anche come esterno nel tridente e dunque insidia la maglia di Di Gaudio, mentre il sudcoreano Lee Seung-Woo giocherà a destra. Ballottaggio Di Carmine-Pazzini per il ruolo di prima punta; Bianchetti, Empereur e Marrone si giocano le maglie da centrali difensivi davanti a Silvestri, Faraoni e Balkovec saranno invece i terzini. Out Raul Asencio nel Benevento: è allora Roberto Insigne che può giocare nel tridente al posto di Armenteros, con Massimo Coda confermato da centravanti e Buonaiuto che insidia la maglia di Federico Ricci, ma potrebbe essere utilizzato come mezzala di assalto al posto di uno tra Nicolas Viola e Bandinelli. Del Pinto il regista (o Viola, con Buonaiuto arretrato); Gyamfi torna titolare come terzino destro, dall’altra parte del campo spazio a Improta o Di Chiara mentre in mezzo Antei e Caldirola proteggeranno il portiere Montipò.

QUOTE E SCOMMESSE

Per Verona Benevento le quote che sono state fornite dall’agenzia di scommesse Snai indicano nei padroni di casa i favoriti all’interno di una situazione comunque equilibrata: infatti il segno 1 che identifica la vittoria dell’Hellas vale 2,35 volte la somma messa sul tavolo contro il valore di 3,10 che è stato posto sull’eventualità del successo esterno, per il quale dovrete scommettere sul segno 2. Con il pareggio il vostro guadagno, avendo puntato sul segno X, andrebbe a 3,15 volte la cifra investita con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA