Diretta/ Virtus Bologna Varese (risultato finale 84-73): Openjobmetis, addio playoff

- Claudio Franceschini

Diretta Virtus Bologna Varese (risultato finale 84-73): la Openjhobmetis cade al PalaDozza contro una squadra già tranquilla e manca la qualificazione ai playoff di basket Serie A1.

Tyler Cain Varese braccia lapresse 2019
Diretta Virtus Bologna Varese, basket Serie A1 2018-2019 (Foto LaPresse)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA VARESE (RISULTATO FINALE 84-73)

Virtus Bologna Varese 84-73: svanisce il sogno della Openjobmetis di tornare ai playoff di Serie A1. Al PalaDozza vince la Segafredo, che aveva già chiuso la stagione dal punto di vista delle motivazioni ma ha voluto schiacciare sull’acceleratore un’altra volta, andando a vincere una partita comunque importante anche per la rivalità. Tony Taylor (17 punti) e Amath M’Baye (15) hanno ispirato per la squadra di Sasha Djordjevic; la Openjobmetis è stata offensivamente sterile nel secondo tempo, non sono bastati i 30 punti di un encomiabile Aleksa Avramovic né l’ennesima doppia doppia stagionale di Tyler Cain (10+11) e a lasciare Attilio Caja e i suoi fuori dai playoff è stata la vittoria – annunciata, di fatto – di Avellino a Pistoia, cosa che ha fatto scalare Varese in nona posizione per la classifica avulsa. Festeggia allora la Scandone, insieme a Trieste: purtroppo alcune sconfitte sul filo di lana sono costate davvero caro alla Openjobmetis, resta una stagione con saldo positivo ma lo stesso record dello scorso anno (16-14) questa volta fa chiudere la corsa in anticipo. (agg. di Claudio Franceschini)

VIRTUS BOLOGNA VARESE (45-37): INTERVALLO

Virtus Bologna Varese 45-37: si complica la serata della Openjobmetis, che al PalaDozza ha bisogno di vincere per non dover dipendere dagli altri campi in chiave qualificazione ai playoff. Invece la Segafredo ha voglia di chiudere al meglio la sua stagione, festeggiando con il suo pubblico la recente vittoria della Champions League: Yanick Moreira parte molto bene e in area si fa sentire, Pietro Aradori mette il suo talento a servizio della squadra e a fare la differenza, in particolar modo, sono le favolose percentuali che la Virtus riesce a trovare nel pitturato e dalla media distanza. Varese ha un Aleksa Avramovic scintillante, già capace di 18 punti all’intervallo lungo; peccato che gli altri, a parte un ispirato Ronald Moore, non riescano a tenere il passo del serbo. La squadra di Attilio Caja chiude il primo quarto con un vantaggio di 2 punti, ma poi è costretta a inseguire; adesso ci attende un secondo tempo interessante, vedremo allora se le motivazioni faranno la differenza per una vittoria della Openjobmetis o se invece la Virtus Bologna riuscirà a portare a casa i due punti chiudendo con un successo il suo campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Virtus Bologna Varese non è una di quelle previste per questa giornata di campionato: l’appuntamento allora è solo quello con Eurosport Player, la piattaforma che fornisce tutte le gare della Serie A1 ai propri abbonati, che le potranno seguire in diretta streaming video con apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche la possibilità di avere informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo, attraverso il sito ufficiale che trovate all’indirizzo www.legabasket.it.

VIRTUS BOLOGNA VARESE (0-0): PALLA A DUE!

Si alza tra pochi minuti la palla a due di Virtus Bologna Varese: tra i vari premi assegnati dalla Lega a fine stagione potrebbe esserci quello per Tyler Cain, in lizza come miglior difensore del campionato. Il centro di Rochester è alla seconda stagione con la Openjobmetis: conferma fondamentale per la società che sta lavorando al rinnovo. Cain ha fatto ancora meglio dello scorso anno: a oggi le sue cifre parlano di 9,7 punti con il 63,4% da 2, 10,8 rimbalzi e 0,8 stoppate. Secondo per rimbalzi, terzo per percentuale nel pitturato, quinto per valutazione (con 19,4): Cain è l’arma segreta di Attilio Caja soprattutto quando c’è bisogno di girare due viti in difesa e vincere la partita. Un giocatore dall’elevato quoziente cestistico, che si accontenta di pochi possessi offensivi (tira poco più di 6 volte a partita) ma poi risolve nell’altra metà campo e non solo, visto che con 4,3 rimbalzi d’attacco è secondo – sempre alle spalle di Egidijus Mockevicius. Saprà ora Cain condurre la Openjobmetis ai playoff? Stiamo per scoprirlo: la parola passa immediatamente al parquet del PalaDozza, dove Virtus Bologna Varese prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LE PAROLE DEL PATRON ZANETTI

Ad anticipare la diretta di Virtus Bologna Varese è stato tra gli altri Massimo Zanetti: in un’intervista concessa a Radio Bologna Uno, appena dopo la vittoria della Champions League, il patron della Segafredo ha elogiato i tifosi ma soprattutto coach Sasha Djordjevic: “Abbiamo vinto perché c’era lui” ha detto, confermando come il prossimo anno ci sarà ancora il serbo in panchina, già prima scelta nell’estate 2018 ma non tesserabile per il doppio impegno con la nazionale. “Sarà lui a decidere come fare la squadra”, così si è espresso Zanetti che ha dedicato la Champions League ad Alberto Bucci (“gli avevo promesso che saremmo andati in Europa, abbiamo addirittura vinto”), ha ammesso come sia contento del ritorno del derby contro la Fortitudo e parlato di una squadra con grandi valori tecnici, ma a volte dall’approccio troppo molle: “Abbiamo battuto Milano in Coppa Italia e poi perso in casa con Pistoia”. Il rammarico è per l’assenza prolungata di Kelvin Martin, che ha saltato otto partite nel girone di andata di Serie A1: “E’ fondamentale, insieme a Cournooh è la nostra difesa”. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Virtus Bologna Varese, partita diretta dalla terna arbitrale composta da Michele Rossi, Luca Weidmann e Martino Galasso, è una di quelle che si giocano per la 30^ giornata del campionato di basket Serie A1 2018-2019, alle ore 20:45 di domenica 12 maggio. La Segafredo si congeda dalla stagione davanti al pubblico del PalaDozza: per il secondo anno consecutivo ha mancato la qualificazione ai playoff ma se non altro ha messo in bacheca la Champions League, che ha permesso di chiudere con saldo positivo una stagione che era iniziata su ben altre premesse, e al termine della quale bisognerà riflettere. La Openjobmetis è agganciata al treno playoff: sfruttando il calendario, e battendo in casa Pesaro e Pistoia, si è ripresa il sesto posto in classifica ma le combinazioni del calendario potrebbero ancora escludere la Openjobmetis dalla post season. Per rimanere tranquilli i biancorossi devono vincere, in caso di sconfitta partono con un vantaggio che però potrebbe essere annullato. Vedremo allora quello che succederà nella diretta di Virtus Bologna Varese, della quale ora possiamo andare a presentare i temi principali.

RISULTATI E PRECEDENTI

Virtus Bologna Varese è una classica del nostro basket: due società storiche che hanno in bacheca scudetti e coppe, ma che negli ultimi anni hanno dovuto accettare un calo nelle loro prestazioni. Come detto la Virtus ha mancato ancora una volta i playoff, ed è chiaro che una piazza simile non possa stare troppo a lungo senza la possibilità di giocarsi lo scudetto; è stata comunque un’annata strana, caratterizzata dalla morte del presidente Alberto Bucci e da alcune affermazioni interessanti, su tutte appunto la vittoria della Champions League ma anche la semifinale di Coppa Italia, raggiunta battendo Milano. Adesso bisognerà capire come ripartire per tornare a essere competitivi, soprattutto perché il prossimo anno tornerà il derby con la Fortituto e bisognerà farsi trovare pronti. Varese spera nei playoff, che sarebbero i secondi consecutivi: il calo e le tre sconfitte consecutive sembravano aver messo la parola fine sulla corsa, invece la Openjobmetis ha sfruttato il fattore Enerxenia Arena ed è ancora in piena corsa. Ha la sfida diretta a favore nei confronti di tutte le inseguitrici, con la sola eccezione di Avellino che però ha due punti in meno: dunque in caso di sconfitta la cosa importante sarà che la Scandone non centri un successo, in caso contrario Varese dovrà sperare che almeno una tra Trieste, Cantù e Trento perda; guardando il calendario le possibilità ci sono tutte, ma Attilio Caja vuole chiudere i conti senza guardare ad altri campi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA