Emiliano Sala/ Morto il padre dell’argentino: stroncato da infarto dopo la tragedia

- Mauro Mantegazza

Emiliano Sala, morto il padre dell’attaccante argentino: stroncato da infarto tre mesi dopo la tragedia del figlio, scomparso in un incidente aereo

Emiliano Sala
Emiliano Sala (LaPresse, 2019)
Pubblicità

Il padre di Emiliano Sala è morto stanotte, stroncato da un infarto. Non c’è pace dunque per la famiglia dell’attaccante argentino classe 1990 che è morto a gennaio a causa di un incidente aereo. Pochi mesi dopo la scomparsa del giovane attaccante del Nantes che si stava trasferendo al Cardiff, è morto dunque anche il padre dell’argentino, Horacio Sala, colto da un malore. L’uomo si è sentito male la scorsa notte a Progreso, città argentina della provincia di Santa Fe in cui viveva insieme alla moglie. A dare l’annuncio, come riporta Marca, è stato il sindaco della città Julio Müller su Radio La Red: “Questo 2019 non smette di sorprenderci con un’altra brutta notizia. Alle 5 del mattino, mi ha chiamato la compagna di Horacio. Quando sono arrivato, lei era distrutta accanto al corpo dell’uomo che neppure i medici hanno potuto salvare”. Il primo cittadino ha anche aggiunto: “Horacio non ha mai superato la morte di Emiliano. Quando il suo corpo è stato trovato, si pensava che potessero trovare pace, ma sono stati colpiti da quest’altra tragedia”. Horacio Sala aveva 58 anni.

Pubblicità

MORTO PER INFARTO IL PADRE DI EMILIANO SALA

Ricordiamo dunque che cosa era successo a gennaio, la tragedia che ha sconvolto la vita della famiglia di Emiliano Sala e che probabilmente è alla base anche dell’infarto che ha colpito il padre. Sala giocava dal 2015 in Francia con il Nantes, ma nel corso del calciomercato di gennaio l’attaccante argentino fu acquistato dal Cardiff per 15 milioni di sterline (circa 17 milioni di euro), acquisto più costoso nella storia della società gallese. Il 21 gennaio 2019 l’aereo privato che trasportava Emiliano Sala proprio da Nantes a Cardiff, un Piper PA-46 Malibu del 1984, scomparve dai radar mentre stava sorvolando il canale della Manica, al largo di Alderney nelle Isole del Canale. Nei giorni successivi furono ritrovati resti del velivolo, infine il 4 febbraio all’interno del relitto si trovò anche un cadavere, in seguito identificato come quello del calciatore. Dopo la morte purtroppo hanno fatto notizia anche le polemiche tra Nantes e Cardiff circa il pagamento del cartellino del giocatore, adesso arriva questa seconda tragedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità