Formula 1/Montezemolo: gli interessi della squadra vengono prima di quelli personali

- La Redazione

Non poteva non mancare l’intervento del presidente della Ferrari Luca di Montezemolo e ribadisce che chi corre per la scuderia di Maranello sa che la squadra viene prima di tutto

Montezemolo-Hockenheim_R375

Dopo l’aspra polemica innestata dal sorpasso di Alonso ai danni di Felipe Massa durante il Gran Premio di Germania ad Hockenheim, ci penda Montezemolo, presidente della Ferrari a fare chiarezza ribadendo il pensiero della scuderia di Maranello rispetto a quanto accaduto nella gara di domenica Innanzitutto, all’indomani della splendida doppietta di Hockenheim, il Presidente della Ferrari ha voluto esprimere, attraverso il sito della Scuderia, la sua soddisfazione per un risultato atteso da tempo.

“Sono molto contento per tutti i nostri tifosi che, finalmente, ieri hanno visto due Ferrari in testa dal primo giro all’ultimo giro dominando la gara” – ha detto Montezemolo a Maranello, dove ha fatto il punto della stagione insieme a Stefano Domenicali – “Il risultato è frutto del tanto lavoro fatto in queste settimane dai nostri uomini, che non si arrendono mai. Adesso dobbiamo continuare così, migliorando la vettura per renderla competitiva in tutti i circuiti che andremo ad affrontare”.

Poi il presidente affronta il comportamento dei piloti in gara e lo fa in modo chiaro, spazzando via ogni dubbio. “Molto bene anche Alonso e Massa che hanno dato il massimo tutto il weekend. Le polemiche non mi interessano. Ribadisco solo quello che dico da sempre e che i nostri piloti sanno benissimo e a questo debbono attenersi: chi corre per la Ferrari sa che la squadra viene prima degli interessi personali. Poi queste cose accadono dai tempi di Nuvolari e le ho vissute in prima persona da Direttore Sportivo ai tempi di Lauda e non solo… Basta quindi con certe ipocrisie anche se capisco che forse a qualcuno avrebbe fatto piacere vedere i nostri due piloti eliminarsi a vicenda: a me e ai nostri tifosi certamente no.” A buon intenditore, poche parole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori