FORMULA 1/ In Australia trionfa Vettel. Alonso quarto. Tempi e ordine d’arrivo del Gp di Melbourne

- La Redazione

Sebastian Vettel, sulla sua Red Bull, trionfa nella prima gara del campionato 2011 di Formula 1. La Ferrari di Alonso chiude al quarto posto, mentre quella di Massa al nono

Vettel_AustraliaR400
Sebastian Vettel (Foto Ansa)

Per Sebastian Vettel e la sua Red Bull, la gara di Melbourne è stata quasi una passeggiata: partito dalla pole position è arrivato primo al traguardo con oltre 22 secondi di vantaggio su Hamilton. Sul podio sale anche Petrov: si tratta della prima volta che un pilota russo finisce nel terzetto premiato. Gara particolare per le Ferrari, con Alonso che chiude al quarto posto e Massa al nono.

Ma ricapitoliamo quanto è successo in gara. Al via, Vettel riesce a tenere la prima posizione. Partenza disastrosa di Alonso, che scivola al nono posto, mentre Massa si infila al quinto. Sfortunato Schumacher, che deve fermarsi ai box per la foratura di una gomma. Gli pneumatici Pirelli erano alla prima gara intera dopo i test e a quanto pare si deteriorano molto più rapidamente rispetto a quanto i piloti erano abituati con le Bridgestone. E in gara questo si farà sentire…

Prima ancora della prima sosta, Massa viene superato da Button e Alonso. Quest’ultimo si ferma presto a cambiare le gomme e viene ripassato dal compagno di squadra. I giudici decidono poi di penalizzare Button, che nel passare Massa ha tagliato la pista, con un drive through. La prima guida della Ferrari, avendo montato gomme morbide alla prima sosta, comincia a inanellare una serie di giri veloci che lo portano poi a essere incollato a Petrov (quarto). Alle sue spalle c’è l’altro ferrarista Massa. Nelle posizioni più indietro, Rosberg è costretto al ritiro per la rottura del motore. Il suo compagno Schumacher era già fuori gara.

In testa tutti montano le gomme morbide, tranne Webber (terzo). E si vede, perché l’australiano si ritrova in breve tempo con Petrov e Alonso incollati ai suoi scarichi. Decide così di fermarsi ai box e rimontare le morbide. Una decisione che gli permette di essere di nuovo davanti al ferrarista quando questi fa il suo secondo pit stop. Massa decide, alla sua seconda sosta, di montare gomme dure. Hamilton, secondo alle spalle di Vettel, commette un errore, passa sopra un cordolo, rovinando probabilmente il fondo della sua McLaren, ma resta in gara.

Al 36° giro, Vettel è davanti a Hamilton, Webber, Alonso, Petrov, Button e Massa. Lo spagnolo cerca di passare Webber, anche perché non ha ancora montato le gomme dure. Ci riesce quando l’australiano si ferma ai box. Inoltre, il pilota della Red Bull, poco dopo essere rientrato in pista commette un errore e finisce fuori pista. Alonso si ferma quindi ai box per montare le gomme dure e rientra davanti a Webber, che subito lo attacca. Tra i due nasce un duello a suon di giri record della pista. Intanto Petrov, in sordina, è al terzo posto. Massa è sempre sesto davanti a Button, ma dopo pochi giri, l’inglese supera il brasiliano, che sembra essere in difficoltà, dato che gira un secondo più lento dei suoi inseguitori. Decide così di fermarsi per il terzo pit tornando alle gomme morbide. Alonso sembra l’unico pilota capace di sfruttare le gomme dure, tanto da scrollarsi di dossi Webber e da portarsi vicinissimo a Petrov. Il ferrarista prova a soffiargli il podio, ma non ci riesce. La gara si chiude per lui al quarto posto, mentre Massa finisce nono. Webber, dopo aver tagliato il traguardo al quinto posto, parcheggia la sua Red Bull fumante a bordo pista.

Pos No Driver Team Laps Time/Retired Grid Pts
1 1 Sebastian Vettel RBR-Renault 58 1:29:30.259 1 25
2 3 Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 58 +22.2 secs 2 18
3 10 Vitaly Petrov Renault 58 +30.5 secs 6 15
4 5 Fernando Alonso Ferrari 58 +31.7 secs 5 12
5 2 Mark Webber RBR-Renault 58 +38.1 secs 3 10
6 4 Jenson Button McLaren-Mercedes 58 +54.3 secs 4 8
7 17 Sergio Perez Sauber-Ferrari 58 +65.8 secs 13 6
8 16 Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 58 +76.8 secs 9 4
9 6 Felipe Massa Ferrari 58 +85.1 secs 8 2
10 18 Sebastien Buemi STR-Ferrari 57 +1 Lap 10 1
11 14 Adrian Sutil Force India-Mercedes 57 +1 Lap 16  
12 15 Paul di Resta Force India-Mercedes 57 +1 Lap 14  
13 19 Jaime Alguersuari STR-Ferrari 57 +1 Lap 12  
14 9 Nick Heidfeld Renault 57 +1 Lap 18  
15 21 Jarno Trulli Lotus-Renault 56 +2 Laps 20  
16 25 Jerome d’Ambrosio Virgin-Cosworth 54 +4 Laps 22  
Ret 24 Timo Glock Virgin-Cosworth 49 +9 Laps 21  
Ret 11 Rubens Barrichello Williams-Cosworth 48 +10 Lap 17  
Ret 8 Nico Rosberg Mercedes GP 22 +36 Laps 7  
Ret 20 Heikki Kovalainen Lotus-Renault 19 Water leak 19  
Ret 7 Michael Schumacher Mercedes GP 19 Puncture damage 11  
Ret 12 Pastor Maldonado Williams-Cosworth 9 +49 Laps 15  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori