DIRETTA/ Formula 1, qualifiche del Gran Premio di Monaco 2011: segui e commenta live in tempo reale

- La Redazione

Le qualifiche del Gran Premio di Monaco di Formula 1 si aprono nel segno della Ferrari, e della Provvidenza. Segui e commenta diretta delle le qualifiche del Gp di Monaco di Formula 1

Alonso_Sorriso_MontecarloR375
Fernando Alonso (foto Ansa)

Le qualifiche del Gran Premio di Monaco di Formula 1 si aprono nel segno della Ferrari, e della Provvidenza. Davvero in tanti a Montecarlo hanno gridato al miracolo per la mancanza di conseguenze per Nico Rosberg dell’incidente occorso alla sua Mercedes Gp dopo solo tre giri di qualifiche. Una dinamica davvero pericolosa per un impatto che poteva essere frontale e a gran velocità contro lo spartitraffico (protetto) proprio all’altezza della chicane all’uscita del tunnel (il punto più veloce della pista) e dove – provvidamente – la direzione gara della Formula 1 ha vietato l’utilizzo del Kers, che sparerebbe sull’asfalto oltre ottanta cavalli di potenza in più in un tratto dove molte vetture hanno evidenziato problemi di saltellamento e scarsa guidabilità. Brividi anche per Vitantonio Liuzzi e la sua HRT-Cosworth, ma fortunatamente l’impatto – pure devastante per la vettura – è stato a velocità ridotta (verso la fine della sessione di prove).

Sorrisoni in Ferrari dunque per il primo tempo di Fernando Alonso, centrato con le super-soft, ma che ha dimostrato di saper guerreggiare trai i primi sull’1:15 “basso” anche con le gomme morbide. Ci aveva provato Schumi, verso la fine della sessione di libere a fare lo scherzetto al ferrarista anticipando il montaggio delle supermorbide, ma anche con la mescola leggermente più dura Alonso resisteva. Alla fine l’incidente di Vitantonio Liuzzi ha impedito alle Red Bull di venire allo scoperto, l’averbbero anche fatto sul finire di sessione, perché va bene nascondersi e cercare il passo gara in una pista dove paradossalmente dove consentito il Kers può essere determinante, ma provare a performare prima delle qualifiche non sarebbe stato male. Buono lo spunto della McLaren, anche se il migliore dei piloti è risultato Button, che si infila tra le due Ferrari, mentre Lewis Hamilton non va oltre un deludente – viste premesse e dichiarazioni – sesto posto.Webber, settimo, è parso piuttosto in difficoltà, e il secondo e 1 (quasi) rimediato dalla Ferrari brucia più di quanto dovrebbe in una sessione di libere in cui le circostanze non sono state granché favorevoli. Ma la Ferrari pare davvero in palla, con Alonso che di giri a buon ritmo ne ha fatti diversi. Insomma, il casco d’oro sfoggiato per l’occasione pare brillare davvero di una luce che fa sperare i tifosi della casa di Maranello. Tra poco però i motori si accenderanno per quello che conta davvero: le qualifiche. Tutti sanno che a Montecarlo se parti in pole position hai il Gran Premio di Formula 1 più affascinante del circus praticamente in tasca. Ma attenzione, perché farsi abbagliare da certi sogni, può anche fare uscire di pista…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori