FORMULA UNO/ Gran Premio di Corea, Jean Alesi: Vettel e Alonso alla pari per la vittoria del Mondiale (esclusiva)

- int. Jean Alesi

JEAN ALESI presenta per noi il Gran Premio della Corea del Sud di Yeongam: altro appuntamento della volata tra Alonso e Vettel per la conquista del Mondiale Piloti 2012 di Formula 1

Alonso_Vettel_Hockenheim
Fernando Alonso e Sebastian Vettel (Infophoto)

Domenica la Formula 1 disputerà il Gran Premio della Corea del Sud a Yeongam, quintultimo appuntamento del Mondiale 2012. Il duello per conquistare il titolo iridato si sta facendo sempre più interessante. In testa ci sono Fernando Alonso e la sua Ferrari con 194 punti, quattro lunghezze di vantaggio su Sebastian Vettel, che al volante della Red Bull ha conquistato fino a Suzuka 190 punti. Più staccati, ma ancora in corsa, ci sono anche Kimi Raikkonen, 157 punti, e Lewis Hamilton, 152. I piloti di Lotus e McLaren sembrano però poter essere soprattutto gli aghi della bilancia, più che reali concorrenti. Ne sapremo di più già da questo fine-settimana: a Yeongam si corre per il terzo anno, e le prime due edizioni sono state vinte appunto da Alonso e Vettel. La pista sudcoreana è tra le più apprezzate di quelle di nuova generazione: speriamo che possa dunque garantire anche un buono spettacolo. Per presentare questo Gran Premio di Corea abbiamo sentito Jean Alesi, ex pilota di grande valore, che ha corso con la Ferrari dal 1991 al 1995 ed è ancora amatissimo dai tifosi della Rossa. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net.
Come vede questa lotta per il titolo tra Vettel e Alonso? Sono alla pari, hanno le stesse possibilità di vincere il Mondiale. Non vedo un pilota favorito tra i due. Ci sono solo quattro punti di differenza tra lo spagnolo e il tedesco, e può succedere veramente di tutto.
Hamilton e Raikkonen potranno ancora lottare per il titolo? No, li vedo ormai fuori gioco per la vittoria del Mondiale.
Chi tra questi piloti potrà far meglio al Gran Premio di Corea? Sono tutti in grado di vincere, con Raikkonen in seconda linea. Certo che se vincesse Hamilton non sarebbe una buona cosa per Vettel, andrebbe meglio per Alonso.
Ci sono altre squadre o piloti che potrebbero vincere in Corea? Potrebbe esserci qualche sorpresa per il podio come Kobayashi a Suzuka, ma solo questi piloti sono in grado di vincere.
Come giudica il circuito coreano? Quello di Yeongam è un circuito tecnicamente difficile, e tra quelli di nuova costruzione è probabilmente il più veloce. Una pista interessante.
Come mai secondo lei la Ferrari sta faticando così tanto in queste ultime corse? Il problema è nelle qualifiche?

Il motivo per cui la Ferrari fa così fatica in prova non è del tutto chiaro, non so trovare un motivo neanche io. Poi in corsa non è poi così vero che la Ferrari vada male, in fondo proprio nell’ultimo Gran Premio Felipe Massa è arrivato secondo. Certo, partire indietro non ti aiuta nemmeno alla domenica, però magari proprio in Corea le cose potrebbero andare ancora meglio, con le modifiche che probabilmente si saranno fatti sulla macchina. Si potrebbe tornare alla vittoria.
Un consiglio ad Alonso per vincere il Mondiale? Avere tanto sangue freddo. Ragionare in corsa e giocarsi tutte le chance in queste ultime gare del Mondiale perché ormai manca veramente poco.
Quali differenze trova tra la Formula Uno attuale e quella dei suoi tempi? Adesso le macchine hanno tutte uno standard più o meno uguale. Quando correvo io c’erano molte differenze tecniche tra le varie vetture che correvano.  

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori