FORMULA 1/ Gp Corea, Alonso: abbiamo lavorato su di noi. Dal Brasile sicuri: Massa rinnova con la Ferrari

- La Redazione

Fernando Alonso, Felipe Massa e Sebastian Vettel commentano le prove libere del Gran Premio di Corea a Yeongam. Intanto dal Brasile sono sicuri che Massa sarà confermato dalla Ferrari

massa
Felipe Massa (Infophoto)

Oggi a Yeongam sono andate in scena le prove libere del Gran Premio di Corea di Formula 1, con le due Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber davanti a tutti, ma la Ferrari di Fernando Alonso è la prima inseguitrice (clicca qui per leggere la cronaca e i tempi). Insomma, le monoposto di Maranello devono ancora inseguire, ma le distanze sembrano essersi ridotte, e se la Ferrari in gara saprà crescere come sa, le prospettive si fanno molto interessanti. La notizia del giorno arriva però dalle anticipazioni della rete televisiva brasiliana O Globo, che ritiene ormai cosa fatta il rinnovo di contratto tra Felipe Massa e la Ferrari, dopo le ultime buone prestazioni del pilota sudamericano. gli sono valse il rinnovo per un anno a Maranello: martedì ci sarà l’annuncio dopo la firma. La Ferrari ha risposto via Twitter, negando che ci siano novità ufficiali: “In F1 tutti vivono di certezze, quasi sempre smentite dai fatti… L’ultima viene dal Brasile e riguarda Felipe Massa e il suo futuro. A chi è convinto di sapere tutto diciamo soltanto che non c’è nulla di nuovo sotto il sole, né di Maranello né della Corea. Nessuna fretta!”. Resta però il fatto che la conferma di Massa anche per la prossima stagione è sempre più probabile. Bene sono andate per lui anche le prove di oggi, e Felipe le commenta soddisfatto: “Direi che questo fine settimana è iniziato in maniera positiva ma l’importante è continuare su questa strada anche domani e domenica, quando davvero conta. La nostra vettura sembra essere piuttosto buona su questo tracciato, il che ci fa ben sperare, anche se la verità la scopriremo solamente domani, in qualifica. Per quello che abbiamo potuto vedere oggi pomeriggio nella seconda sessione, la differenza fra le Soft e le Supersoft non è sicuramente elevata: noi ci siamo trovati bene con entrambe, sia con poca che con tanta benzina a bordo. Adesso cerchiamo di prepararci al meglio per delle qualifiche che si annunciano comunque molto combattute”. Alonso invece non si sbilancia, ma descrive nel dettaglio il lavoro svolto oggi dalla Ferrari: “È difficile dire dove siamo rispetto agli altri. Oggi abbiamo badato principalmente a noi stessi, lavorando stamattina sul confronto fra diverse idee sulla configurazione della vettura e, nel pomeriggio, sulle gomme. Dovremo aspettare domani per avere un quadro più preciso della situazione”.

Il grip della pista di Yeongam sarà un aspetto decisivo: “La pista è migliorata moltissimo da una sessione all’altra: è un fenomeno particolarmente accentuato qui perché non ci sono praticamente competizioni su questo tracciato e, stamattina, l’asfalto era particolarmente sporco. Speriamo che domani la situazione sia migliore perché è sempre più divertente guidare quando l’asfalto offre un minimo di aderenza. La parte più impegnativa di questa pista è certamente il terzo settore, quello più breve come tempo di percorrenza, dove ci sono praticamente soltanto curve. Le scelte dell’assetto sono dettate principalmente dal rendimento della vettura nel terzo settore mentre gli altri due sono certamente più facili da affrontare”. Gli stessi concetti sono stati espressi anche dal grande rivale di Alonso, Sebastian Vettel: “È andata bene, però penso sia tutto molto equilibrato. Non sono soddisfatto per ogni uscita ma penso dipendesse anche dalle condizioni della pista, ogni volta differenti. C’era molto sporco poi le cose sono migliorate. In ogni caso per stare davanti ai rivali domani dobbiamo migliorare ancora”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori