FORMULA 1/ La griglia di partenza del Gran Premio dell’India 2012 a Buddh e la cronaca delle qualifiche. Vettel in pole position

- La Redazione

Cronaca delle qualifiche e griglia di partenza del Gran Premio d’India di Formula 1: dominio Red Bull con Vettel in pole position davanti a Webber, poi le McLaren, quinto Alonso (Ferrari).

vettel_cascoR439
Sebastian Vettel (Infophoto)

La Red Bull domina le qualifiche del Gran Premio d’India di Formula 1 2012 sul circuito Buddh di Greater Noida, alla periferia della capitale New Delhi. Sebastian Vettel ha conquistato infatti la pole position con il tempo di 1.25.892, mentre il compagno di scuderia Mark Webber lo segue a ruota, staccato di soli 20 millesimi, e un poco deluso per questo motivo. Seconda fila per le due McLaren di Lewis Hamilton e Jenson Button, che si candidano dunque ad essere le principali rivali della scuderia anglo-austriaca anche in gara (la pista indiana consente i sorpassi con i suoi lunghi rettilinei). La notizia non può certamente fare piacere alla Ferrari: quinto Fernando Alonso, sesto Felipe Massa. Situazione non rosea, quindi, per la casa di Maranello. La rincorsa del pilota spagnolo al suo rivale per il titolo iridato Vettel si annuncia tutta in salita: la Ferrari ancora una volta va male al sabato, e ora pensare di poter chiudere la gara davanti alle Red Bull appare piuttosto difficile. Le parole di Fernando sono chiarissime: “È questa la nostra posizione: se vuoi vincere un Mondiale devi avere dei mezzi pari a quelli degli altri. Prima li avevamo ed eravamo in testa alla classifica, ora no e inseguiamo. Non lottiamo contro Vettel ed Webber, ora la lotta è con Newey e la sua macchina. In gara dobbiamo fare una bella partenza e superare subito le McLaren perché il nostro passo è buono e se riuscissimo a mettere le Red Bull sotto pressione, magari qualche pensiero o problema di affidabilità glielo potremmo creare…”. Non sarà facile, ma la Ferrari deve dare il meglio per non rendere quasi impossibile la rimonta nelle tre gare di novembre. Segue al settimo posto Raikkonen, alla sua prima apparizione sul circuito indiano con la sua Lotus, davanti a Perez su Sauber, Maldonado con la Williams e Rosberg con la Mercedes, mentre Schumacher è rimasto fuori dalla Q3. La Red Bull si conferma leader come nelle tre precedenti gare, e la corsa potrebbe tramutarsi in un duello fra i suoi due piloti.

Il Q1 delle prove ufficiali sul Buddh Circuit di Greater Noida ha visto classificarsi al primo posto, a sorpresa, Maldonado con 1’26”048. Il venezuelano della Williams ha trionfato grazie ad un set di gomme più nuove. Secondo Sebastian Vettel, che con il tempo di 1’26”387 ha superato la McLaren di Lewis Hamilton e del compagno di squadra di quest’ultimo, Jenson Button. Quinto Webber con 1’26”744. Grosjean ha dovuto risolvere i problemi tecnici che lo avevano tenuto fermo ai box per parecchi minuti e riesce a qualificarsi. Gli esclusi sono come al solito i piloti di Caterham, Marussia e Hrt, ai quali si aggiunge questa volta Vergne, con una delle due Toro Rosso.

La seconda manche vede un’entrata cauta dei piloti per la presenza delle bandiere gialle, esposte dai commissari di gara per la presenza di sabbia sul circuito. Al primo giro cronometrato, Vettel è subito al primo posto seguito da Webber, Rosberg ed Hamilton. Più indietro Hulkenberg, Raikkonen, Schumacher, Senna, Ricciardo e Di Resta. Button è ancora fermo al box. Nulla ancora di rilevante per Alonso e Massa. Hamilton è molto veloce nel primo tratto ma vanifica tutto con un errore nel secondo. Button, intanto, chiude la sua prestazione in sesta posizione. Massa dall’ultima posizione risale in decima e ha disposizione ancora un altro tentativo. Maldonado e Perez che sembravano ormai fuori risalgono dalle retrovie ed entrano in top ten. Salvi anche Massa e Raikkonen. Il migliore è Vettel con 1’25”435 staccato da Button di 32 millesimi. Dunque gli eliminati sono (nell’ordine della loro posizione sulla griglia di partenza della gara di domani): Grosjean, Hulkenberg, Senna, Schumacher, Ricciardo, Di Resta, Kobayashi.

I dieci piloti rimasti si giocano il tutto per tutto nella fase decisiva: Alonso fa segnare il suo miglior tempo in assoluto (1.25.773) mentre Vettel, intanto, commette un brutto errore e deve lasciare a metà il giro lanciato. A due minuti dalla bandiera a scacchi Button riesce a superare Alonso. Vettel, sebbene non abbia fatto una prova perfetta, riesce a inserirsi davanti a Webber ed a prendersi la pole position. Webber rimane secondo a causa di un errore di guida nel suo ultimo giro lanciato, Hamilton sale in terza posizione davanti a Button. Seguono le auto del Cavallino con Alonso più veloce di Massa. A seguire Raikkonen, Perez, Maldonado e Rosberg, che completano le prime dieci posizioni.

 

Pos No Driver Team Q1 Q2 Q3 Laps
1 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:26.387 1:25.435 1:25.283 13
2 2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:26.744 1:25.610 1:25.327 17
3 4 Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:26.516 1:25.816 1:25.544 23
4 3 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:26.564 1:25.467 1:25.659 21
5 5 Fernando Alonso Ferrari 1:26.829 1:25.834 1:25.773 21
6 6 Felipe Massa Ferrari 1:26.939 1:26.111 1:25.857 18
7 9 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:26.740 1:26.101 1:26.236 25
8 15 Sergio Perez Sauber-Ferrari 1:27.179 1:26.076 1:26.360 23
9 18 Pastor Maldonado Williams-Renault 1:26.048 1:25.983 1:26.713 24
10 8 Nico Rosberg Mercedes 1:26.458 1:25.976 No time 23
11 10 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:26.897 1:26.136   16
12 12 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:27.185 1:26.241   20
13 19 Bruno Senna Williams-Renault 1:26.851 1:26.331   19
14 7 Michael Schumacher Mercedes 1:27.482 1:26.574   19
15 16 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:27.006 1:26.777   19
16 11 Paul di Resta Force India-Mercedes 1:27.462 1:26.989   19
17 14 Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:27.517 1:27.219   17
18 17 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:27.525     11
19 21 Vitaly Petrov Caterham-Renault 1:28.756     10
20 20 Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:29.500     10
21 24 Timo Glock Marussia-Cosworth 1:29.613     11
22 22 Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:30.592     8
23 23 Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1:30.593     10
24 25 Charles Pic Marussia-Cosworth 1:30.662     11


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori