FORMULA 1/ Gran Premio del Giappone 2012 a Suzuka: caratteristiche e dati del circuito, orari della gara e delle prove

- La Redazione

Ecco le caratteristiche e i record del circuito di Suzuka, e gli orari e le previsioni meteo in vista di prove e gara del Gran Premio del Giappone di Formula 1: tutto su questo appuntamento.

schumacher_r400
Michael Schumacher ha vinto per ben sei volte a Suzuka (Infophoto)

La Formula 1 si prepara per il rush finale del Mondiale 2012, che prevede le ultime sei gare in meno di due mesi. Il primo appuntamento sarà con il Gran Premio del Giappone che si correrà domenica a Suzuka, uno degli appuntamenti più attesi da tutto il Circus. Il Gran Premio nipponico ha infatti scritto molte pagine leggendarie della storia della Formula 1, anche perchè spesso ha deciso il vincitore del titolo iridato, essendo molto spesso posta a fine stagione. Alcuni duelli sono diventati leggendari, in particolare il doppio scontro tra Ayrton Senna ed Alain Prost nel 1989 e 1990. La pista di Suzuka è poi tra le più tecniche ed affascinanti dell’intero calendario del Mondiale, e ciò ovviamente contribuisce a renderla un luogo speciale per i piloti ma anche per gli spettatori. Si tratta di un circuito di proprietà della Honda, che è entrato nel Circus nel 1987 e da allora ne fa stabilmente parte – salvo due edizioni corse al Fuji nel 2007 e 2008 –, caratterizzato da molte curve impegnative, come la successione di curve ad “S” nella prima parte, la curva del “Cucchiaio” e infine la chicane che immette sul rettilineo d’arrivo. Inoltre, è da ricordare il sottopassaggio che costituisce un caso unico di “incrocio” della pista in Formula 1. Molti curvoni veloci e poche frenate: la Brembo sottolinea che vi è una sola frenata impegnativa, alla curva 130R. Dando uno sguardo ai record della pista, è curioso notare che essi risalgono ancora a diversi anni fa: la migliore pole position è quella di Michael Schumacher nel 2006 (il tedesco proprio oggi ha invece annunciato il ritiro), mentre il miglior giro in gara è addirittura di Kimi Raikkonen l’anno precedente. Schumi è l’assoluto dominatore di Suzuka: ci ha vinto ben sei volte, mentre nessun altro pilota è mai andato oltre quota due (solo Vettel tra quelli in attività, e poi Berger, Senna, Hill e Hakkinen). Il meteo non desterà preoccupazione per piloti e scuderie: Suzuka accoglie la Formula 1 con un cielo che sarà sereno o poco nuvoloso per tutto il fine-settimana, con temperature sempre stabili attorno ai 24°. Gli orari sono invece molto diversi da quelli europei, a causa delle sette ore di fuso orario: le qualifiche saranno alle 7.00 di sabato mattina, la gara alle 8.00 di domenica. Troverete comunque tutte le informazioni utili sul circuito e la gara nelle prossime pagine.

 

Lunghezza: 5807 m

Numero di giri della gara: 53

Distanza della gara: 307,471 km

Curve totali: 18 (a destra 10, a sinistra 8)

Record sul giro in prova: 1’28”954 (Schumacher 2006)

Record sul giro in gara: 1’31”540 (Raikkonen 2005)

 

Venerdì: poco nuvoloso, 24°

Sabato: poco nuvoloso, 24°

Domenica: sereno, 24°

 

 

Venerdì 5 ottobre

Prove libere 1: ore 3.00-4.30

Prove libere 2: ore 7.00-8.30

 

Sabato 6 ottobre

Prove libere 3: ore 4.00-5.00

Qualifiche: ore 7.00 (diretta tv Rai 2)

 

Domenica 7 ottobre

Gara: ore 8.00 (diretta tv Rai 1)

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori