DIRETTA LIVE/ Formula 1, prove libere 2 (FP2) del Gran Premio degli Stati Uniti 2012 ad Austin in temporeale

- La Redazione

La Formula 1 torna in pista per la seconda sessione di prove libere in vista del Gran Premio degli Stati Uniti sull’inedito circuito di Austin: segui e commenta in diretta la FP2

vettel_abu
La Red Bull di Sebastian Vettel (Infophoto)

Oggi pomeriggio è iniziato il week-end della Formula 1 ad Austin, per il Gran Premio degli Stati Uniti che alle ore 20.00 italiane vivrà la seconda sessione di prove libere FP2. Si tratta della penultima gara della stagione, un appuntamento decisivo nella volata per il titolo mondiale Piloti tra Fernando Alonso e Sebastian Vettel, con il tedesco della Red Bull che può contare su 10 punti di vantaggio sullo spagnolo della Ferrari, mentre la scuderia anglo-austriaca è già ad un passo dal terzo titolo Costruttori consecutivo, che dovrebbe aggiudicarsi già questa domenica negli States (potrebbe permettersi di perdere 39 punti dalla Ferrari…). L’attesa è davvero altissima tra tutti gli appassionati, e lo è ancora di più perché il circuito texano è inedito: per la prima volta la Formula 1 corre da queste parti, su un tracciato che sulla carta si preannuncia impegnativo. Favorirà maggiormente la Casa di Maranello oppure le cosiddette ‘lattine’? Il circuito è stato realizzato in una zona collinare, e proprio sfruttando la conformazione naturale del luogo la caratteristica principale della pista sarà quella di presentare forti pendenze, che arrivano a toccare il 14,6% in salita e il 12,4% in discesa, ricordando il vecchio Nurburgring o l’Eau Rouge di Spa. Ci dovrebbero essere ben tre punti ideali per tentare sorpassi, e nel mirino c’è già la prima curva: ci si arriva in salita, l’ingresso è invitante ma poi stringe. In partenza bisognerà prestarci grande attenzione. A metà della pista ci sarà un lungo rettilineo – di oltre un chilometro –, mentre nel tratto finale c’è una zona più lenta, in corrispondenza dell’Arena che ospita le tribune più capienti. A questo proposito, bisogna sottolineare che il ritorno degli Usa nel Circus si annuncia come un trionfo, con 300mila spettatori attesi durante il fine-settimana. Il complicato rapporto tra gli States e la F1 potrebbe fare un importante passo in avanti, dopo numerosi circuiti che si sono alternati nei posti più vari (clicca qui per leggere la storia dei Gran Premi di Formula 1 negli Stati Uniti).

Ma l’attesa è spasmodica per motivi di stretta attualità: la lotta tra Vettel e Alonso è una delle più belle degli ultimi anni, tra due grandi campioni e due scuderie all’avanguardia, con la Red Bull che ha saputo progettare la monoposto migliore e la Ferrari che ha risposto con una crescita straordinaria durante la stagione, dopo un inizio difficile. La risposta di Vettel e del suo team è però stata poderosa da Singapore in poi: quattro vittorie consecutive e il terzo posto di Abu Dhabi con una splendida rimonta, che ci fanno dire che ora il favorito per il titolo è proprio il detentore. Nella mattina americana, durante la prima sessione di prove libere, Vettel ha dato un’altra impressionante dimostrazione di forza: dopo essere rimasto a lungo dietro ad Hamilton e Alonso – che si sono dimostrati i più veloci ad adattarsi al circuito – ha sparato nel finale alcuni tempi veramente impressionanti, con il migliore in 1’38”125, addirittura un secondo e mezzo meglio dell’inglese (pur secondo) e oltre due secondi meglio dello spagnolo terzo. Naturalmente non si possono già tirare le somme, ma il messaggio è arrivato forte e chiaro. Vediamo ora come gli avversari sapranno replicare. Le prove libere 2 (FP2) del Gran Premio degli Stati Uniti 2012 stanno per cominciare ad Austin: segui e commenta la diretta sul nostro sito.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori